Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 234
Risultati da 31 a 32 di 32

Discussione: Colt NRA, datemi un consiglio.

  1. #31
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    liguria
    Messaggi
    1,100

    Re: Colt NRA, datemi un consiglio.

    Citazione Originariamente Scritto da Andrea58
    Citazione Originariamente Scritto da artu44
    Citazione Originariamente Scritto da Andrea58
    Citazione Originariamente Scritto da artu44
    Questa ACE di Oscar è un capolavoro d'arte armiera. Confrontare tiratura piani e spigoli con quella iniziale.
    Non riesco a capire dove veda i difetti. Io l'ho avuta in mano e mi sembra ok, con tutti gli spigoli vivi ed i piani ben raccordati. D'altro canto lucida com'è se ci fossero segni evidenti risalterebbero subito. Non sarà* l'effetto delle foto sicuramente non professionali?
    Nell'impietosa terza foto dall'alto non riesci a trovare uno spigolo vivo ma sono tutti brutalmente smussati dalla pulitrice. I piani poi quando si avvicinano agli spigoli risultano distorti. Le condizioni di luce di quella foto sono quelle ottimali per vedere quei difetti, Se fossa fotografata perfettamente sulla verticale dall'alto probabilmente non si vedrebbero.
    Io ragiono e mi pongo delle domande. Se emetto una serie "speciale" in teoria starò ben attento a farle bene dato che le voglio vendere "bene". Io l'ho avuta in mano e non mi sembra rovinata e con gli spigoli smangiati. A questo punto dai tuoi post emerge il dubbio è che valga poco o niente, in quanto la serie commemorativa non conta e il pezzo è rovinato. Ho capito bene? Quanto la si può valutare?
    Andrea, la mia è solo una delle correnti di pensiero ed è quella di un ex grande appassionato che ha bruciato un mare del suo tempo dal 1959 al 1974 osservando, leggendo e lavorando nel ramo. Dal 1972 al 1974 ho diretto un apiccola fabbrica di sovrapposti e poi dal 1974 al 1981 ho lavorato in Breda Meccanica Bresciana ove la lavorazione delle parti d'arma era una religione.
    A partire dai primi anni 70 l'industria armiera a cominciato ad avere problemi di sopravvivenza che si sono aggravati con i successivi aumenti del costo del lavoro per cui la qualità* ha cominciato a calare dapprima piano poi più velocemente e la produzione è diventata sempre più un operazione commerciale: vendere bene ciò che ti costa poco. Qualcuno ricorda la bassa speculazione fatta in quegli anni con la rinascita della "Luger" Mauser? Una modello 29 svizzera riproposta con qualche pezzo microfuso? Chi come me a queste cose ci ha sofferto, ha anche sviluppato una certa sensibilità* per cui credimi, quella Colt può soddisfare solo una parte degli appassionati per cui ne incontrerai altri che storceranno il naso. Quanto pensi che costi lucidare a specchio un'arma e comprare una cassettina di legno. Infinitamente meno della differenza di prezzo di vendita fra la "commemorativa" e la standard. Ed è solo in questo che sta l'operazione bassamente commerciale.
    Per quanto riguarda la finitura, purtroppo non sono troppo abile con photoshop ma se qualcuno riuscisse ad affiancare le immagini delle due pistole vedrebbe subito cosa voglio dire.

  2. #32
    Utente registrato L'avatar di silent brother
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Emilia Romagna - Modena
    Messaggi
    5,286

    Re: Colt NRA, datemi un consiglio.

    Citazione Originariamente Scritto da Oscar
    Concordo in pieno; quindi ricapitolando:all`inizio degli anni `30 cominciano ad essere costruite le conversioni in calibro 22 che non soddisfano i tiratori per la scarsa sensazione di rinculo. David " Carbine" Williams progetta la camera flottante e crea la pistola ACe Service per il mercato civile (1935?).
    Nel 1937 l`esercito acquista parecchi esemplari e nasce la Service Model ACE.
    Resta da capire, visti i dati contrastanti, fino a quando viene prodotta ( 41? 42?)
    Un caro saluto

    Grazie Oscar!
    Quello che potrei dire a riguardo è che, le Colt Ace costruite dal 1931 (mod. Ace 1931) non erano conversioni ma pistole complete di tutto punto e sprovviste di camera flottante nella culatta della canna, causa questa (come ho scritto in precedenza) che rendeva scarso il rinculo dell'arma rispetto a quella in .45acp. Queste pistole furono costruite fino al 1941 e dopo la seconda guerra mondiale, in quantitativi limitati, nel 1947.

    Mentre la Service Ace (mod. Service Ace 1937) venne prodotta a partire dal 1935 modificando il progetto dell' originale Ace 1931, con la culatta flottante che risolveva il problema del rinculo "anemico" rendendolo così molto più simile a quello della cartuccia maggiore in .45acp. Questa entro in servizio nel 1937, e venne prodota sino al 1945.
    DANIELE
    "Ad unum pro civibus vigilantes"

Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 234

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato