Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Comunicazione a familiari di prigioniero.

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Mai fermo!
    Messaggi
    263

    Comunicazione a familiari di prigioniero.

    Cose dell'altro mondo.... è la famiglia che deve esibire allo stato i documenti attestanti che il proprio familiare è prigioniero... non dovrebbe essere lo stato a comunicare che il loro caro e prigioniero o disperso?
    [attachment=0:25nqc1ga]Distretto Napoli fronte.jpg[/attachment:25nqc1ga]
    [attachment=1:25nqc1ga]Distretto Napoli retro.jpg[/attachment:25nqc1ga]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    8,022

    Re: Comunicazione a familiari di prigioniero.

    Documento interessante.. comunque penso che poteva essere anche un modo per smascherare eventuali disertori
    Gigi "Viper 4"

    "...Non mi sento colpevole.. Ho fatto il mio lavoro senza fare del male a nessuno.. Non ho sparato un solo colpo durante tutta la guerra.. Non rimpiango niente.. Ho fatto il mio dovere di soldato come milioni di altri Tedeschi..." - Rochus Misch dal libro L'ultimo

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    1,906

    Re: Comunicazione a familiari di prigioniero.

    Ciao,probabilmente non è la prima lettera visto che parla già* di pagamenti di assegni che possono essere interrotti, non ne avevo mai visti di questo genere,bello.

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: Comunicazione a familiari di prigioniero.

    L'Italia è sempre l'Italia non ci smentiamo mai. Mi piacerebbe sapere che documenti dovesse portare la signora a prova della prigionia del marito. Come se le autorità* non sapessero che la liberazione di un prigioniero di guerra era accompagnata da documenti che dovevano essere già* in loro possesso.
    Mi sembra come quando chiedevano a mia zia ogni anno il "certificato di vedovanza" come veniva definito ai fini pensionistici. Come se mio zio potesse risorgere miracolosamente.
    Sarebbe stato molto più semplice se avessero richiesto uno stato di famiglia da cui fosse risultato se si era risposata anche se non consideravano la possibilità* della convivenza.
    La burocrazia è immortale.
    Ciao
    Andrea
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218

    Re: Comunicazione a familiari di prigioniero.

    Ciao, si, concordo, la burocrazia è immortale. E qualche volta può contribuire alla morte delle persone. Pensate lo stato d'animo dei destinatari della corrispondenza che sto per presentarvi.
    In effetti sono un poco fuori tempo perchè si tratta di documenti della 1GM, però continuo questa discussione.
    Dunque nei convulsi momenti successivi a Caporetto questo soldato fu catturato con tutta la compagnia a cui apparteneva. La curiosità* direi che è data dal fatto che solo il 31 dicembre il furiere della compagnia si accorge della mancanza di un dipendente! E se guardate invece la seconda carolina vedrete che il militare stesso, pur in prigionia in Austria, ha già* inviato almeno due cartoline che comunque si sono perse. Quindi tra il 24 ottobre 1917 ed il 4 febbraio successivo la famiglia è rimasta senza notizie. Non male come rapporti con i familiari.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato