Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 21

Discussione: concesse le Medaglie D'Oro ai CC uccisi a Malga Bala

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    56

    Re: concesse le Medaglie D'Oro ai CC uccisi a Malga Bala

    la Storia la conosco bene, ho letto il libro di Russo sull'argomento ed ho visto le foto dei Carabinieri uccisi.
    Ho letto sul sito dell'ANPI la versione dei fatti che loro sposano, ovvero che i Carabinieri erano stati fatti prigionieri dai partigiani e che i tedeschi nel tentativo di liberarli li hanno uccisi in un conflitto a fuoco.
    Pochi dettagli sull'episodio:
    -esistono le foto sl rinvenimento dei cadaveri, appaiono tutti orrendamente seviziati e denudati.
    - non furono trovati corpi di partigiani...
    -non ci sono caduti tedeschi
    ne deduco (con macabro umorismo) che secondola tesi dello slavo e ripresa dall'ANPI i tedeschi hanno intercettato il gruppo partigiani che scortavano i Carabinieri, ne è nato un conflitto a fuoco, ma sfortunatamente i tedeschi hanno ucciso solo i carabineiri che nel cadere si sono denudati e seviziati da soli.
    ... bene aspetta che mi autoconvinco che è avvenuto così...
    non ci riesco, la storia mi ricorda maledettamente le fosse di Katyn..

  2. #12
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: concesse le Medaglie D'Oro ai CC uccisi a Malga Bala

    Citazione Originariamente Scritto da u03205
    tutto dipende da che parte si guarda la storia .
    da un lato i dodici furono degli eroi , dall' altro gli eroi furono chi combatte' contro di loro .
    ogni storico , consciamente o inconsciamente , prende una posizione e , da quella , esamina i fatti portandosi dietro i preconcetti propri di quella posizione .
    Mi dispiace ma sono stato zitto anche troppo, vedi di portare RISPETTO almeno per l'Arma e per UOMINI che sono caduti nell'adempimento del loro dovere. Se non riesci a capire la differenza tra un Carabiniere ed un truce appartenente alle brigate nere è proprio ora che ti tolga gli occhiali colorati.
    Se questo intervento fosse giudicato eccessivo e lesivo delle regole del forum prego l'amministrazione di prendere i dovuti provvedimenti nei miei confronti.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    2,060

    Re: concesse le Medaglie D'Oro ai CC uccisi a Malga Bala

    Ho volutamente cercato di mantenere il più neutrale possibile il mio intervento che voleva essere di ricordo e di rispetto verso dei militari colpiti a tradimento (ricordiamoci che sono stati avvelenati) mentre restavano fedeli a quella che è l'essenza di essere carabinieri: la difesa dei cittadini e delle regole che governano la convivenza civile in una comunità*. Non erano infatti impegnati in rastrellamenti o altre operazioni belliche, ma garantivano l'ordine pubblico e limitavano l'attività* dei borsaneristi e di altri delinquenti in un momento di caos totale nonostante fossero stati avvertiti di lasciare la zona.
    E' stato anche meschinamente obbiettato da alcune parti che essi non erano nemmeno carabinieri a tutti gli effetti, visto che si era nel '44 e i CC , vincolati al giuramento al re, non potevano "sopravvivere" durante la RSI. io trovo questa interpretazione faziosa e di comodo, perchè come scritto poc'anzi, essi nel loro agire quotidiano erano sempre profondamente carabinieri, con o senza stellette, anche senza un re leprotto alla macchia.
    Continuo a stupirmi come alcuni soggetti sempre pronti a gridare alla barbarie e alla mancanza di "pietas" del male assoluto, riescano poi sempre a cambiare pelle e da agnelli diventino lupi quando si tratta di dimostrare lo stesso sentimento umano che dovrebbe essere universale e super partes, se le bagatelle hanno un altro colore e altri sono gli assassini.
    bkg

  4. #14
    Banned
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    vP006496
    Messaggi
    1,253

    Re: concesse le Medaglie D'Oro ai CC uccisi a Malga Bala

    Citazione Originariamente Scritto da Andrea58
    Citazione Originariamente Scritto da u03205
    tutto dipende da che parte si guarda la storia .
    da un lato i dodici furono degli eroi , dall' altro gli eroi furono chi combatte' contro di loro .
    ogni storico , consciamente o inconsciamente , prende una posizione e , da quella , esamina i fatti portandosi dietro i preconcetti propri di quella posizione .
    Mi dispiace ma sono stato zitto anche troppo, vedi di portare RISPETTO almeno per l'Arma e per UOMINI che sono caduti nell'adempimento del loro dovere. Se non riesci a capire la differenza tra un Carabiniere ed un truce appartenente alle brigate nere è proprio ora che ti tolga gli occhiali colorati.
    Se questo intervento fosse giudicato eccessivo e lesivo delle regole del forum prego l'amministrazione di prendere i dovuti provvedimenti nei miei confronti.
    non mi sembra di aver denigrato qualcuno .

  5. #15
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: concesse le Medaglie D'Oro ai CC uccisi a Malga Bala

    Citazione Originariamente Scritto da u03205
    Citazione Originariamente Scritto da Andrea58
    Citazione Originariamente Scritto da u03205
    tutto dipende da che parte si guarda la storia .
    da un lato i dodici furono degli eroi , dall' altro gli eroi furono chi combatte' contro di loro .
    ogni storico , consciamente o inconsciamente , prende una posizione e , da quella , esamina i fatti portandosi dietro i preconcetti propri di quella posizione .
    Mi dispiace ma sono stato zitto anche troppo, vedi di portare RISPETTO almeno per l'Arma e per UOMINI che sono caduti nell'adempimento del loro dovere. Se non riesci a capire la differenza tra un Carabiniere ed un truce appartenente alle brigate nere è proprio ora che ti tolga gli occhiali colorati.
    Se questo intervento fosse giudicato eccessivo e lesivo delle regole del forum prego l'amministrazione di prendere i dovuti provvedimenti nei miei confronti.
    non mi sembra di aver denigrato qualcuno .
    Ti rispondo il più chiaramente possibile perchè amo la chiarezza anche se so e posso essere estremamente polemico. Per capisci diciamo che siamo della stessa razza, che per prendere un ladro ce ne vuole in altro o come meglio vuoi dire. So capire ed usare molto bene la tecnica delle allusioni o mezze allusioni o delle verità* sottintese per un secondo fine per cui la frase detta per me ha un solo tipo di lettura dato che ti reputo abbastanza intelligente da capire quello che scrivi e di come quello che scrivi possa essere interpretato.Ti spiego come la vedo io chiaramente e senza mezzi termini cercado di essere il più chiaro possibile e non offensivo.
    Stabiliamo alcuni punti fermi ed invalicabili per potere portare avanti la discussione.
    In guerra ci sono due schieramenti cha si contrappongono e le leggi internazionali li definiscono molto chiaramente
    Una cosa a cui si tiene moltissimo è fare passare i partigiani per forze regolari , cosa impossibile anche usando i più arditi contorsionismi lessical/ politici dato che il diritto internazionale non li prevede proprio.
    Se per scelta politica dobbiamo e vogliamo non considerare queste leggi la situazione si fà* leggermente spinosa.
    Ti prospetto più ipotesi con le mie considerazioni e vedi tu se sono io ad essere matto o eccessivamente fazioso, a te la scelta.
    1) un presidio di Carabinieri dato che questi sono, per legge, ordinamento legislativo e riconoscimento internazionale anche se gli hanno cambiato nome, viene attaccato e sopraffatto da forze irregolari appartenenti comunque alla fazione opposta, per comodità* li chiamerò partigiani che equiparerò sul piano giuridico ai primi. I Carabinieri sono li per presidiare una centrale e non per torturare ed uccidere cosa che tra le altre cose non hanno mai fatto. Dirò di più, se anche solo una degli uccisi fosse stato un ex carabiniere reale non avrebbe tollerato la minima azione non da regolamento. Cosa vogliamo farci l'Arma li forma così, poco fantasiosi ma ligi al regolamento.
    A) Li uccidono in combattimento e si danno alla fuga. Tutto OK
    B) Li catturano ma non potendoli portare dietro li fucilano sul posto. Faccio presente che è la stessa giustificazione data per la strage di Malmedi dai nazi. Qui direi che siamo già* sullo spinoso in quanto la legge comincia già* a censurare questi comportamenti dato che le WSS sono state condannate per questo. Purtroppo questo ci porta a dover classificare l'azione di quei partigiani allo stesso livello di quella delle WSS e non è un accostamento simpatico.
    C) li portano in altro luogo e li fucilano qui dato che non siamo più in presenza di una necessità* contingente il reato c'è credo da codice militare. Come definirli moralmente non sò?
    D) Li portano in altro luogo e dopo averli seviziati li uccidono in modo barbaro. Questo per me ma anche per la legge, fa dei partigiani degli assassini puri e semplici con l'aggravante della crudeltà*, delle vittime fa appunto delle vittime se non dei martiri meritevoli di estremo rispetto visto come sono morti. Lo dico perchè non credo che nessuno capi dei movimenti di resistenza avesse previsto ne codificato che i prigionieri debbano essere uccisi a picconate od a calci. Inoltre se si vuole essere regolari si devono rispettare le regole.
    E) Si tratta di un episodio sporadico commesso da elementi sfuggiti ad ogni controllo. Purtroppo no dato che in zona è un susseguirsi di azioni di questo tipo con varianti fantasiose quanto cruente e disumane. Difficile giustificare il tutto salvando capra e cavoli
    F) Dopo la guerra il nuovo governo prende provvedimenti contro chi si è macchiato di orrendi crimini infangando l'immagine eroica del movimento partigiano. A me non pare sia successo e questo pesa in quanto se si è duri e puri lo si deve essere sempre. Gli stessi nazi quando si rendono conto che Kaminsky è andato troppo oltre lo fucilano semplicemente. Vogliamo essere inferiori ai nazi?
    Qui si trattava solamente di prendere una decina di teste di legno, accusarle delle peggio cose durante un processo farsa e poi fucilarli alla schiena. Questo sarebbe bastato ad avere almeno delle pezze d'appoggio per potere rispondere ad un certo tipo di accuse ed a lavare l'immagine.
    Diciamo insomma che se dobbiamo giudicare qualsiasi episodio dobbiamo partire da poche e semplici regole che non possono venire stiracchiate per interesse di parte e che nessuno vuole dalla sua degli eroi come gli assassini descritti.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  6. #16
    Banned
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    vP006496
    Messaggi
    1,253

    Re: concesse le Medaglie D'Oro ai CC uccisi a Malga Bala

    Citazione Originariamente Scritto da Andrea58
    Citazione Originariamente Scritto da u03205
    Citazione Originariamente Scritto da Andrea58
    Citazione Originariamente Scritto da u03205
    tutto dipende da che parte si guarda la storia .
    da un lato i dodici furono degli eroi , dall' altro gli eroi furono chi combatte' contro di loro .
    ogni storico , consciamente o inconsciamente , prende una posizione e , da quella , esamina i fatti portandosi dietro i preconcetti propri di quella posizione .
    Mi dispiace ma sono stato zitto anche troppo, vedi di portare RISPETTO almeno per l'Arma e per UOMINI che sono caduti nell'adempimento del loro dovere. Se non riesci a capire la differenza tra un Carabiniere ed un truce appartenente alle brigate nere è proprio ora che ti tolga gli occhiali colorati.
    Se questo intervento fosse giudicato eccessivo e lesivo delle regole del forum prego l'amministrazione di prendere i dovuti provvedimenti nei miei confronti.
    non mi sembra di aver denigrato qualcuno .
    Ti rispondo il più chiaramente possibile perchè amo la chiarezza anche se so e posso essere estremamente polemico. Per capisci diciamo che siamo della stessa razza, che per prendere un ladro ce ne vuole in altro o come meglio vuoi dire. So capire ed usare molto bene la tecnica delle allusioni o mezze allusioni o delle verità* sottintese per un secondo fine per cui la frase detta per me ha un solo tipo di lettura dato che ti reputo abbastanza intelligente da capire quello che scrivi e di come quello che scrivi possa essere interpretato.Ti spiego come la vedo io chiaramente e senza mezzi termini cercado di essere il più chiaro possibile e non offensivo.
    Stabiliamo alcuni punti fermi ed invalicabili per potere portare avanti la discussione.
    In guerra ci sono due schieramenti cha si contrappongono e le leggi internazionali li definiscono molto chiaramente
    Una cosa a cui si tiene moltissimo è fare passare i partigiani per forze regolari , cosa impossibile anche usando i più arditi contorsionismi lessical/ politici dato che il diritto internazionale non li prevede proprio.
    Se per scelta politica dobbiamo e vogliamo non considerare queste leggi la situazione si fà* leggermente spinosa.
    Ti prospetto più ipotesi con le mie considerazioni e vedi tu se sono io ad essere matto o eccessivamente fazioso, a te la scelta.
    1) un presidio di Carabinieri dato che questi sono, per legge, ordinamento legislativo e riconoscimento internazionale anche se gli hanno cambiato nome, viene attaccato e sopraffatto da forze irregolari appartenenti comunque alla fazione opposta, per comodità* li chiamerò partigiani che equiparerò sul piano giuridico ai primi. I Carabinieri sono li per presidiare una centrale e non per torturare ed uccidere cosa che tra le altre cose non hanno mai fatto. Dirò di più, se anche solo una degli uccisi fosse stato un ex carabiniere reale non avrebbe tollerato la minima azione non da regolamento. Cosa vogliamo farci l'Arma li forma così, poco fantasiosi ma ligi al regolamento.
    A) Li uccidono in combattimento e si danno alla fuga. Tutto OK
    B) Li catturano ma non potendoli portare dietro li fucilano sul posto. Faccio presente che è la stessa giustificazione data per la strage di Malmedi dai nazi. Qui direi che siamo già* sullo spinoso in quanto la legge comincia già* a censurare questi comportamenti dato che le WSS sono state condannate per questo. Purtroppo questo ci porta a dover classificare l'azione di quei partigiani allo stesso livello di quella delle WSS e non è un accostamento simpatico.
    C) li portano in altro luogo e li fucilano qui dato che non siamo più in presenza di una necessità* contingente il reato c'è credo da codice militare. Come definirli moralmente non sò?
    D) Li portano in altro luogo e dopo averli seviziati li uccidono in modo barbaro. Questo per me ma anche per la legge, fa dei partigiani degli assassini puri e semplici con l'aggravante della crudeltà*, delle vittime fa appunto delle vittime se non dei martiri meritevoli di estremo rispetto visto come sono morti. Lo dico perchè non credo che nessuno capi dei movimenti di resistenza avesse previsto ne codificato che i prigionieri debbano essere uccisi a picconate od a calci. Inoltre se si vuole essere regolari si devono rispettare le regole.
    E) Si tratta di un episodio sporadico commesso da elementi sfuggiti ad ogni controllo. Purtroppo no dato che in zona è un susseguirsi di azioni di questo tipo con varianti fantasiose quanto cruente e disumane. Difficile giustificare il tutto salvando capra e cavoli
    F) Dopo la guerra il nuovo governo prende provvedimenti contro chi si è macchiato di orrendi crimini infangando l'immagine eroica del movimento partigiano. A me non pare sia successo e questo pesa in quanto se si è duri e puri lo si deve essere sempre. Gli stessi nazi quando si rendono conto che Kaminsky è andato troppo oltre lo fucilano semplicemente. Vogliamo essere inferiori ai nazi?
    Qui si trattava solamente di prendere una decina di teste di legno, accusarle delle peggio cose durante un processo farsa e poi fucilarli alla schiena. Questo sarebbe bastato ad avere almeno delle pezze d'appoggio per potere rispondere ad un certo tipo di accuse ed a lavare l'immagine.
    Diciamo insomma che se dobbiamo giudicare qualsiasi episodio dobbiamo partire da poche e semplici regole che non possono venire stiracchiate per interesse di parte e che nessuno vuole dalla sua degli eroi come gli assassini descritti.
    per gli italiani sauro , oberdan e battisti sono eroi mentre criminali sono chi li ha giustiziati ; ma per gli austriaci ?
    l' amnistia decretata nell 'immediato dopoguerra ha si coperto le brutalita' compiute da partigiani e c. ma ha anche sepolto quelle commesse da parte delle truppe regolari ; se gli irregolari non hanno codici , i regolari si , ma , a quanto pare , sono da considerare eroi lo stesso , a prescindere da quello che hanno fatto ( questo non lo dice nessuno ma lo si sottintende spesso ) .

  7. #17
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    8,022

    Re: concesse le Medaglie D'Oro ai CC uccisi a Malga Bala

    Il tema di questo topic era riferito alla concessione da parte dello Stato di 12 MEDAGLIE D'ORO.. Carabinieri uccisi barbaramente da pseudo-partigiani durante il periodo bellico..
    Chiedo nuovamente (e per l'ultima volta) di rimanere nella giusta filosofia di questo topic.. GRAZIE
    Gigi "Viper 4"

    "...Non mi sento colpevole.. Ho fatto il mio lavoro senza fare del male a nessuno.. Non ho sparato un solo colpo durante tutta la guerra.. Non rimpiango niente.. Ho fatto il mio dovere di soldato come milioni di altri Tedeschi..." - Rochus Misch dal libro L'ultimo

  8. #18
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    906

    Re: concesse le Medaglie D'Oro ai CC uccisi a Malga Bala

    l' amnistia decretata nell 'immediato dopoguerra ha si coperto le brutalita' compiute da partigiani e c. ma ha anche sepolto quelle commesse da parte delle truppe regolari ; ]

    accidenti, se l'avesse saputo Priebke sai quanti guai poteva evitare?
    ma perchè ti ostini a cercare la polemica? questo atteggiamento tignoso non porta nulla di costruttivo, non al forum ed ai suoi partecipanti.
    Non prendere la vita troppo sul serio.....comunque vada non ne uscirai vivo...

  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Campania
    Messaggi
    239

    Re: concesse le Medaglie D'Oro ai CC uccisi a Malga Bala

    Perdonate la durezza delle mie parole, ma dopo aver letto quello che ho letto su questa, come purtroppo su molte altre vicende, dico che me ne frego altissimamente di qualunque considerazione di tipo politico, morale o giuridico. Si tratta di italiani, di soldati italiani in servizio, ogni goccia del loro sangue è parte del mio sangue, ogni frammento del loro corpo è frammento della mia carne, ogni loro respiro è mio respiro, fossero anche i peggiori criminali che la storia ricordi sono miei fratelli meritevoli di rispetto. Quando italiani muoiono per mano straniera, specialmente in guerra, non esistono torturatori, non esistono partigiani, non esistono patrioti o combattenti, non esistono discriminanti ideologiche esistono solo ITALIANI.

    Mi inchino alla memoria di 12 Italiani.

    PS: mi scuso se ho oltrepassato l'intento del topic, non eccepirò ad eventuali provvedimenti nei miei confronti.
    "Il proverbio lo dice: canem in chiesa nicht fòrtuna!"

  10. #20
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Umbria
    Messaggi
    991

    Re: concesse le Medaglie D'Oro ai CC uccisi a Malga Bala

    ieri sera ho passato 3 orette a scrivere e cancellare quello che mi sarebbe piaciuto dire,ma non essendo amante di polemiche ho alla fine desistito.purtroppo non siamo pronti per dibattere di certi argomenti o forse non ce' piu' sordo di chi non vuole sentire.poi oggi avevo scritto di nuovo,ma incredibilmente devo aver sfiorato un tasto che mi ha riportato alla pagina di google e anche se non dovrebbe,si e' cancellato tutto.si vede che forze occulte tengono sotto controllo pericolosi elementi sovversivi della legalita' dello stato et memoriae storiche. e quindi lascio.
    Per quanto riguarda il comportamento tenuto dall'arma su tale infame martirio,stendo un velo pietoso,per i cosidetti giudici militari che non trovano i responsabili di alcuni massacri,evidentemente,non conoscono internet
    http://digilander.libero.it/lefoibe/presunti.htm
    spero di non essere considerato con tale scritto un provocatore.non voto dal 1984,e' una garanzia? comunque e' molto triste che cio' accada,che non si possano toccare i vari dogmi della resistenza.la storia non e' solo fatta di stoffe,equipaggiamenti,se sono originali o meno

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato