Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 17 di 17

Discussione: consigli urgenti x restauro giberne in cuoio da scavo

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    167

    Re: consigli urgenti x restauro giberne in cuoio da scavo

    Ciao
    E' un problema che mi sono trovato ad affrontare anche io con un paio di cinturoni e con un paio di vecchie scarpe come prova, oltre che con il cuoio di un elmo. I tutti questi casi mi sono ricondotto dopo alcune prove al metodo finale che ora ti vado a spiegare (mi piace molto restaurare sia i pezzi che trovo di scavo che quelli da "soffitta", ti danno la possibilità* di mettere alla prova la tua manualità*)
    Quando non ero a conoscenza dell'ultimo metodo che ti spiegherò ho trattato la pelle del primo cinturone con grasso di foca, prima però ho primo pulito con sapone nuetro + acqua la pelle con l'ausilio di uno spazzolino da denti e il risultato è stato quello di rendere prima morbida (finvchè era bagnata) e poi rigida la pelle, poi però con il grasso di foca mi sembrava di aver raggiunto un risultato soddisfacente, cuoio molto ammorbidito.
    Ma il risultato è mediocre per questi articoli perchè il cuoi risulta opacizzato e il grasso di foca ottura i pori della pelle rendendola impermeabile! (perchè? basta pensare da dove viene... le foce ne hanno bisogno per impermeabilizzarsi).

    Poi però ho parlato con un negozio che vende selle e pellame per equitazione e loro oltre che confermarmi i risultatio da me ottenuti hanno consigliato di bagnare il meno possibile la pelle (se non è sporchissima a causa di uso di prodottti sbagliati o per conservazione in siti ricchi di sporco o altro) cercando di pulirla se proprio necessario ascugando di volta in volta la pelle dopo averla bagnata e pulita con un sapone per pelle (creato apposta) e di usare solo quello perchè il sapone di marsiglia pulisce molto ma disidrata la pelle senza nutrirla come fa questo particolare sapone creato appositamente.
    Ero scettico ma per via della cifra irrisoria del sapone, io ho preso quello duro contenuto dalla consistenza di una saponetta all'interno di nun barattolo (intorno alla decina di euro per la confezione che ti dura un bel po'), invece il risultato è stato quello che è venuta via la precedente mano di grasso di foca oltre che lo sporco residuo. Eccezionale, non pensavo veramente, la pelle rimane molto più morbida che con altri saponi perchè questo nutre mentre pulisce.

    Poi mi ha dato un classico grasso per pellami che ha reso non opaca(per me importantissimo)la pelle.
    imoltre mentre con grassi di foca si attacca la polvere con questo il cinturone resta nutrito e del suo colore naturale.
    Esiste come è stato detto anche l'olio al posto del grasso, ma io ne limiterei l'uso per pelli molto disidratate, tipo quelle che vengono da ambienti pulverolenti.

    Se ti interessa ti dico le marche, te le posto.
    ciao e complimenti per il trovato e per il restauro prossimo.
    ciaooooo
    Luca. Colleziono casse portamunizioni tedesche e contenitori tedeschi, colleziono anche "elmetti riutilizzo" (elmi modificati da contadini per usi agricoli o altro).

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    223

    Re: consigli urgenti x restauro giberne in cuoio da scavo

    Grzie 1000 per i vostri consigli. Con pazienza quando proverò le vostre ricette vi farò sapere dei risultati con foto. Grazie

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    691

    Re: consigli urgenti x restauro giberne in cuoio da scavo

    io le ho portate dal calzolaio che con la macchina a punzone me le ha cucite alla perfezione in 5 minuti, a mano è da morire....auguri...

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    455

    Re: consigli urgenti x restauro giberne in cuoio da scavo

    Ciao, bellissimo ritrovamento e bella anche l'idea di restaurarle, ora potresti postare qualche foto del lavoro ultimato, grazie

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Toscana ( Gotenstellung ) Mugello
    Messaggi
    4,175

    Re: consigli urgenti x restauro giberne in cuoio da scavo

    Immergile nel latte, tienile li per due giorni, toglile, asciugale con un panno, dolcemente, quasi accarezzandole. Quando saranno asciutte, ma falle asciugare pian piano, senza fonti di calore, prendi un pennellino e passaci sopra una crema per il corpo, scegline una che non sia tanto densa, in commercio ne esistono alcune abbastanza fluide. Quando hai fatto questo, fallo anche più di una volta. Quando hai fatto questo dicevo e vedi che la crema è penetrata passa alla fase tre; ancora con un pennellino morbido spennella della vasellina liquida, fatto questo, anche due volte se necessario riprendi il solito pennellino, adesso passaci della vasellina in crema. A questo punto le giberne dovrebbero essersi "addolcite" e dovresti passare senza grossi problemi alla ricucitura della parti da restaurare. L'importante sono i tempi; non aver fretta nel trattarle. Come dicevo la pelle ha bisogno sei suoi tempi.

  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    PERUGIA
    Messaggi
    204

    Re: consigli urgenti x restauro giberne in cuoio da scavo

    segui i consigli del mitico talpman qui trovi la procedura per delle dragone italiane di scavo http://metaldetector.forumfree.it/?t=52790942

  7. #17
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: consigli urgenti x restauro giberne in cuoio da scavo

    Citazione Originariamente Scritto da Green
    Immergile nel latte, tienile li per due giorni, toglile, asciugale con un panno, dolcemente, quasi accarezzandole. Quando saranno asciutte, ma falle asciugare pian piano, senza fonti di calore, prendi un pennellino e passaci sopra una crema per il corpo, scegline una che non sia tanto densa, in commercio ne esistono alcune abbastanza fluide. Quando hai fatto questo, fallo anche più di una volta. Quando hai fatto questo dicevo e vedi che la crema è penetrata passa alla fase tre; ancora con un pennellino morbido spennella della vasellina liquida, fatto questo, anche due volte se necessario riprendi il solito pennellino, adesso passaci della vasellina in crema. A questo punto le giberne dovrebbero essersi "addolcite" e dovresti passare senza grossi problemi alla ricucitura della parti da restaurare. L'importante sono i tempi; non aver fretta nel trattarle. Come dicevo la pelle ha bisogno sei suoi tempi.
    Non sono d'accordo sul latte, ha il difetto di irrancidire.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato