Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Dal film "La lunga notte del '43"; che mezzi sono ?

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Localitā
    Kanton Zug
    Messaggi
    109

    Dal film "La lunga notte del '43"; che mezzi sono ?

    I film degli anni '50 e '60 (di argomento storico/militare e non) sono una fonte inesauribile di immagini di mezzi ruotati non sempre conosciutissimi (almeno a me ...)


    se per la prima foto penso si tratti di un Fiat 626, chi mi da una dritta sull'altro mezzo? sembrerebbe quasi un autocarretta col lifting ...


    Grazie per l'illuminazione (vista la nebbia ...)
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    "Cosa facciamo noi dell'esercito ? Noi sforniamo efficenza"

    (Da una allocuzione del vice comandante la compagnia reclute in un soleggiato primo pomeriggio di uno dei primi giorni da spina nel novembre 197

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2008
    Localitā
    prov. di Savona
    Messaggi
    901
    si, potrebbe anche essere uno SPA CL39 ricarrozzato e con ruote montate al rovescio per aumentare stabilitā laterale.... se riesci a leggere targa basta uba visura al PRA per conferma...

  3. #3
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    Concordo, l' abitacolo č opera di qualche carrozziere postbellico, ma gli ingombri e le distanze fari-radiatore supportano l' ipotesi...

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Localitā
    Savona
    Messaggi
    5,218
    Non vorrei sbagliare, perō mi pare di vedere il marchio della Viberti. Che si tratti di un mezzo utilizzato nel dopoguerra ce lo conferma anche la striscia bianca trasversale, che contrassegnava i mezzi utilizzati per il trasporto "in conto proprio".

    Il mezzo della prima foto mi pare piuttosto il fratello maggiore del 626, il 666.
    Non vediamo la storia per come č ma per come siamo.

  5. #5
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    Considera che nel 44/45 anche le ditte italiane si adeguarono alla normativa per il risparmio di materie prime emanata dai tedeschi adattando cabine in legno ai propri autocarri costruiti per la WH. Forse nel dopoguerra questa cabina "improvvisata" servė a sostituire quella autarchica danneggiata o usurata...

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB č Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] č Attivato
  • Il codice [VIDEO] č Disattivato
  • Il codice HTML č Disattivato