Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 20 di 20

Discussione: Decal croce uncinata

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    118
    Ciao Drappo,effettivamente una parte del film è stata girata dalle mie parti.E' rimasta mitica la scena dove si sente uno dei protagonisti che guardando una chiesa esclama:"Finalmente eccoci arrivati in Svizzera!!!"
    Peccato che la chiesa sia quella del paese di Ponte nelle Alpi a 5 Km dal mio!!
    Ti ricordi quando i protagonisto devono minare i binari della ferrovia e fare saltare una galleria?Tutte quelle scene sono state girate sulla linea ferroviaria che da Belluno porta in Cadore!

    Per quanto riguarda la storia dei partigiani...l'argomento è assai complesso.
    Parlando del bellunese e della sua immediata provincia troviamo parecchi gruppi di partigiani che si possono chiamare rossi,ossia tutte le formazioni comuniste con una marea di gente emiliano-romagnola e trevigiana in particolare.
    Gruppi diversi ma con lo stesso comune intento che conosci meglio di me.Questi gruppi agivano al perimetro esterno di un ipotetico cerchio in cui si piu' racchiudere la Valbelluna.
    All'interno di questo cerchio troviamo tutte le correnti del CLN che in sostanza combattono(molto poco)con tedeschi e repubblicani e direi parecchio con tutti i rossi sparsi all'esterno.
    A Belluno molta gente ne aveva le palline parecchio piene di continuare la guerra e cosi' un' altro buon numero se ne è scappata in montagna per non avere rotture di scatole.
    Secondo le mie ricerche la maggior parte dei fascisti di Bl si è arruolata nella GNR,nella BN di Belluno(4 gatti in tutto)o nelle BBNN di altre citta' come Venezia e Treviso.

    Cerdimi Drappo,l'odio seminato dai rossi è ancora così forte che ancora oggi i vecchi del paese aspettano solo che alcune persone rientrino dal sud america per fargli vedere i sorci verdi...ed anno avuto 60 di pazienza!!!

    P.s. Ogni info su RSI o Germanici che hanno combattuto a Bl è davvero gradita!

    A presto
    Matteo

  2. #12
    Moderatore L'avatar di Quex
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1,329
    Salve,
    questa del Film e' bella!!
    aha aha.. un pezzo di storia della cinematografia!!!
    a me piace anche cosi'.
    un saluto
    Quex
    Occorre molto tempo affinche' una buona idea faccia il giro della testa di un coglione.
    L.F.Celine

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Messaggi
    425
    Ciao Matteo,

    Forse ricordo male ma quello di cui tu parli non e' "Dove osano le aquile"...nessuno dice eccoci arrivati in svizzera.......forse ce' un po' di confusione, penso si tratti di un altro film..."Dove osano le aquile" e' con Clint Eastwood...

    Per la questione del Bellunese: capisco quello che tu dici sulla questione della gente che ne aveva i coglioni pieni della fine della guerra e finiva sulle montagne, non necessariamente partigiano.
    Ho parecchie infos sulla tua zona, non riguardanti i Repubblichini ma bensi gli italiani, solitamente Volksdeutsches (ovvero gli etnici con antenati germanici prima del 1600 che popolano molte vallate del'estremo nord est italiano: zone di Sappada, Carnia, Cadore, Sudtirol, Tarvisiano) arruolati nelle SS/Polizei.
    Sono quasi certo che siano stati formati due SS-Pol.Rgt. con riservisti volksdeutsches del Cadore e Bellunesi: uno mi pare sia stato l' Alpenland e un altro di cui ora non ricordo il nome.
    Se hai un secondo di pazienza controllo il mio archivio e domani ti dico qualcosa di piu'.
    Per certo ti posso dire che uno di questi SS-Pol.Rsv.Rgt ha avuto un grossissimo scontro, assieme ad unita' di piedi della Luftwaffe e ad un battaglione di contraerea LW formato da Italiani (appunto l' "Italien"),a Passo della Mauria contro dei partigiani che scappavano da un rastrellamento in Carnia.
    Per certo ci sono stati anche Cadorini e Bellunesi della divisione SS Karstjager.
    Se sei interessato ho delle bellissime foto di un rastrellamento sui monti del Coneglianese da parte di un Battaglione di terra della LW (Italiani?) con scatti spettacolari.

    Mi scuso se sono andato furoi tema.
    Ciao
    T
    Cerco tutto cio' che riguarda la 24 SS-Div. "Karstjäger", il libro "Bandenkampf" originale di Bosgard-Schneider, tutto riguardante la Lotta alle Bande nell'OZAK e tutto su Sturmtruppen / Mazze Ferrate

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    118
    Ma lo sai che ora mi è venuto un dubbio sul titolo del film?!?
    Non vorrei avere preso un granchio con conseguente figura di m...a!!![][]

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Località
    Liguria
    Messaggi
    771
    In "Dove osano le aquile" c'erano Clint Eastwood e Richard Burton che si lanciavano con il paracadute sulla neve vestiti da tedeschi per salvare un generale prigioniero in un castello su una montagna "Dove osano le aquile", alla fine scappano su uno junker 52. Se nel film che dici tu c'erano Sinatra e la Carrà* e parlava di prigionieri che scappavano in treno era "il colonnello Von Rain"
    Tornando al pezzo non ho la più pallida idea di cosa sia.....

  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Toscana
    Messaggi
    793
    non ho idea di cosa sia ma non vedo i segni del tempo troppo lucido e nessuna patina ,nella casa potrebbe averlo messo chiunque in epoche più recenti .

  7. #17
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Marche
    Messaggi
    145
    la butto li... mio padre costruiva modelli aerei.

    Lo stuka... vecchio di 50 anni che ho appeso sul soffitto è in compensato leggero, una specie di carta e listelli di legno (la carta riveste lo scheletro in legno).... la croce misura molto meno di 25 cm ma mio padre mi dice che aveva costruito modelli decisamente piu' grandi. Possibile un errato atterraggio?
    Ovvio il peso del brandello deve essere veramente esiguo.

    La decal è tipica anni 50/60 per i modelli. Babbo docet.
    Saluti!

    Mauro/Viva Giulio

  8. #18
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    118
    Ciao,avevo scartato l'ipotesi del modellino perchè mi sembrava piuttosto grande,parlo comunque da ignorante in materia.
    Se anche tuo Padre ci conferma che come dimensioni potremmo esserci e come decal siamo intorno agli anni'50...mi sa che il mistero è praticamente risolto!!!!
    Speravo comunque in un pezzo decisamente piu' "importante"[|)][|)]

    Grazie a tutti,al Babbo in particolare

    Teo

  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,079
    Toglimi una curiosità* Nembo,
    la svastica è davvero una decal.
    o è dipinta?
    Cerco tutto ciò che riguarda il 157^LIGURIA

  10. #20
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    118
    Dalle mie pessime foto non si capisce molto bene,ma posso assicurarvi che è proprio una decal,anche molto ben fatta.
    Marco,hai delle ipotesi anche tu?
    Grazie comunque a tutti per i suggerimenti

    Teo

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato