Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 15 di 15

Discussione: Dienst Uhren

  1. #11
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    1,324

    Re: Dienst Uhren

    Bravo Rheinmetall! Ti chiedo scusa, ma mi permetto qualche precisazione.
    Kienzle, Junghans, Ruhla non hanno fornito, in epoca bellica, orologi da polso alla Wehrmacht.
    Sono, invece, tra i produttori tedeschi che hanno fornito orologi da cruscotto, da scrivania e da muro.
    Hanno fabbricato orologi da polso in epoca postbellica, simil-militari, che qualcuno spaccia per militari e per bellici. Dopo la guerra, infatti, molti reduci cercavano, sul mercato civile degli orologi simili a quelli che avevavo sotto le armi e che avevano perduto durante la guerra o in prigionia. Fiorì, quindi, in Germania un ricco mercato di simil-pseudo-militari che oggi qualcuno vende e compra, più o meno consapevolmente come militari e bellici. Come riconoscerli? Esperienza. un po' come riconoscere una falsa decal su un elmo... io non lo saprei fare: va visto caso per caso... e va cercato l'aiuto di esperti nei casi dubbi.
    Tutte e tre hanno fornito orologi militari dopo la guerra alla NVA e alla BW, ma, ancora una volta, solo Ruhla ha fornito, e alla NVA, orologi da polso solo tempo: Kienzle e Junghans hanno fornito ancora orologi da cruscotto, scrivania e muro, Junghans anche un bel crono da polso da pilota alla nuova LW della BW. Non ricordo altre forniture.

    Rolex. Non mi risulta che abbia mai fornito la Wehrmacht. Come scelta politica molto netta Omega e Longines hanno smesso di fornirla, e di fornire anche le nostre FF.AA. ma solo dopo i primi lotti. Rolex, invece, non ha MAI fornito le forze armate tedesche.
    Rolex era, al contrario, molto schierata a favore degli alleati: forniva orologi da tasca all'UK e inviava gratuitamente orologi, civili, però, tramite la Croce Rossa, ai piloti prigionieri alleati, abbattutti sui territori occupati, in sostituzione di quelli di ordinanza che venivano sequestrati dall'intalligence tedesca. Nella lettera di accompagnamento, firmata dal patron Wildsorf in persona, la Rolex rimandava il pagamento dell'orologio a quando il prigioniero sarebbe stato in grado di farlo... Non è una leggenda: di tanto in tanto appaiono in aste specializzate, con tanto di lettera di accompagnamento...
    Ulysse Nardin ha fornito la Kriegsmarine nei primi periodi di guerra, ma non di orologi da polso.
    Lanco, Doxa, Damas e Invicta non solo tra le più comuni marche di orologi militari tedeschi, anzi... Damas ha fornito l'UK, Lanco anche la Germania, ma con meccaniche AS1130. Invicta tedeschi... non ne ho mai visti. Inglesi sì.
    Molto più diffusi marchi che vanno da Arcadia fino a Zenith, passando per Glycine, Helios, Helma, Arsa, solo per citare le più diffuse. Ma sono dozzine e dozzine. Stiamo parlando di orologi DH, quindi fabbricati in tutto o in parte da produttori stranieri, per la stragrande maggioranza svizzeri, ma anche francesi. Gli orologi tedeschi, pure forniti alla Wehrmacht, molto ben fatti non erano marcati: non ce ne era bisogno, poichè dopo il decreto che dichiarava lo stato di guerra totale, ogni prodotto dell'industria nazionale era di diritto ed automaticamente di proprietà* delle FF.AA. e quindi non occorreva apporre marchi di proprietà*. Sui marchi esistono diverse teorie, ma questa è quella più accreditata e affidabile, sin dagli anni '80 contestata qui e là* da qualche pseudoesperto, ma mai realmente smentita e confutata.

    Non mi risulta che Longines abbia mai montato un AS1130 nei suoi orologi: se ne trovi sono marriage e ne resterei lontano... L'AS1130 è una meccanica molto ben progettata e di enorme successo: ne hanno fabbricate milioni a partire dalla seconda metà* degli anni '30, fino agli anni '70 inoltrati. In questo periodo, prima della crisi dell'orologeria svizzera degli anni '70, Longines ha sempre costruito in casa propria le meccaniche che montava, da grande manifattura indipendente quale era. Poi la AS è diventata un gigante, è diventata ETA-Swatch ed ha fagocitato tutti, diventando il più grande gruppo orologiero della storia... forse l'aver progettato e realizzato un movimento come l'1130 è stato tra le cause di questo enorme successo...
    Perseo è Cortebert... direi la stessa cosa... perchè faceva ottime meccaniche da sola...ma su questa potrei anche sbagliarmi, su Longines no...

  2. #12
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    1,324

    Re: Dienst Uhren

    Dimenticavo: Hanhart, Lange & Soehn e Glashütte (Tutima), insieme a diversi altri, erano produttori tedeschi, e fornivano per lo più orologi speciali, tra di essi quelli destinati alla navigazione aerea e marittima....
    Sostenere che i produttori svizzeri fossero migliori è quanto meno non sempre condivisibile, anche se la produzione tedesca di fine guerra è di norma emergenziale e più scadente...

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    ROMA
    Messaggi
    1,482

    Re: Dienst Uhren

    Grazie per queste delucidazioni in materia.
    molto istruttive.

    Ciao
    Roberto

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Veneto
    Messaggi
    266

    Re: Dienst Uhren

    Grazie klaus per le esaustive e dettagliate precisazioni di rigore,io travalicando il topic intendevo fornire una panoramica delle principali marche in voga negli anni 40 e non solo esclusivamente di ordinanza militare poiche' il nostro ipotetico soldato x della Wehrmacht immagino portasse con se,nella maggior parte dei casi, il proprio orologio acquistato sul mercato civile e quindi privo di marchi di identificazione.
    Omega ,come giustamente precisato da klaus ,boicottò le forze dell'Asse e ne fece vanto nella propria pubblicità* commerciale del dopoguerra,come penso l'aglofila Breitling già* fornitrice della Raf.
    Idem per Rolex (mi è venuto in mente perchè ebbi modo di vederne uno in oro di proprietà* di un reduce Sondernfuhrer WH che per ventura riusci' a riportarlo a casa insieme alla pelle!)
    Longines in quanto manifattura non montava meccanismi altrui,ma appunto se si trovano strani assemblaggi facilmente sono frutto di cannibalizzazioni e/o accrocchi molto diffusi nel dopoguerra periodo in cui , come ben sappiamo, nulla veniva cestinato ma sovente riciclato all'inverosimile.
    Io amo gli orologi meccanici d'epoca ma ancora non ne possiedo nesuno di prettamente militare tedesco da inserire in collezione farò quindi tesoro delle preziose indicazioni forniteci dall'amico Klaus!

  5. #15
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    1,324

    Re: Dienst Uhren

    Hai ragionissima! Una nota casa d'aste ha battuto, qualche mese fa, un Rolex d'oro, da polso con un bel fascione sul quadrante e l'incisione "Dux mea lux" sul fondello... quindi, schieramenti netti non ci furono, almeno fino all'inizio delle ostilità*. Forniture militari, mai. Anche perchè pare che la Germania abbia iniziato l'assegnazione di masse degli orologi alle truppe molto tardi: a fine 1942, affascinati da quelli olandesi...

    Io, però, non parlavo di orologi di propaganda degli anni '30, ma di quelli militari d'ordinanza... Proprio il fatto che, contrariamente a quello che si pensa, reperire orologi militari genuini della 2a guerra mondiale non è difficile, sono sempre stato alla larga dagli accrocconi, non significativi: già* gli originali presenti sul mercato sono sufficienti... peraltro, per convenzione comunemente riconosciuta, è "militare" solo un orologio assegnato e con marchi di identificazione d'ordinanza...
    Storie, curiosità*, propagandistici e fantasie di famiglia, talvolta interessanti e rari, interessano altri settori.

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato