Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Diplomi

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2012
    Messaggi
    26

    Diplomi

    Salve, avrei a disposizione 16 tra attestati (o decreti?) e diplomi di conferimento che vanno dal 1913 al 1940 tutti a nome
    di una persona che, comunque, non riesco a ricondurre a parente e del quale non ho mai avuto notizie neanche chiedendo tra i parenti più anziani di famiglia.

    Riporto uno stralcio di uno di questi documenti
    "...capitano nel 134° reggimento fanteria (M.M.)
    CONTE Alfredo, da Napoli,
    < Comandante di un battaglione, conduceva i suoi reparti, con slancio e valore,
    all'attacco di trincee nemiche, riuscendo a vincerne l'accanita resistenza. Con esemplare
    serenità, dirigeva poi l'azione dei reparti stessi per respingere i ripetuti contrattacchi
    avversari, e mentre sotto l'infuriare del fuoco nemico si recava a compiere una missione di
    fiducia ricevuta dal suo comandante di reggimento, cadeva gravemente ferito._
    Santa Caterina, Salcano di Gorizia, 14-15 agosto 1916. >

    Ecco questo è un conferimento di medaglia d'argento al valor militare, coll' annesovi soprassaldo di Lire cento annue officiato il 2 marzo del 1918.


    Vorrei cortesemente sapere se qualcuno mi può aiutare nel capire la strada da intraprendere per venire a conoscenza di chi fosse il personaggio

    e, motivo un po' più venale, vorrei sapere che valore commerciale potrebbero avere.


    MI potete aiutare?

    PS mi si è rotta la macchina fotografica, appena posso metto anche due foto

  2. #2
    Moderatore L'avatar di coloniale
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Ducato di Parma - Emilia Romagna -
    Messaggi
    4,858

    Re: Diplomi

    ti ho mandato un mp
    ciao
    ciao Nicola
    "coloniale"

    SUMMA AUDACIA ET VIRTUS!

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    965

    Re: Diplomi

    Conte Alfredo di Sebastiano
    Soldato del 134 Reggimento Fanteria Nato il 7 Dicembre 1888 a Portici distretto militare di Nola, morto il 7 Luglio 1916 nell' ospedaletto da campo 110 per ferite riportate in combattimento.

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2012
    Messaggi
    26

    Re: Diplomi

    Citazione Originariamente Scritto da gilgenova
    Conte Alfredo di Sebastiano
    Soldato del 134 Reggimento Fanteria Nato il 7 Dicembre 1888 a Portici distretto militare di Nola, morto il 7 Luglio 1916 nell' ospedaletto da campo 110 per ferite riportate in combattimento.
    No, non è la stessa persona anche perchè i diplomi riportano date che spaziano in un periodo ben oltre successivo alla data della dipartita del militare di cui parlavi.

    tra l'altro il personaggio in questione riceve pure un encomio solenne nel '13 ed in quel momento risultava essere maresciallo nel 84° reggimento fanteria quindi non
    proprio un soldato... ...nella carriera oltre a croci di merito e promozioni verrà insignito pure del titolo di cavaliere.
    La cosa interessante dei diplomi e del periodo storico che attraversano è stato il notare come il timbro in rilievo apportato su di essi si modifichi nella simbologia fino
    alla ovvia comparsa (per il periodo storico) dei fasci littorei.
    E adesso un breve OT .....................Un buon amico esperto di simbologie mi ha fatto notare pure quelli che lui ha chiamato i nodi dell'amore presenti sempre su detti timbri in rilievo
    ma a causa del poco tempo e della memoria che lo tradiva mi ha rimandato per la spiegazione a data da destinarsi. La simbologia rappresentata è comunque un forte argomento
    che apre spiragli su ragionamenti di tipo culturale e di nicchia che attraversano appunto il periodo storico in questione..... ..insomma:
    oltre a rappresentare carriere militari questi documenti, se analizzati con il "lanternino" danno la possibilità di affacciarsi su come le ideologie hanno tradotto nel tempo risultati di
    ordine storico. Il rappresentare simboli non è mai casuale, il modificarli lentamente o il soppiantarli oltre all'evidenza del cambio di "comando al potere" hanno valore comunque
    "esoterico" (no, non c'entrano spettri e fantasmi) di instillazione di un' idea costante sia a livello conscio che inconscio che parte ovviamente da un piccolo
    nucleo che ne riuscirà a tradurre la simbologia tutta in maniera perfetta abbinandola al concetto che essa vuol rappresentare fino a
    giungere alle masse le quali ne saranno quasi del tutto inconsapevoli ma che o per favori o per dissenzi ne accetteranno comunque l'esistenza... ...esempio forte ma
    il nazismo è esistito................... ...........era un modo di fare? no!... .... ...è stato una moda? no, no scherziamo!.... ....è stato un'idea che aveva trovato un simbolo
    che chiunque oramai riconosce immediatamente. Il fascismo ha fatto altrettanto e così il comunismo fino ad arrivare fino ai piccoli team di calcio di provincia.... ...tutti hanno un
    simbolo che li rappresenti e nonostante li si voglia accettare o meno la visione di questi simboli ne evocherà (ecco il lato esoterico) il pensiero continuando a rafforzarne l'esistenza.
    Lo vedo quindi esiste.
    La cosa di cui non sono totalmente sicuro ma di cui comunque ho più che il sospetto è che insiemi di simboli ben studiati e disposti, sia che la maggior parte siano riconoscibili che no
    potrebbero far formulare dei pensieri a livello inconscio ma per averne conferma stò cercando di organizzare appunto un incontro tra quel buon amico di cui parlavo prima e
    e un' altra ottima persona esperta in psiche umana. Comunque a grandi linee il concetto che credo ci sia alla base è, in maniera molto semplicistica, quella del cartello stradale:
    alcuni cartelli anche se mai visti sono immediatamente distinguibili e ti modificano l'atteggiamento da dentro..... ...nel timbro è un po' più complesso ma le
    varie disposizioni degli elementi che lo compongono e le loro forme... ...va beh staremo a vedere 5e n0n c1 cr3d0 dopo aver fatto questo mini salotto nato da questa passione
    tutta nuova che riguarda la militaria e se lo vorrete potremo pure approfondirlo insieme altrimenti la fermo quì.
    ............................... ..............chiedo scusa per il noiosissimo OT ma penso che comunque un concetto del genere possa rafforzare il valore di quello che abbiamo tra le mani
    rendendolo più prezioso sotto ogni punto d vista.

    Rimane il fatto che questo Signor Conte Alfredo non sò chi sia o a cosa abbia partecipato nello specifico.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    27

    Re: Diplomi

    Ma non è che i "nodi dell'amore" sono nodi Savoia?

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2012
    Messaggi
    26

    Re: Diplomi

    Il nodo savoia (o nodo a otto, nodo d'arresto, nodo d'amore, o semplicemente savoia) appartiene alla categoria dei nodi d'arresto.
    Questo tipo di nodo può essere eseguito su qualsiasi tipo di corda, anche se può presentare qualche problema con le cime elastiche in caso di cicli di carico e scarico a bassa tensione.
    Sicuramente è il più famoso nodo d'arresto, grazie soprattutto al pregio di non stringersi eccessivamente e di non usurare o indebolire il cavo.
    Può essere usato anche come nodo di giunzione tra due corde dello stesso diametro o tra due capi della stessa corda (otto ripassato).
    Anche se è un nodo sicuramente più antico, deve il suo nome al fatto di apparire sullo stemma di Casa Savoia
    Brevissima analisi personale sui
    significati noti (ovvero di conoscienza del significato letterale) e puramente visivo (cioè il come appare in disegno e possibile influenza inconscia):
    è un nodo d'arresto quindi punto fisso; quì, signori , ci si ferma!...
    qualsiasi corda, di qualunque natura sia (e dubito esistessero le cime elastiche...) lo accetta di buon grado sia per efficacia (è tra i migliori se non il più...)
    e funzionalità (è di facile apprendimento e immediato nel concetto) e soprattutto NON usura o indebolisce il cavo (quindi forte ma corretto... ...il cavo è il sudditato in questo mio ragionamento)
    ed infine funge pure da giunzione tra due corde, ma di solito spessore, l'istituzione ed il popolo che sono (per la verità devono ma questo è un altro argomento!!) sulla
    medesima lunghezza di pensiero, ideali, ed obiettivi in un ciclo in cui dal Popolo al Sovrano e dal Sovrano al Popolo (otto ripassato
    simbolo di infinito e unione dei due capi della corda..una fune senza inizio ne fine).
    Nello specifico dell'influenza inconscia vorrei argomentare proponendomi sopratutto dalla parte di chi fà lavori manuali..
    ...e all'epoca in questione quasi tutti chi per necessità, chi per semplice conoscenza generica, erano ben in grado di conoscere i più semplici
    e basilari nodi (al pari di come attualmente chiunque conosca, ahimè, un cellulare). Era un esigenza propria della vita poichè i sistemi di ancoraggio, fissaggio, unione erano
    spessissimo supportati da un sistema a corde:
    pensiamo a come si poteva fissare un bagaglio su di un carro o su di un somaro una semplicissima carica di legna...Corde e nodi
    oppure per chiudere un sacco di farina o di fagioli... ..corde e nodi
    per giuntare elementi di un ponteggio da costruzione... ..corde e nodi
    legare le piantine di pomodori durante la loro crescita.. ...esatto avete già capito.
    Il sistema Nodo era molto più convenzionale di quanto neanche immaginiamo e faceva pienamente parte del quotidiano. Ebbe funzione in epoche
    non troppo lontane pure di linguaggio cifrato.
    Non escluderei quindi a priori l'argomentazione inconscia della visione dei simboli anche se, e questo è ovvio per vari motivi,
    Al passare delle epoche e degli usi e costumi delle civiltà che popolano il globo alcune simbologie (da tutti riconosciute) sono destinate a cedere il passo.
    Al periodo in questione pure un CINESE vedendo lo stemma di Casa Savoia avrebbe notato che ci sono dei NODI a otto che si dipanano da dietro le bandiere
    allungandosi verso il tutto.. ...Stemma al centro, bandiere, nodi verso "l'infinito".
    Lo avrebbe notato perchè i nodi li usa.
    Lo ho intuito io perchè coltivo l'orto, faccio il muratore e vado a fare la legna nella macchia, insomma quello è uno stemma contenente un simbolo
    che "TI TIENE" a se. E se "L'AUTORITà" incutesse il senso di rispetto dovuto (nel senso di obbligato), a prescindere come era fino a un po' di tempo fa... beh... ...credo che chiunque ne avrebbe
    avvertito immediatamente il senso di "legame".. .. ....
    Comunque ci tengo a precisare che queste sono mie ipotesi che ancora non sono state verificate in persenza di persone più competenti..
    Spero vivamente di non annoiare.
    Ci terrei però a chiedere interventi "costruttivi" se possibile, o quanto meno propedeutici, o almeno di incoraggiamento quanto piuttosto di abbandono:
    insomma ditemi pure di smettere ma per favore almeno controllate prima di tentare di correggere e ,giust' all' appunto, poichè più competenti di me in materia al
    limite argomentatemi pure la correzione se vi può aggradare almeno mi evitate di fare figuruccie.

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2012
    Messaggi
    26

    Re: Diplomi

    Partecipazione alla discussione zero!! si vede che incuriosiva solo me, va beh mi dispiace
    ..... approfondirò ugualmente ma eviterò di passare del tempo a digitare su di una tastiera solo per il gusto di farlo.
    A breve comunque questi diplomi finiranno nel mercatino in vendita

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Toscana
    Messaggi
    223

    Re: Diplomi

    complimenti bel ritrovamento
    Spinta dalla fame, la volpe cercava di prendere l'uva da un'alta vite, saltando con tutte le sue forze, ma non riuscì a toccarla; allora andandosene disse: "Non è ancora matura; non voglio coglierla acerba".

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •