Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Distintivo autisti

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Mediolanum
    Messaggi
    648

    Distintivo autisti

    Sono quasi certo che sia italiano,visto che proviene dal campionario di una ditta che produceva principalmente materiale con riferimenti alle tre Armi.Non riesco però a datarlo,qualcuno lo conosce?La lunghezza è circa 5cm,il materiale è lamierino di ottone. Grazie e ciao. Dan.

    Immagine:

    22,42*KB
    Stai attento, stai bene attento, oh Dim, se della vita la continuazione a cuor ti sta.

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Località
    Liguria
    Messaggi
    771
    Si tratta di un distintivo da portare sulla manica sinistra per i Conduttori (ossia i militari con incarico "autista").

    Da non confondersi con :

    Conducenti (di muli)

    Autieri (termine che indica genericamente i militari del "servizio automobilistico militare"(fino al 1936) o del "corpo degli Autieri" (che non necessariamente sono anche "autisti")



    Immagine:

    124,53Â*KB

    La foto (pre 193 mostra due graduati ,artiglieri o genieri.
    Uno dei due porta il distintivo in oggetto sotto lo scudetto di divisione

    Il distintivo è probabilmente databile tra il 1932 (reintroduzione dei distintivi di incarico tradizionali) e il 1940 (abolizione dei distintivi di incarico)

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Mediolanum
    Messaggi
    648
    Grazie mille Endopat,almeno ora sono sicuro. Ciao. Dan.
    Stai attento, stai bene attento, oh Dim, se della vita la continuazione a cuor ti sta.

  4. #4
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848
    ... si, si tratta del distintivo metallico di autista adottato nel 1930 in sostituzione di quelli in ricamo. La disposizione prevedeva che dovessero essere unguali per tutti: sottufficiali, graduati e militari di truppa.

    I graduati appartengono a un battaglione del Genio divisionale, lo si evince dalle fasce mollettiere di uno di loro. L'autista, per il suo speciale incarico era, invece, provvisto di gambali e di pantaloni corti come gli appartenenti alle armi a cavallo.
    In questo caso porta i gambali c.d. a "stecca", fuori ordinanza [8D], invece di quelli regolamentari con le cinghiette...

    Un caro saluto

    Fante 71 [][][]
    E' la somma che fa il totale.

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Mediolanum
    Messaggi
    648
    Io ho un paio di gambali che credo siano del tipo a stecca,come si distinguono dagli altri?Se riesco oggi li inserisco nel materiale italiano. Ciao. Dan.
    Stai attento, stai bene attento, oh Dim, se della vita la continuazione a cuor ti sta.

  6. #6
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848
    ... i gambali a "stecca" sono come quelli della foto. Si chiudevano grazie a una sottile stecca d'acciaio che li attraversava, per lungo, davanti alla cucitura.
    Quelli regolamentari erano simili ma non avevano la stecca passante e si chiudevano grazie a cinghie che li avvolgevano esternamente...

    Un caro saluto

    Fante 71 [][][]
    E' la somma che fa il totale.

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Mediolanum
    Messaggi
    648
    Grazie mille Fante,finisco di lucidarli e li fotografo.Ciao. Dan.
    Stai attento, stai bene attento, oh Dim, se della vita la continuazione a cuor ti sta.

  8. #8
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848
    ... e questi sono quelli regolamentari, in versione coloniale e, pertanto, in cuoio naturale. Va da sé che in Italia erano in cuoio annerito...



    Un caro saluto

    Fante 71 [][][]
    E' la somma che fa il totale.

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Piemunt
    Messaggi
    362

    Re: Distintivo autisti

    Visto che si discute del distintivo, inserisco qui la foto di mio nonno materno in seno al Rep.Autieri dove sul berretto in tenuta da fatica porta il suo bel distintivo.
    Purtroppo la foto è di quelle piccoline e si sgrana parecchio. Spero riusciate ad apprezzarne i particolari.
    Alle volte anche una sola fotografia è un tesoretto....
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Saluti

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato