Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Distintivo ricordo Fronte Greco-Albanese

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di Alpino X
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Localitā
    Angolo Terme (BS)
    Messaggi
    3,368

    Distintivo ricordo Fronte Greco-Albanese

    Venne istituito dal Governo Albanese per essere assegnato agli appartenenti alle FFAA italiane che parteciparono alla Campagna di Grecia e Jugoslavia dal 28-10-40 al 23-4-41.

    E' di forma romboidale di metallo smaltato (larghezza mm. 24 altezza mm.29) con attacco a spilla.

    Nel campo, smaltato di rosso, una scimitarra dorata, posta orizzontalmente e sovrastata da un nodo di Savoia e dalla corona di Skanderberg dorati e, al disotto della scimitarra, un fascio littorio dorato; il campo č contornato da un bordo smaltato d'azzurro con la legenda, a caratteri dorati SHQIPNIA USHTAREVE NGALNYESA TE ROME.

    La frase che compare sui lati significa "L'Albania ai soldati vittoriosi di Roma".

    Esiste anche una versione defascistizzata, priva del fascio, č identica a quelle postate solo che la scritta č completamente leggibile, quindi in quest'ultima č meglio visibile la S finale della parola ROMES. Le dimensioni sono le medesime.

    Andava portato sopra i nastrini in posizione centrale.

    I produttori furono tre: la ditta Boeri di Roma, la Lorioli e la Johnson. Si conoscono anche esemplari anonimi.
    Della ditta Boeri sono conosciuti sia esemplari con il marchio incusso che con il marchio a rilievo.

    Qui vediamo quello della ditta Johnson.

    <center>



    </center>

    questo era il diploma di conferimento...



    Il modello Lorioli

    Immagine:

    129,54 KB
    Immagine:

    113,19 KB

    il modello Boeri con il marchio incusso

    Immagine:

    125,02 KB
    Immagine:

    118,61 KB
    e i due "gemellini" a confronto
    Immagine:

    144,75 KB
    L'iconografia dei distintivi ufficiali doveva essere identica per tutti i produttori, in quanto dettata da precise disposizioni, anche se, a volte, si possono notare piccole differenze qualitative fra un produttore e l'altro, ma in questo distintivo in particolare,sono davvero impercettibili.

    Ecco, per ulteriore confronto, anche il modello Boeri con il marchio a rilievo
    Immagine:

    142,16 KBImmagine:

    145,14 KB

    Sono conosciuti anche pochissimi esemplari mancanti del nodo sabaudo, coniati durante la RSI, e alcuni esemplari realizzati, certamente per sbaglio o per prova, con smalto nero al posto dell'azzurro.

    Grazie a:
    Fante 71
    128 legio
    Mal d'Africa
    Lo squadrista
    Lord Acton
    per il contributo di immagini e notizie apportato
    <<< Nec videar dum sim >>>

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    102
    Visto che sono interessato all'acquisto.
    Il distintivo anonimo č da considerarsi autentico e quali sono le differenze di raritā dei vari tipi ?
    Grazie.

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB č Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] č Attivato
  • Il codice [VIDEO] č Disattivato
  • Il codice HTML č Disattivato