Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Documento della "Nembo" in Sardegna

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Localitā
    Estero
    Messaggi
    991

    Documento della "Nembo" in Sardegna

    Salve,
    proveniente da archivio dismesso di un vecchio ospedale Militare e sperando di far cosa gradita a Marpo, posto un documento relativo ad un paracadutista della "Nembo", ammalatosi di Malaria (all'epoca diffusissima in Sardegna) nl periodo di permanenza di questa unitā nell'isola.
    So che il padre del buon Marzetti trascorse anch'egli un periodo in terra sarda con la Nembo, chissā che il nominativo di questo militare non dica qualcosa a Paolo.
    Ad ogni buon conto, trovo molto interessanti i due timbri della divisione...

    Saluti
    Dimonios
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Localitā
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,078

    Re: Documento della "Nembo" in Sardegna

    Grazie caro Dimonios di aver pensato a me. Purtroppo il mio papa' č morto a settembre del 2008 e quindi non potra' esserci utile.Egli se la passo' scura in Sardegna con la malaria stando tra la vita e la morte per almeno tre mesi. All'epoca il chinino era raro e fino a quando non arrivarono gli americani col loro chinino, non pote' riprendersi.Pensa che a distanza di anni, ancora un mese prima di morire per altri motivi, ebbe un attacco di perniciosa, tanto che in piena estate, doveva mettersi addosso due o tre coperte per via dei brividi.Nonostante cio', dopo essersi ripreso, grazie anche alla dieta sarda, fatta tra l'altro di olive genuine,ritorno' in zona d'operazioni col CIL prima a Filottrano e col Gruppo di Comb. Folgore poi a Grizzano.Era un uomo che nonostante la grave malattia (circa il 60%
    dei militari presenti in Sardegna tra il 1943 ed il 1944 era ammalato in forma grave di malaria),ricordava sempre con piacere e gratitudine una famiglia di San Gavino che lo ospito'
    e lo accudi' in quel triste periodo. PaoloM

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Hetzer
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Localitā
    Bassa reggiana
    Messaggi
    1,810

    Re: Documento della "Nembo" in Sardegna

    Anche mio padre mi ha sempre raccontato della terribile malaria che allora imperversava in Sardegna. Raccontava che per combatterla dovette imparare a fumare, gli avevano detto che chi fumava nn la prendeva, e lui purtroppo nonostante il disgusto iniziale prese il vizio, che lo accompagnerā per quasi tutta la sua vita, smise infatti di fumare nn pių di 4/5 anni fa...
    Anche lui raccontava di un caro amico di Fontanellato che aveva preso la malaria e saltava nel letto che due/tre persone nn riuscivano a tenerlo gių.
    E parlava della fame patita, una fame totale, assoluta, fame che portava, lui e i suoi compagni di sventura ad andare letteralmente a rubare di notte la frutta e la verdura dai contadini del posto.
    E la sua frase tipica di quando lo rimproveravo di mangiare troppo e con troppa foga era..."Se tu avessi patito la fame che ho patito io a soldato...."
    Io non ho girato il mondo ma il mondo ha girato intorno a me.

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •