Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Domanda su equipaggiamento svizzero.

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    643

    Domanda su equipaggiamento svizzero.

    Salve,ho notato sia nei capi di vestiario che equipaggiamento ecc svizzeri specialmente anni 1950/2000 che i particolari sono portati all'esasperazione alcuni accorgimenti sono davvero inutili e alcune volte possono essere fastidiosi per la manutenzione e per l'uso in azione,tipo tutti quei ganci,moschettoni ecc,certo la fattura e i materiali sono eccellenti ma eccedono nei particolari inutili e ingombranti.
    Non pensate mai che la guerra, per quanto necessaria o giustificata, non sia un crimine."

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    387

    Re: Domanda su equipaggiamento svizzero.

    Le tue osservazioni sono abbastanza curiose. Essendo un paese relativamente piccolo dal punto di vista geografico e demografico ma piuttosto ricco da quello economico, la Svizzera ha potuto permettersi di equipaggiare le proprie forze armate con armi e materiali di prima qualità senza badare a restizioni budgetarie (almeno fino a qualche anno fa...). Personalmente ho avuto modo di possedere e utilizzare equipaggiamenti e divise dell'esercito elvetico e sono sempre rimasto stupito dalla cura nei dettagli, dall'ingegnosità delle soluzioni e dalla superba qualità dei materiali. Mi ricordo ancora la vecchia tenuta da combattimento in mimetismo "leibermuster" con la sua giubba multi-tasche, il cappuccio con retina e le bretelle integrali, i rinforzi in robusta tele cerata sui gomiti e nella parte inferiore delle maniche, lo zainetto tattico sganciabile... tutte soluzioni veramente "da ricchi"! Forse si potrà discettare aulla validità del disegno mimetico, ma posso garantire che in un bosco di conifere alpino il camoufllage "leibermuster" funzionava veramente alla grande. Per non parlare poi degli accessori come guanti, berretti, maglioni di lana, scarponcini da combattimento, ghette ed equipaggiamenti da sci... tutto materiale superbo, anche se a volte un po' "datato" nel design (ma quello che conta, in fondo, è la funzionalità). Certo, a volte l'equipaggiamento elvetico appare un po' troppo "complicato" e forse eccessivamente elaborato per i nostri gusti, sopratutto se paragonato alla "povertà" di certi equipaggiamenti nostrani (parlo del materiale E.I. anni '70/'80), ma non vedo la cosa come un difetto ma piuttosto come un riflesso della passione svizzera per la qualità e l'estrema attenzione per i dettagli. Ricroderei infine che, grazia anche alla sua tradizionale e secolare neutralità, la Svizzera non ha mai dovuto affrontare una vero e proprio stato di emergenza, quindi anche il sistema produttivo e l'industria dell'indotto bellico si sono potuti adeguare a ritmi produttivi piuttosto blandi privilegiando la qualità alla quantità. Almeno questo è il mio modesto parere...

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato