Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Domanda sugli elmetti tedeschi

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Domanda sugli elmetti tedeschi

    Prendendo ispirazione dal topic di Coloniale mi è venuta una delle mie solite curiosità* che vado ad esporre, anzi come al solito sono più di una.
    Mod 35 ricondizionato 42 ?
    Su questo non discuto e non è quello che vorrei sapere col vostro aiuto.
    Parliamo per semplicità* di elmetti normali non di elmetti di formazioni particolari in buone condizioni e naturalmente paragonabili tra loro.
    Un 35 vale più di un 42? Oppure è il contrario?
    Un 35 ricondizionato a 42 vale di più di un semplice 35? Oppure vale meno di un 42 puro?
    Cosa fa di un 35 ricondizionato a 42 un elmetto dignitoso e non un "falso" d'epoca?
    Spesso si vedono elmetti che hanno militato in due armi diverse, tipo da LW ad esercito e perciò ridipinti. Questo ne aumenta o diminuisce il valore?
    Un elmetto passato dall'esercito alle SS vale di più?
    Naturalmente non stò chiedendo una mera e semplice valutazione finanziaria ma delle risposte un poco più articolate con anche quelle sensazioni personali che un collezionista prova davanti ad un bel pezzo e che fanno si che lo spingano magari all'acquisto di uno di questi pezzi.
    Grazie della collaborazione.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  2. #2
    Moderatore L'avatar di coloniale
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Ducato di Parma - Emilia Romagna -
    Messaggi
    4,858

    Re: Domanda sugli elmetti tedeschi

    minchia che domandona signor tenente!!!!!
    andrea , vuoi scoprire il vaso del sapere universale? penso che una risposta netta alla tua domanda così semplice così diretta diretta , non esista...
    ciò che sono disposto a spendere io per un elmetto coloniale da fanteria per esempio , può essere di più o di meno di quello che é disposto a spendere Norby che colleziona munizioni o Marpo che colleziona "elmetti di tutto il mondo" ,o piesse ...e così via!
    non esiste una risposta "secca" alla tua domanda come non esiste un listino generalizzato per la militaria in generale.
    io sarei disposto per esempio a pagare anche 400 euro una bustina da truppa fregiata della milizia coloniale buonain quanto ne ho solo una smostreggiata in collezione , ma il suo valore di mercato nelle fiere si aggira sui 200-250 euro....
    e se mi proponessero un pacchetto di munizioni per balillino ancora da aprire marcato io non lo comprerei nemmeno per 5 euro quando il suo valore di mercato si aggira a 150 euro la singola catuccia!
    quindi tutto é relativo, caro Andrea!

    ciao
    ciao Nicola
    "coloniale"

    SUMMA AUDACIA ET VIRTUS!

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: Domanda sugli elmetti tedeschi

    Citazione Originariamente Scritto da coloniale
    minchia che domandona signor tenente!!!!!
    andrea , vuoi scoprire il vaso del sapere universale? penso che una risposta netta alla tua domanda così semplice così diretta diretta , non esista...
    ciò che sono disposto a spendere io per un elmetto coloniale da fanteria per esempio , può essere di più o di meno di quello che é disposto a spendere Norby che colleziona munizioni o Marpo che colleziona "elmetti di tutto il mondo" ,o piesse ...e così via!
    non esiste una risposta "secca" alla tua domanda come non esiste un listino generalizzato per la militaria in generale.
    io sarei disposto per esempio a pagare anche 400 euro una bustina da truppa fregiata della milizia coloniale buonain quanto ne ho solo una smostreggiata in collezione , ma il suo valore di mercato nelle fiere si aggira sui 200-250 euro....
    e se mi proponessero un pacchetto di munizioni per balillino ancora da aprire marcato io non lo comprerei nemmeno per 5 euro quando il suo valore di mercato si aggira a 150 euro la singola catuccia!
    quindi tutto é relativo, caro Andrea!

    ciao
    Per questo ho posto la domanda e chiesto anche le "sensazioni" di ognuno di noi. E' logico che si sia disposti a spendere di più per il pezzo mancante, magari anche il doppio del valore di mercato, ma non è una cosa che si faccia sempre. A spot è possibile farlo e solo in modo mirato.
    In quanto alle munizioni del balillino tu ritirale che poi magari 10 € te li do io così raddoppi l'investimento in un colpo solo
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,790

    Re: Domanda sugli elmetti tedeschi

    Citazione Originariamente Scritto da coloniale
    ... un pacchetto di munizioni per balillino ancora da aprire marcato io non lo comprerei nemmeno per 5 euro quando il suo valore di mercato si aggira a 150 euro la singola cartuccia!
    quindi tutto é relativo, caro Andrea!ciao
    tanto per rimanere in tema falsi, se tu paghi o sei disposto a pagare 150 euro per una cartuccia di Balilla puoi stare certo che trovi qualcuno che le rifà* tali e quali l'originale, non ci sono marchi se non su qualche modello (ONB), è un pezzo di ottone lavorato anche l'originale, invecchiarle non è un problema: costo attuale forse meno di 5.00 euro
    Attenzione gente siamo noi che creiamo i falsari non il contrario!

  5. #5
    Moderatore L'avatar di coloniale
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Ducato di Parma - Emilia Romagna -
    Messaggi
    4,858

    Re: Domanda sugli elmetti tedeschi

    Citazione Originariamente Scritto da norby73
    Citazione Originariamente Scritto da coloniale
    ... un pacchetto di munizioni per balillino ancora da aprire marcato io non lo comprerei nemmeno per 5 euro quando il suo valore di mercato si aggira a 150 euro la singola cartuccia!
    quindi tutto é relativo, caro Andrea!ciao
    tanto per rimanere in tema falsi, se tu paghi o sei disposto a pagare 150 euro per una cartuccia di Balilla puoi stare certo che trovi qualcuno che le rifà* tali e quali l'originale, non ci sono marchi se non su qualche modello (ONB), è un pezzo di ottone lavorato anche l'originale, invecchiarle non è un problema: costo attuale forse meno di 5.00 euro
    Attenzione gente siamo noi che creiamo i falsari non il contrario!
    purtroppo hai ragione e devo quotarti in toto
    ciao Nicola
    "coloniale"

    SUMMA AUDACIA ET VIRTUS!

  6. #6
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,041

    Re: Domanda sugli elmetti tedeschi

    Io credo che un M.35 'puro', valga piu' di un M.42. Durante la guerra ( dal '39 al '45, 5 anni e mezzo !) è difficile che un elmetto non abbia subito ricondizionamenti, salvo per quei reparti, pochi per la verita', che l'elmetto lo indossavano solamente occasionalmente.Ecco come si spiegano quei ritrovamenti di elmetti intonsi o quasi. Un double decal vale piu' di un mono decal e addirittura uno mimetico, vale piu' di quelli con decals.Personalmente un M.35 vale piu' di un M.40 e ancora piu' di un M.42.La differenza possono farla le decals, infatti un SS originale è fuori portata rispetto ad altri elmetti con decals, perché se ne sono sempre trovati di meno.
    Non guardate alle fiere di militaria dove gli SS sono in maggioranza!!Sono favole! Non parliamo neanche dei para' tedeschi ! Insomma, il mercato si e' adeguato alle esigenze del collezionista, tuttavia non e' detto che tutto quello che si trova è buono (questo lo sappiamo tutti!).
    E' un argomento che implica una risposta che in realta' non c'è perché non e' facilmente bevibile la favola che ora c'è piu' materiale per sensazionali ritrovamenti. Quarant'anni fa', ne parlavamo con Norby, non si vedeva un SS (ed il materiale c'era !!).Ora vedi in una fiera come il Militalia 50 elmetti SS tutti in fila ! Non c'è da sospettare qualcosa?Non parliamo neanche degli elmetti italiani M.33 con e senza fregi !Ora sono rari quelli nati senza fregi!!! Insomma chi vuol trovare per forza un oggetto, ora, se paga forse puo' trovarlo, ma non e' detto che sia buono.Si i falsari danno all'acquirente cio' che vuole.Sono talmente generosi che a volte ti fanno anche lo sconto... PaoloM

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    7,022

    Re: Domanda sugli elmetti tedeschi

    Aspetta che faccio un collage

    [quote="Andrea58"]
    Un 35 vale più di un 42? SI quelli bidecal in condizioni perfette valgono più di tutti, quelli camo ancor di più assieme a quelli ss
    Un 35 ricondizionato a 42 vale di più di un semplice 35? NO
    Cosa fa di un 35 ricondizionato a 42 un elmetto dignitoso e non un "falso" d'epoca? perchè durante la guerra li riverniciarono, perciò i 35 intonsi sono i più ricercati
    Spesso si vedono elmetti che hanno militato in due armi diverse, tipo da LW ad esercito e perciò ridipinti. Questo ne aumenta o diminuisce il valore? dipende dal modello e dalle condizioni
    Un elmetto passato dall'esercito alle SS vale di più? dipende dal modello e dalle condizioni

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato