Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 20 di 20

Discussione: domanda sul combattimento tra baionette

  1. #11
    Utente registrato L'avatar di manuel zauli
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    ravenna
    Messaggi
    550

    Re: domanda

    il rompilama che parte della baionetta è?
    "se amate il vostro paese non chiedetevi cosa può fare per voi, chiedetevi cosa potete fare voi per il vostro paese."
    (JFK)

  2. #12
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075

    Re: domanda

    Il gancio di crociera, dritto ,ricurvo o parziale che fosse. PaoloM

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    323

    Re: domanda

    scusa marpo ma il gancio di crociera o quillon che dir si voglia nel modello 1907 non era stato eliminato
    a me risulta che proprio perche' eliminate baionette per l'enfield col gancio sono molto rare
    io non ne ho mai vista una, e pensare che qui da me passava la linea gustav a 10 km da casa mia e baionette inglesi e tedesche se ne trovavano abbastanza - anche qualcuna, raramente , a spiedo del primo tipo
    sarebbe il caso di approfondire il discorso
    grazie saluti a tutti

  4. #14
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075

    Re: domanda

    E' giusto quanto dici, ma esistevano anche altre baionette presso il Commonwealth. Ad esempio vecchie partite di SMLE 1907 con quillon finirono a neo zelandesi e australiani
    nonché ad altri reparti come i sudafricani ed altri in estremo oriente.
    In ogni caso il mio intervento era per osservare che in un combattimento ravvicinato
    le nostre del '91, quelle comuni, partivano svantaggiate proprio per la loro esilita'. Quelle a spiedo, forse ancora piu' esili, pero' facevano paura trovarsele di fronte.
    Discorso puramente accademico, non per stabilire qualcosa.
    Chi ha voglia, puo' aprire una ricerca. PaoloM

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    323

    Re: domanda

    marpo, grazie per la risposta, figuriamoci nessun intento polemico da parte mia, se nella mia domanda ho usato un tono poco conveniente mi scuso, non era mia intenzione
    volevo chiarire un aspetto della vicenda che non mi convinceva
    tutto qui
    grazie di nuovo, ai prossimi ritrovamenti

  6. #16
    Utente registrato L'avatar di manuel zauli
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    ravenna
    Messaggi
    550

    Re: domanda

    sarebbe questo il rompilama?
    come fai a spezzare una baionetta con quello?
    grazie
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    "se amate il vostro paese non chiedetevi cosa può fare per voi, chiedetevi cosa potete fare voi per il vostro paese."
    (JFK)

  7. #17
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075

    Re: domanda

    Anche cio' che resta della crociera, come sulla SMLE 1907, poteva fungere da rompilama.
    Dobbiamo ricordarci che in un contrasto tra baionette inastate sul fucile, cio' che conta
    e' la forza applicata dall'utilizzatore e dalla robustezza della propria baionetta. Il contrasto con la lama avversaria, anche in pochi secondi, puo' provocare la rottura della baionetta
    meno robusta sul tallone , specie se l'utilizzatore riesce ad incastrarla con quella avversaria, roteando il proprio fucile.Cio' avveniva frequentemente durante i corpo a corpo della 1^GM e precedenti, ma anche nella 2^ e' avvenuto perché la tecnica era sempre la stessa. Il concetto e' pressoché cambiato quando sono state adottate baionette piu' corte. In questo caso, era raro rompere la lama avversaria, ma era piu' facile parare l'affondo di una baionetta anche se molto piu' lunga della propria, ed affondare il proprio colpo sul bersaglio, contando sulla lunghezza del proprio fucile.Io l'ho trovato scritto su di un manuale al combattimento corpo a corpo degli anni '60 dalla inconfondibile copertina arancione PaoloM

  8. #18
    Utente registrato L'avatar di Hetzer
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Bassa reggiana
    Messaggi
    1,810

    Re: domanda

    Certo che ci voleva un bel manico, in un combattimento alla baionetta, affrontare con l'italico 91 cavalleria l'albionico Enfield con cotanta baionetta innestata...

    [attachment=0:1bgylgt2]Fabbrico 069rid.jpg[/attachment:1bgylgt2]

    ...ecchissà Paolo, se i tuoi conoscenti neozelandesi furono quelli che affrontò mio suocero in Africa!....ancora li ricordava con paura, neozelandesi ed australiani...il peggio che potevi incontrare in combattimento, terrore allo stato puro!!

    Altra curiosità: l'addestramento alla scherma con il 91 cavalleria era uguale a quella col classico 91 lungo (...o 91/41)??
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Io non ho girato il mondo ma il mondo ha girato intorno a me.

  9. #19
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075

    Re: domanda

    L'addestramento all'uso della baionetta, durava per truppe normali, non piu' di un giorno.Ed era identico, per quanto ne so, per tutte le armi'lunghe' in dotazione. Il discorso cambiava per le truppe speciali, specialmente per il X Rgt Arditi, che dedicavano settimane agli scontri corpo a corpo, con tutte le tecniche conosciute all'epoca. Io ho parlato con due reduci neo-zelandesi che combatterono contro gli italiani in Africa.Credimi, si 'cagavano' sotto anche loro ed ebbero la fortuna di non trovarsi di fronte i nostri col moschetto a baionetta pieghevole, che come gia' detto era il piu' temuto, specie se in mano a guastatori e a Bersaglieri. Temevano anche i nostri pugnali perché c'era chi sapeva usarli, specie se erano i comuni stiletti a scatto della malavita o i temibili coltelli sardi e calabresi .Stranamente, con i tedeschi , pur avendo avuto scontri ravvicinati, fatti di fucileria e bombe a mano,non hanno mai fatto riferimento alle baionette;che non le usassero?...va' a sapere !!! PaoloM

  10. #20
    Utente registrato L'avatar di manuel zauli
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    ravenna
    Messaggi
    550

    Re: domanda

    ma quella a lama pieghevole allora non era ancora più esile?
    baionette corte intendi tipo quella del 91/38?
    "se amate il vostro paese non chiedetevi cosa può fare per voi, chiedetevi cosa potete fare voi per il vostro paese."
    (JFK)

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato