Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: domande su mappe alleate ww2 (campagna d'Italia)

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    39

    domande su mappe alleate ww2 (campagna d'Italia)

    negli after action report dei vari regimenti alleati impegnati in Italia le colline (le varie 'quote' o 'hill' in inglese) sono indicate con numeri; le mie domande sono le seguenti: a quale tipo di cartografia facevano riferimento? e, soprattutto, sono reperibili ancora oggi (come originali, copie o forme digitalizzate)? decifrare questo 'codice' mi sarebbe molto utile quando visito i luoghi delle battaglie...

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Toscana
    Messaggi
    342

    Re: domande su mappe alleate ww2 (campagna d'Italia)

    I "numeri" sono le coordinate cartografiche, riferite alle mappe che di solito sono indicate all'inizio dei rapporti o nei loro allegati. In assenza dell'indicazione, nel 90% dei casi si può ipotizzare il riferimento alle carte in scala 1:50000 riprodotte dagli Alleati partendo dalle tavolette 1:25000 dell'IGM. Esistevano anche altre carte, tratte da quelle del TCI, e altre ancora "nate" in ambito alleato etc., ma a livello tattico l'edizione 1:50000 che riprendeva le tavolette era quella utilizzata quasi universalmente.

    Reperirle sul mercato è possibile ma non facilissimo, anche perché la copertura dell'intero territorio nazionale implica il possesso di centinaia di carte.

    Talvolta furono utilizzate direttamente anche le citate tavolette IGM 1:25000, le quali sono ancora reperibili presso l'ufficio vendite dell'IGM di Firenze (non per molto tempo, essendo fuori produzione da anni). E queste carte, quasi sempre, sono più che sufficienti per identificare sul terreno le quote e molti dei luoghi citati nei rapporti operativi.
    Kilroy

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di PoRiverCrossing
    Data Registrazione
    Apr 2011
    Località
    fiume Po
    Messaggi
    105

    Re: domande su mappe alleate ww2 (campagna d'Italia)

    Bisogna anche tener conto del fatto che il reticolo anglo-americano al tempo risultava differente da quello italiano.
    La Geodetica è complicata, ma per semplificare la conversione posto quanto segue.
    Il reticolo a cui facevano riferimento le coordinate americane e britanniche è costruito attraverso la PROIEZIONE CONICA DI LAMBERT (solo nel 1950 tutti i paesi NATO adottarono il reticolo UTM, quello su cui si basano anche i GPS moderni).
    Senza addentrarci troppo nel merito vi è un semplice sito internet per ritrovare le coordinate americane e britanniche su di una carta “nostrana”.
    1) Connettersi a:
    http://www.echodelta.net/mbs/eng-translator.php
    2) Selezionare l’area geografica in questione tipo "Italian Northern Grid"
    3) Cliccare su “(show the corresponding grid)” ed estrapolare le due lettere del quadrante nel quale dovrebbe cadere il punto, rispettando maiuscole e minuscole
    4) tornare alla prima pagina e nel riquadro successivo digitare le due lettere seguite dalle coordinate che si cercano (le coordinate possono essere composte da 4 o 6 cifre a seconda della precisione del punto)
    5) Premere “Convert!”

    Simone

    PS:
    Citazione Originariamente Scritto da kilroy
    Esistevano anche altre carte, tratte da quelle del TCI, e altre ancora "nate" in ambito alleato etc., ma a livello tattico l'edizione 1:50000 che riprendeva le tavolette era quella utilizzata quasi universalmente.
    In realtà trattasi di carte della CONSOCIAZIONE TURISTICA ITALIANA, dicitura che nel 1938 sostituì quella del TCI (Touring Club Italiano) nell'ambito della campagna d'italianizzazione delle parole straniere.

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    39

    Re: domande su mappe alleate ww2 (campagna d'Italia)

    ringrazio per le informazioni ma non credo di aver capito bene. forse non mi sono spiegato e quindi riformulo diversamente il quesito. le varie colline negli action report sono indicate con un numero a tre cifre che, mi pare, non sembrano essere un riferimento a coordinate quanto piuttosto una numerazione progressiva e "di fantasia". poi magari non ho capito nulla io...

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Toscana
    Messaggi
    342

    Re: domande su mappe alleate ww2 (campagna d'Italia)

    Citazione Originariamente Scritto da PoRiverCrossing
    In realtà trattasi di carte della CONSOCIAZIONE TURISTICA ITALIANA, dicitura che nel 1938 sostituì quella del TCI (Touring Club Italiano) nell'ambito della campagna d'italianizzazione delle parole straniere.
    Simone, lo so, ma ho voluto semplificare per rendere più semplice la comprensione (inoltre il TCI /CTI pare fosse abbastanza refrattario alla ridenominazione, dato che si trovano talvolta sue pubblicazioni che riportano il vecchio nome in barba alla legge "autarchica"!). E non è detto, comunque, che le carte turistiche utilizzate dagli alleati fossero di pubblicazione successiva al 1938!

    Citazione Originariamente Scritto da simond.v
    le varie colline negli action report sono indicate con un numero a tre cifre che, mi pare, non sembrano essere un riferimento a coordinate quanto piuttosto una numerazione progressiva e "di fantasia". poi magari non ho capito nulla io...
    Nessuna fantasia, trattasi semplicemente delle altitudini espresse in metri. Esempio: Hill 961 = quota 961, ovvero il rilievo la cui sommità ha altitudine m 961 slm. Metri e non piedi in quanto, per l'appunto, si tratta di cartografia derivata da quella nazionale.

    Ovvio che per identificare di quale rilievo si tratti bisogna disporre di una carta topografica a grande scala (diciamo come minimo 1:50000) della zona, tenendo presente che le quote citate nelle mappe dell'epoca fanno riferimento a quelle presenti nella cartografia già citata nella mia prima risposta, le quali non sempre corrispondono alle altitudini oggi riportate su cartografie derivate da rilievi recenti: si possono riscontare infatti differenze di qualche metro di altitudine; ad esempio alla citata e fittizia "quota 961" oggi potrebbe essere attribuita altitudine di 957 m slm oppure 965 m slm, e così via.
    Kilroy

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato