Pagina 2 di 12 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 118

Discussione: DONNE-SOLDATO NELLA GUERRA MONDIALE

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Lazio
    Messaggi
    29
    Pasca Piredda, Sottotenente di Vascello, militarizzata dal Comandante Junio Valerio Borghese. Fu "rapita" dal Cap. di Corvetta Mario Arillo M.O.V.M., da Lenzi e Paladini e quindi arruolata per essere a capo dell'Ufficio Stampa e Propaganda della X^ Flottiglia MAS.
    Donna magnifica, generosa e equilibrata, la quale mi onora della sua amicizia e frequentazione.

    Da leggere:. L'Ufficio Stampa e Propaganda della X Flottiglia MAS - edito da Lo Scarabeo.

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    263
    In URSS molte donne furono debitamente arruolate regolarmente sia nell'armata rossa che nell'Aviazione, non vi era una compagnia di cecchine ma diverse integrate nelle unità* maschili.
    Altre ancora servirono al fronte come fanti nromali.
    La quasi totalità* dei servizi medici dell'armata rossa era formata da Donne etc etc.

  3. #13

  4. #14
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    1,324
    Le fonti parlano di 2000 cecchine, di cui solo 500 sopravvissero alla guerra...
    Decisamente non un bel mestiere.

  5. #15
    Utente registrato L'avatar di Festungsartillerie
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto - Verona
    Messaggi
    990
    Prendendo spunto dal file allegato da Valchiria76 che parla di casi individuali di donne-soldato clandestine riferiti alla "Guerra Mondiale" del 1914-18 (vi viene citato comunque pure un caso verificatosi nelle guerre napoleoniche), si può ricordare che la prima vera unità* combattente ufficiale totalmente femminile fu formata nella Russia post-zarista, dopo la rivoluzione del febbraio 1917: era il "Battaglione della MOrte" creato a S.Pietroburgo nel maggio 1917 agli ordini della tenente Maria Botchareva con organico di 1000 soldatesse, che presero parte all'offensiva Kerensky dell'estate di quell'anno subendo gravi perdite.

  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    1,622
    anche nella ww2 i russi usarono le donne io ne ho 1 racconto che ora trascrivo abbreviando:un ufficiale ne suo diario annnotò il tentativo di prendere una città* vicino a mosca:erano bloccati,diceva che la situazione era un inferno e che a volte capitava che durante la notte capitava che tedeschi o russi si sparassero tra di loro,scrisse di un attacco sovieticorima ci fu il tentativo sovietico di un assalto alla baionetta,ma le mitragliatrici li bloccarono,poi i carri armati,respinti senza perdite rilevanti,poi si udì un grosso fragore 3 grossi camion irromperono a tutta velocità* carichi di soldati,ma si infilarono anch essi tras il fuoco incrociato delle mitragliaterici....quando fu giorno scoprirono a malincuore che quei soldati sui camion in realtà* erabno ausiliarie sovietiche...donne.
    cerco e scambio materiale wehrmacht e afrikakorps!!!

  7. #17
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    473
    Ci sarebbero anche le partigiane jugoslave!Ma questo è un discorso difficile.
    Tutti i triestini,di una certa età*,sicuramente le ricordano nella veste di"Drugarice"[II][II][II]

  8. #18
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    100
    Citazione Originariamente Scritto da VALCHIRIA76

    AGGIORNO:

    dal libro
    "LE STREGHE DELLA NOTTE"

    Marina Rossi

    (docente di Storia della Russia all'Università* di Trieste) racconta la storia dell'aviazione femminile in Urss fra il 1941 e il 1945.

    ed. Unicopli


    (Irina Maksimova, sergente meccanico del 586° reggimento cacciabombardieri).

    Così, con una definizione forse più ammirativa che denigratoria, i tedeschi ribattezzarono le aviatrici russe del 588° reggimento da bombardamento, che nel 1943 imperversavano nei cieli di Stalingrado, durante le notti fiammeggianti che incombevano sull`assedio. Nessun esercito in guerra, dal 1939 al 1945, ha avuto reparti aerei da combattimento composti esclusivamente da donne come i russi che arruolarono nell`Aeronautica militare le volontarie provenienti dagli aeroclub civili. Le equipararono agli uomini, formarono con esse tre reggimenti (bombardamento notturno, caccia, bombardamento in picchiata) e le impiegarono «alla pari» dal 1941 al 1945

    Dello stesso autore di Fortezza Stalingrado c'e' un bel romanzo in cui si narra delle ''streghe della notte'':Operazione cittadella.
    A presto ciao


  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    467
    Grazie per il riferimento bibliografico.

    Immagine:

    11,79*KB

    Immagine:

    10,49*KB
    VALCHIRIA76
    ad excelsa tendo
    ne' con speranza ne' con paura

  10. #20
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090
    Ricordiamoci tra le altre cose che il migliore sniper russo era una donna.
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

Pagina 2 di 12 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •