Pagina 7 di 12 PrimaPrima ... 56789 ... UltimaUltima
Risultati da 61 a 70 di 118

Discussione: DONNE-SOLDATO NELLA GUERRA MONDIALE

  1. #61
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    467
    Caspita!
    Siete pieni di risorse!
    immagini bellissime.
    Per il Giappone ho fatto ricerche ed haime' concordo.
    Alla prossima.
    VALCHIRIA76
    ad excelsa tendo
    ne' con speranza ne' con paura

  2. #62
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053
    Eccovi due foto che avevo già* postato ma che ritornano utili al fine della discussione, due Ausiliarie della Brigata Nera del mio paese, Bollate:

    Immagine:



    Immagine:




    Saluti
    Die Nadel
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

  3. #63
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053
    Mi è stato portato alla mente anche un altro grande personaggio che rientra nel tema, L'UNICO Generale di brigata donna della storia Italiana, Piera Gatteschi Fondelli.

    Immagine:

    21,94*KB


    Saluti
    Die Nadel
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

  4. #64
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    467
    Grande!
    Come fu che divenne Generale di brigata?????
    VALCHIRIA76
    ad excelsa tendo
    ne' con speranza ne' con paura

  5. #65
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053
    Il Generale Piera Gatteschi Fondelli nacque a Pioppi in Toscana all`inizio del Novecento. Suo padre morì prima della sua nascita; tuttavia la bambina ebbe un ottimo rapporto con la madre con la quale si trasferì a Roma poco prima dello scoppia della prima guerra mondiale. Le vicende del dopoguerra la coinvolsero a tal punto che, nel 1921, si iscrisse al Fascio di combattimento di Roma; il 19 ottobre 1922 prese parte al congresso che si svolse a Napoli e il 28 ottobre la ventenne Piera era a capo di un gruppetto di venti donne che formavano la "squadra d`onore di scorta al gagliardetto" e con loro partecipò alla Marcia su Roma. Le sue doti organizzative la portarono a diventare ispettrice della Federazione dell`Urbe, occupandosi dell`Opera nazionale maternità* e infanzia, della Croce Rossa, delle colonie estive. Nel 1936 lasciò tutto per seguire in Africa l`ingegner Mario Gatteschi che aveva sposato e che dirigeva i lavori della strada Assab-Addis Abeba. Quando, tre anni dopo, rientrava in Italia, il Duce la nominò Fiduciaria dei Fasci femminili dell`Urbe che contava 150.000 iscritte. Nel 1940 diventò ispettrice nazionale del partito. Caduto il fascismo, Piera si rifugiò dai suoceri nel Casentino, mentre il marito, tornato in Africa come combattente, era in Kenia prigioniero degli inglesi. Ma non era da lei nascondersi e stare in disparte: quando viene a conoscenza della liberazione del Duce a Campo Imperatore per mano dei Tedeschi e della fondazione della Repubblica Sociale Italiana nel Nord, Piera si trasferì a Brescia e avviò una nuova collaborazione con Pavolini. Qui, alla fine del 1943, la Gatteschi manifestò al Duce il desiderio delle donne fasciste di avere un ruolo più incisivo nella difesa del paese. Il progetto fù appoggiato da Pavolini e accettato da Graziani. Servono uomini per la guerra e le donne diventano necessarie per assisterli e per sostituirli nei tanti ruoli non di prima linea.
    Il 18 aprile 1944 nasce il Servizio Ausiliario Femminile (SAF) nel quale affluiscono giovani donne di tutte le condizioni sociali. Il regolamento voluto da Piera, nominata generale di brigata, è rigido: niente pantaloni, niente trucco, niente fumo, nessuna concessione al cameratismo. La Gatteschi vuole che nessuno pensi alla sue ragazze come a delle esaltate o le ritenga di facili costumi: patriottismo e moralità* sono le basi su cui intende costruire la nuova realtà* delle donne soldato che però vuole molto femminili. «Non volevo un esercito di amazzoni» disse molti anni dopo «ma di ausiliarie, di sorelle dei combattenti». Le ausiliarie prestano assistenza infermieristica negli ospedali militari, lavorano negli uffici e alla propaganda, allestiscono posti mobili di ristoro per la truppa. Nell`arco di dodici mesi 6.000 giovani donne parteciparono ai sei corsi di addestramento, che si svolsero prima a Venezia e poi a Como; soltanto dopo vengono assegnate ai Comandi. Dopo il 25 aprile 1945 il Saf si scioglie e Pavolini suggerì di distruggere tutta la documentazione per evitare vendette. Piera cercò di mettere in salvo le sue ragazze, ma lei stessa visse in clandestinità* per circa un anno, prima in un convento, poi in un manicomio, trasferendosi successivamente in Abruzzo con il marito, nel frattempo tornato dalla prigionia e che morì nel 1947. A lei resta la nipote Teresa Tirinnanzi, che aveva perso entrambi i genitori e che considera una figlia. Negli anni Sessanta si dedica all`organizzazione di viaggi turistici per i giovani del Movimento sociale italiano. Appassionata di letteratura, di vasta cultura e appassionata di pittura. Tentò anche la gestione di un ristorante ma senza successo. Quando muorì, nel 1985, Mia Pavolini, che era stata la più giovane ausiliaria della Rsi, scrisse: «Se la vita è movimento, lotta, delusioni, entusiasmo, fede, tenerezza, rabbia o dolore, interessarsi a tutto, sapersi meravigliare, estasiare, commuovere, e saper capire ed aiutare con amore, saper ridere e saper piangere, se tutto ciò è vita, tu eri la vita».

    Saluti
    Die Nadel
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

  6. #66
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    8,022
    E poi dicono "..il sesso debole o gentil sesso.." - anche queste come tantissime altre, sono donne con la D maiuscola.. bellissimo Topic.. Viper 4
    Gigi "Viper 4"

    "...Non mi sento colpevole.. Ho fatto il mio lavoro senza fare del male a nessuno.. Non ho sparato un solo colpo durante tutta la guerra.. Non rimpiango niente.. Ho fatto il mio dovere di soldato come milioni di altri Tedeschi..." - Rochus Misch dal libro L'ultimo

  7. #67
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Davvero un gran bel topic.Proprio ora sto finendo di leggere un libro(mancano poche pagine)dove vengono menzionate molte donne(in questo caso tedesche)e della loro fine da prigioniere nei campi Yugoslavi....un disatro.
    In ogni caso,veramente complimenti,Luciano poi quando parte con le documentazioni non lo ferma più nessuno[]

  8. #68
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    467
    Bravi!!Mi siete piaciuti molto!



    ....«Se la vita è movimento, lotta, delusioni, entusiasmo, fede, tenerezza, rabbia o dolore, interessarsi a tutto, sapersi meravigliare, estasiare, commuovere, e saper capire ed aiutare con amore, saper ridere e saper piangere, se tutto ciò è vita, tu eri la vita»....
    VALCHIRIA76
    ad excelsa tendo
    ne' con speranza ne' con paura

  9. #69
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053
    Se si può contribuire Valchiria, questo ed altro...[]

    Saluti
    Die Nadel
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

  10. #70
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    467
    Vi posto le foto che sono riuscita a fare ieri ad una mostra fotografica/conferenza:

    Immagine:

    62,43*KB


    Immagine:

    53,47*KB



    Immagine:

    61,13*KB



    Immagine:

    71,98*KB



    Immagine:

    73,51*KB



    Immagine:

    70,5*KB



    Immagine:

    61,3*KB



    Immagine:

    90,68*KB



    Immagine:

    87,23*KB



    Immagine:

    60,86*KB



    Immagine:

    62,85*KB



    Immagine:

    70,19*KB



    Immagine:

    86,55*KB
    VALCHIRIA76
    ad excelsa tendo
    ne' con speranza ne' con paura

Pagina 7 di 12 PrimaPrima ... 56789 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •