Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 24 di 24

Discussione: El Alamein sulle tracce della Folgore

  1. #21
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    375
    Giusto mangusta mentre a volte si trovavano oggetti in metallo esempio le custodie delle maschere AG tedesche completamente marce e appena le toccavi si sgretolavano fra le mani( probabilmente dipende dalle località e dalla acidità della sabbia) gli oggetti in tessuto erano particolarmente ben conservati pensa che sù molte delle tasche porta baionetta Inglesi vi era ancora stampato la freccia Britannica e la data di fabricazione

  2. #22
    Utente registrato L'avatar di mangusta
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Località
    s.clemente - rimini
    Messaggi
    1,083
    Citazione Originariamente Scritto da weber Visualizza Messaggio
    Giusto mangusta mentre a volte si trovavano oggetti in metallo esempio le custodie delle maschere AG tedesche completamente marce e appena le toccavi si sgretolavano fra le mani( probabilmente dipende dalle località e dalla acidità della sabbia) gli oggetti in tessuto erano particolarmente ben conservati pensa che sù molte delle tasche porta baionetta Inglesi vi era ancora stampato la freccia Britannica e la data di fabricazione
    Caspita incredibile...
    Anche gli occhiali italiani non scherzano affatto.
    andrea

  3. #23
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna
    Messaggi
    4,407
    Veramente un reportage incredibile. EL Alamein e dintorni rimane (e penso rimarrà) un sogno proibito vista la caotica situazione nel Medio Oriente.
    Se mai ci fossero sostanziali miglioramenti sarei anch'io disponibile alla partenza.
    Grazie per la condivisione.
    sven hassel
    duri a morire

  4. #24
    Utente registrato L'avatar di stefano c
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Messaggi
    613
    Citazione Originariamente Scritto da weber Visualizza Messaggio
    Ok Stefano lo terrò presente anche se temo che questa situazione durerà parecchio .Sul fronte Greco Albanese ha combattuto mio padre poi è stato aggregato alla divisione Aqui a Cefalonia ma è rientrato in patria per ferite prima del' otto settembre altrimenti ADDIO weber !!!!!!!!( penso che i caduti Italiani anche se su fronti divenuti scomodi nel' dopoguerra per la politica Italiana da chi apprezza le storia e il sacrificio dei nostri soldati non saranno mai dimenticati almeno lo spero

    aime' scomodi e dimenticati ...

    in altre occasioni ho scritto che nei nostri pellegrinaggi in albania abbiamo trovato diversi caduti che ci hanno confermato che alcuni costoni remoti e dimenticati del golico hanno ancora decine, se non un centinaio, dei nostri caduti.
    morti insepolti dopo gli scontri, riconosciuti e sepolti mesi dopo ad opera delle sezioni di sanita' con la supervisione dei cappellani militari in loco per difficolta' logistiche (i caduti erano in luoghi difficili e in avanzato stato di decomposizione) sepolti cosi' come trovati con tanto di effetti personali e armamento addosso alla "belle e meglio" in attesa di essere poi traslati successivamente ma poi gli stessi reparti alpini sono stati trasferiti in russia cui e' seguita la tragica ritirata, poi i fatti noti del 8 settembre 1943 con la guerra civile, poi la fine del conflitto che ci vedeva in parte vincitori, in parte perdenti, in parte traditori e patrioti e chi piu' ne ha, piu' ne metta, nel frattempo in albania si instaurava il regime.
    la prima e unica possibilita' di recupero salme pare avvenne nel 1960 ad opera di caccia dominioni (tra l'altro se qualcuno avesse info ne sarei grato) che si opero' a rimpatriare i caduti tumulati nel cimiteri ufficiali e non ebbe certo tempo e possibilita' di battere impervi e isolati costoni che ormai non presentavano quasi piu' traccia delle tumulazioni dopo 20 anni di abbandono e vegetazione e ... molti sono ancora la' ad attendere!
    attendere che la patria si ricordi, che i famigliari accettino e si interessino (ci e' capitato pure il rifiuto da parte di pronipoti che temevano costi o chissa' cosa) ma sopratutto la possibilita' materiale di operare in territorio straniero ... che tristezza ...

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •