Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15

Discussione: Elmetti Adrian cecoslovacchi Mod.1915-18

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Exclamation Elmetti Adrian cecoslovacchi Mod.1915-18

    Cechia.gif



    Il territorio della Cecoslovacchia, all'epoca dello scoppio della Grande Guerra, era parte integrante dell'Impero Austroungarico, ma buona parte della popolazione si sentiva più colonizzata che cittadini dell'Impero.
    Motivo per cui molti di loro formarono diversi gruppi armati, che divennero poi noti come Legione Cecoslovacca, e combatterono al fianco degli eserciti della Triplice Intesa.

    La prima Legione Cecoslovacca in ordine di tempo e anche come numero di effettivi (circa 65000) fu quella che si formò in Russia, e combatté a fianco delle truppe zariste.
    Dopo la Rivoluzione del 1917, a seguito della pace separata, questi soldati nell'intento di proseguire la guerra contro i tedeschi (infatti non volevano combattere contro gli austro-ungarici per il rischio concreto di trovarsi di fronte a connazionali) e non avendo la possibilità* via terra di raggiungere i fronti occidentali, decisero, con l'iniziale consenso del nuovo governo Sovietico, di raggiungere con la ferrovia Transiberiana Vladivostok e da qui imbarcarsi per raggiungere l'Europa; ma quando i Sovietici cambiarono idea, non volendo più avere in giro nel loro territorio soldati stranieri in armi, di fatto i cecoslovacchi presero possesso della ferrovia; un primo contingente riuscì a raggiungere Vladivostok prima della fine della guerra, gli altri vi giunsero oramai nel 1920.
    Infatti la marcia di questi uomini fu una specie di campagna militare, non prima di scaramucce coi sovietici, e colpi di mano tra i quali la conquista di un convoglio ferroviario russo con 8 vagoni carichi di oro zarista; solo 7 furono poi restituiti e con quello rimasto in loro mano fu fondata la Legionarska Banka a Praga.

    Altri esuli e fuoriusciti presenti in Francia e anche Spagna confluirono dapprima nella Legione Straniera, a cui si aggiunsero nel tempo prigionieri e disertori, per diventare infine una Brigata Cecoslovacca forte di quasi 10000 uomini, che dettero il loro valoroso contributo.

    Infine anche in Italia si formò una Divisione Cecoslovacca; fu opera e merito soprattutto di un fuoriuscito boemo, Milan Ratislav Stefanik, valente astronomo e pilota di aerei, che, proveniendo da Parigi, giunse in Italia all'inizio del 1916, con lo scopo di fare propaganda e proselitismo fra i molti prigionieri di nazionalità* cecoslovacca; ebbe successo, tanto che nella primavera del 1918 fu ufficializzata la costituzione della Divisione che il 15 giugno 1918 ebbe il battesimo del fuoco sul Montello e presso Fossalta del Piave, subendo già* le prime perdite; una sessantina di caduti, 100 caduti, una ventina di dispersi.
    Undici di questi dispersi erano in realtà* stati presi prigionieri dagli austriaci, i quali consideravano questi soldati come disertori, per cui il giorno successivo furono tutti impiccati.
    Stessa sorte toccò a tutti gli altri che nei mesi seguenti avevano la sfortuna di essere catturati.
    I restanti mesi della guerra in Italia si svolsero presidiando e combattendo nelle zona tra la riva ovest del lago di Garda e Castione.

    In conclusione, ecco un elmetto di uno di questi soldati



    Immagine:

    140,63 KB
    Immagine:

    145,38 KB
    Immagine:

    141,05 KB
    Immagine:

    155,92 KB
    Immagine:

    166,81 KB
    Immagine:

    140,52 KB
    Immagine:

    159,85 KB
    Immagine:

    193,65 KB

  2. #2
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090
    Bellissimo elmetto,Piesse.Ottimamente conservato.Ti faccio i complimenti sia per l'oggetto sia per la perfetta spiegazione.Bravo!!!
    Ciao![ciao2]
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    M aquanto bello è?Spettacolare!Perfetto in tutto e per tutto.Complimenti Piesse,davvero.Mi sa che con gli Adrian hai trovato una seconda giovinezza,complimenti![]

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,790
    Non per fare polemiche piesse ma tutti gli eserciti del mondo considerano disertori i loro cittadini catturati con l'uniforme dell'esercito nemico!

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Citazione Originariamente Scritto da norby73

    Non per fare polemiche piesse ma tutti gli eserciti del mondo considerano disertori i loro cittadini catturati con l'uniforme dell'esercito nemico!
    Per carità*, Norby, nessuna polemica neanche da parte mia.
    Io mi limito a parlare di fatti, e mi sembrava un fatto segnalare come mai i prigionieri cecoslovacchi non venivano trattati come prigionieri normali, tutto qui. Che poi ricorda molto, ad esempio, la vicenda di Cesare Battisti.

    Del resto la storia è piena di situazioni similari; poi spesso è chi la storia la scrive a creare degli eroi o degli esseri da disprezzare.

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    61
    Mi associo ai complimenti per il bellissimo Adrian e per l'ottima descrizione degli eventi, fatta sempre da piesse, ove la legione cecoslovacca fu protagonista.Ci tengo però ad aggiungere che in compagnia della Legione ceka in Russia vi era anche il contingente italiano, che come i cecoslovacchi era formato da ex prigionieri di guerra austroungarici di origine italiana presi dai russi e liberati, dopo l'uscita dalla guerra di questi.Come i Ceki anche gli italiani attraversarono avventurosamente tutta la Russia fino a Vladivostok all'estremo est asiatico spostandosi poi a Tien-Tsin nella Legazione Italiana. Qui si formò il poco conosciuto "Battaglione nero" (vi è una bellissima medaglia di questo battaglione che prima o poi posterò nell'apposita stanza) che insieme agli altri contigenti alleati partecipò alla campagna antibolscevica in Siberia.
    Tornando alla Legione Cecoslovacca e più precisamente a quella presente sul fronte italiano posto questa bellissima fotografia di ufficiali Ceki in posa insieme ad ufficiali italiani tra cui vi è il celebre Generale Boriani.
    Alla foto aggiungo la medaglia del Campo Ceko in Italia.

    Immagine:

    137,58*KB

    Immagine:

    130,64*KB

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: Adrian Ceco-Slovacco

    Mi è capitato un altro Adrian cecoslovacco, molto affascinante a parere mio.
    Un po' più vissuto, con la vernice esterna molto ossidata dal tempo, da sembrare quasi verde scuro, mentre in realtà* è blu horizon.
    Tutto molto bello, completo e con una ottima impressione di intoccato.

    Elmetto tra l'altro di un produttore non molto comune, la Société des Phares Auteroche.
    Ho trovato anche qualche immagine d'epoca proprio della produzione degli Adrian presso questa Ditta, e un interessante articolo da un giornale dell'epoca (1915) che descrive appunto la produzione degli elmetti in questa fabbrica.
    Posto alcune immagini.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Umbria
    Messaggi
    1,071

    Re: Adrian Ceco-Slovacco

    Bellissimi anche io ne sto cercando uno uno da una vita....mi manca anche il serbo!!
    Ciao, Luca.
    MEMENTO AUDERE SEMPER

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: Adrian Ceco-Slovacco

    Citazione Originariamente Scritto da LUCAS
    ....mi manca anche il serbo!!
    Ciao, Luca.
    Non mi dire che gli altri Adrian li hai tutti, pure il Greco?

    Comunque qui si parla del Serbo, mi fa piacere se dai una occhiata:

    viewtopic.php?f=72&t=6103

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Umbria
    Messaggi
    1,071

    Re: Adrian Ceco-Slovacco

    NO...mi piacciono solo alcuni modelli,il Rumeno lo ho trovato, lo zarista pure,
    mi piaceva il serbo, ed il ceco....diciamo i più belli (agusto mio), mi era capitato quello
    dell'Ambulance corps americano, ma lo ho lasciato perdere..non mi piace,
    il greco so bene che è raro ma non lo cerco neanche, non mi interessa.
    Ciao, Luca.
    MEMENTO AUDERE SEMPER

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato