Pagina 5 di 15 PrimaPrima ... 34567 ... UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 146

Discussione: Elmetti dei Goumiers del C.E.F.

  1. #41
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    414
    Ottimo!!!Grazie...[ciao2]
    Pochi sguardi nobili vedran l'aurora.

    Saluti
    Simone

  2. #42
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    414
    Citazione Originariamente Scritto da marpo

    In Francia hanno recentemente scritto splendidi articoli sulle truppe marocchine e anche
    interessanti volumi tutti fotografici. Non un solo riferimento ai 'danni' provocati alle
    popolazioni civili innocenti.Grandi combattenti di montagna si, questo e' vero.Del resto la Francia ha sempre avuto 'la pipa carica' con noi dopo la nostra stilettata al fianco del 1940!Pero' nessun cenno neanche alle truppe di colore francesi fucilate sul posto dagli Alleati perché trovate con le mani sul sacco e neanche il motivo reale per cui il Gen. Juin e i suoi eroi furono spostati dal fronte
    italiano.Seri incidenti col Corpo Italiano di Liberazione,maltrattamento di prigionieri tedeschi ed italiani, crudelta' nei confronti di cadaveri per carpire loro le orecchie, fossero essi tedeschi o alleati caduti...Guarda caso, dopo lo spostamento in Provenza e successivamente durante la Campagna di Francia,i fotografi francesi hanno cominciato a fotografarli come agnellini con in braccio
    bambini e bambinette, al braccio di anziani e via dicendo... Guerra sporca, amici...[8D]PaoloM

    Quoto in toto il tuo intervento...
    NOn ho letto i recenti articoli francesi sull'argomento.
    I miei nonni erano pero' ciociari,una nonna proprio di Cassino.
    Loro si salvarono dalla furia dei marocchini,tanti altri e soprattutto tante altre donne no.
    Ricordo bene i racconti dei miei nonni basati su testimonianze
    dirette sulla loro ferocia...roba da brividi...[ciao2]
    Pochi sguardi nobili vedran l'aurora.

    Saluti
    Simone

  3. #43
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    18,754
    Per chiarire,non e' che fa' tanto scandalo il fatto che abbiano fatto tutto cio', infatti rientrava
    nel loro stile di combattimento, avulso da tutte le norme codificate di una guerra moderna.
    Fa' scandalo il fatto che abbiano avuto 'il via libera' dai loro ufficiali francesi, che ovviamente
    non si sono mai macchiati personalmente di nulla.Ho letto che la magistratura italiana del
    dopoguerraha aperto se non mi sbaglio 60.000 pratiche contro ignoti per quanto e' successo
    a uomini, donne, vecchi e bambini. Qualcuno ci prende ancora la pensione di guerra !
    Qualcuno non ci prende nullaa causa di insabbiamenti inevitabili, dovuti a mancate
    testimonianze riscontrabili a distanza ditanto tempo.La documentazione giace a Roma
    in qualche armadio, assieme ad altre di altro genere dello stesso periodo, colpevolmente
    lasciate ai topi e agli scarafaggi per via della ragion di statoe delle correnti alleanze...
    ribadisco, guerra sporca..[]PaoloM

    Qualche foto:
    goumimg2274.jpg goumimagesCA94NOKV.jpg goumimagesCA18Y00L.jpg

  4. #44
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,682
    Anch'io conosco ovviamente aneddoti sulle malefatte dei nordafricani, anche se qui dalle mie parti non sono passati, ma dall'Elba sono stati dirottati poi verso l'interno, nel Grossetano-Senese.

    Però mi sento se non di giustificarli, di cercare di essere obiettivi; i francesi sono stati dei "padroni" duri, mica scherzi. Riscattarsi da una condizione di "colonizzato sans-papiers" ad una di "naturalizzato con documenti" costava; il padrone francese chiedeva molto e bisognava ubbidire, il padrone francese poi sapeve come chiedere e dove fare leva, sugli istinti e le abitudini tribali, la guerra come saccheggio e razzia, e sulla paura: vi dirò che siccome penso che si debbano sempre sentire le altre campane, ho provato a parlare con alcuni marocchini che lavorano con me, trenta/quarantenni, cosa ne sanno di quell'epoca, delle cose che si raccontano sul loro conto.

    Normalmente spesso la ignorano, la loro fama, cose troppo vecchie oramai; lo ignorano, anche se son persone con una discreta cultura scolastica, l'unica cosa che sanno, le memorie di genitori o anziani, è che avevano un terrore enorme dei tedeschi, che veniva loro detto che i tedeschi cercavano sempre di prenderli vivi, per poterli seviziare, li crocifiggevano, li eviravano vivi, li impiccavano col filo spinato e amenità* del genere.

    Vero o non vero, ci credevano, i loro figli e nipoti ci credono tutt'oggi, magari erano i padroni francesi a insinuare queste paure, che quindi chiedevano altrettanta spietatezza e promettevano impunità* e diritto di saccheggio.

    Per poi, magari, ritrovarsi questi figli delle montagne dell'Atlante, contro un muro e davanti ad un plotone di esecuzione Alleato, non capendo fino in fondo perché ieri ci avete detto che si poteva fare e oggi ci fucilate.

    Un po' come un cane addestrato dal suo padrone a sbranare gli altri cani,gli dava perfino una pacca sulla testa e un biscotto, il padrone; poi, un giorno, per motivi 'politicamente corretti' si ritrova dietro le sbarre di un canile o difronte alla siringa col cianuro del veterinario Comunale.

  5. #45
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    ..il governo Francese..alla finè pagò!..fino al 1947!..in seguito fu lo Stato Italiano a dover ripagare
    prendendo i soldi dai fondi dovuti dallo Stato Italiano alla Francia per spese di guerra..

    il problema nacque dopo....
    oltre agli indennizzi si richiesero anche le pensioni..e i soldi finirono..

    una storia Italiana..e come dice Marpo..una "sporca guerra"..

    ma non conosco guerre pulite!

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

  6. #46
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    18,754
    Citazione Originariamente Scritto da piesse

    Vero o non vero, ci credevano, i loro figli e nipoti ci credono tutt'oggi, magari erano i padroni francesi a insinuare queste paure, che quindi chiedevano altrettanta spietatezza e promettevano impunità* e diritto di saccheggio.
    Per poi, magari, ritrovarsi questi figli delle montagne dell'Atlante, contro un muro e davanti ad un plotone di esecuzione Alleato, non capendo fino in fondo perché ieri ci avete detto che si poteva fare e oggi ci fucilate.
    E' corretto quanto dici caro Piero, ma forse mi ripeto, non fa' tanto
    scandalo cio' che hanno combinato, ma quanto hanno loro fatto combinare
    scientemente..Lo sai tu che gli Alleati nel senso del'politically correct' hanno
    fucilato inglesi, americani, canadesi,sudafricani, polacchi, indiani, che si erano
    macchiati degli stessidelitti di cui abbiamo gia' detto?I francesi credevano,
    o facevano finta di credere che per loro non valeva...invece no! E noi abbiamo
    quasi fatto finta di niente, tanto era la guerra...
    Ti potrei raccontare di molti scontri a mano armata di gente che si
    è difesa atterrando questi 'turchi' (li chiamavano cosi') con le
    bombe a mano.Di soldati italiani ed alleati che hanno preso le difese
    degli innocenti che loro stavano terrorizzando.E nessuno e' andato
    sotto processo..Dopo la parata a Siena,i francesi ricevettero l'ordine
    di andarsene onde evitare ulteriori incidenti sia con i cobelligeranti
    italiani che erano i piu' pericolosi per loro,sia con gli altri Alleati che
    non li vedevano affatto di buon occhio perché sporcavano
    il clima della liberazione con le popolazioni civili.
    Ma certo ! Cosa vuoi che c'entrino i berberi che stanno qui da noi
    ora!?Li conosco anch'io e spesso ci ho parlato, ma non ne sanno nulla!
    [ciao2]PaoloM

    Qualche foto:
    Goumiers_moutons.jpg goumiers_marocains.jpg goumiers_maroc_2guerre_432_1392578514124130.jpg img1613.jpg

  7. #47
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    114
    I marocchini, 890 circa, cominciarono ad operare durante la campagna di Sicilia, nella zona di Troina.Subito incominciarono le marocchinate, ma gli uomini siciliani non andarono tanto per il sottile per difendere le proprie donne. Da notare,come scrive Carloni nel libro da me citato nei precedenti post, i montanari berberi,assolutamente analfabeti e soggetti a credenze ancestrali, erano terrorizzati da animali con una coperta sulla groppa, da uomini con una corda in mano e piu' in generale dagli uomini italiani.
    Carloni evidenzia anche l'armamento e l'equipaggiamento delle truppe d'africa al seguito dei loro padroni francesi:
    elmetti 17a1 per i tabor marocchini; adrian per tutti gli altri; M1 per artiglieri e servizi; MKII per i legionari. Armi ed equipaggiamento erano un "mix"franco USA. Si noti che i garand furono distribuiti solo in un numero assai limitato, al I° RCP(REGIMENT DE CHASSEUR PARACHUTISTES, non erano truppe di colore)una sorta di ADRA francesi, che tanto per gradire, accampati nei pressi di Trapani(Xitta) si macchiarono di crimini e soprusinei confronti della popolazione locale.era la primavera del 44

  8. #48
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090
    A quanto so in Sicilia i marocchini iniziarono le loro scorribande,ed a quanto so molti vennero acciuffati dagli abitanti del luogo ed uccisi senza tanti complimenti.Ma la cosa che lascia più perplessa è come gli ufficiali che li comandavano permettessero sia razzie e stupri,e permettessero anche ai civili di farsi giustizia da soli.A quanto pare quando accadeva qualcosa di un po' strano si limitavano a girarsi da un'altra parte.
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  9. #49
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Lazio
    Messaggi
    363
    Che vi devo dire? E' da 40 e passa anni che vivo in Ciociaria, avevo 11 anni quando sono arrivato ed una delle frasi usate per indicare una persona con molta fortuna era " ma che che culo che hai, a te ti hanno preso i marocchini". Io non capivo il significato e ho iniziato a chiedere agli amici. Oviemente ora so tutto ed ho accumulato un certo numero di testimonianze e qualcuna la inserii nel ex Forum.
    Maur[^]

  10. #50
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    ciao fridolin..
    ..E' da lì (forum) ke ho preso alcuni spunti per il discorso delle 60mila stuprate..
    ritengo siano esaurienti e abbastanza obbiettivi..

    oltre alle testimonianze ascoltate dei vari nonni..

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

Pagina 5 di 15 PrimaPrima ... 34567 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •