Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 51

Discussione: Elmetti del Btg.Loreto della R. Aeronautica

  1. #1
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068

    Elmetti del Btg.Loreto della R. Aeronautica

    Trademark-Symbol.jpgitalrest.gif


    Immagine:


    89,67*KB

    Prendendo spunto dal topic:
    404 Not Found
    parliamo degli elmetti del Btg Loreto della R. Aeronautica

    Immagine:

    89,5*KB

    Gli elmetti sono in origine cecoslovacchi M.32/34, gia' dell'esercito
    reale yugoslavo (M.39).Da notare subito come in pratica gli italiani li portassero a rovescio, ovvero col bullone, che in genere doveva essere frontale.Ma c'era un motivo:infatti, se fossero stati portati
    nel modo corretto,non c'era posto per il fregio della R. Aeronautica.
    Beh,parlare da solo non mi e' mai piacuto. Vediamo se l'argomento
    interessa e se possiamo fare meglio di quanto avevamo scritto sul forum defunto... (semmai segue...)
    [8D]PaoloM

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    414
    Interessa eccome!!!
    Anzi appena posso posto le foto di un bel 34 ceko col fregio della regia aeronautica purtroppo spaccato da una mazzettata.
    Credo la maggior parte di questi elmi abbia fatto questa fine,sono
    rari quelli integri...chissa' poi perche'...
    Pochi sguardi nobili vedran l'aurora.

    Saluti
    Simone

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Io non posso contribuire in nessun modo,ne materialmente ne culturalmente su questo argomento,ma l'interesse è sempre massimo.
    Spero quindi che altri seguano il tuo invito,come già* fatto da Gandalf[]

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Dunque, premesso che è un elmetto che già* di per se mi piace, in questa configurazione è quasi un sogno proibito, perché credo che trovarne integri sia piuttosto raro; ne ho visti più d'uno con la famosa crepa, ma integri proprio pochi.

    Del colore ho già* chiesto, mi incuriosiva se si trattava di colore originale yugoslavo ma simile al nostro grigioverde oppure erano riverniciati.

    Questo se non sbaglio ha sempre il soggolo originale, cosa non molto frequente in quelli usati da noi.

    Merita un discorso a parte il piccolo mistero di quelli che sembrerebbero usati sul fronte francese nel 1940, che non poteveno essere certo preda bellica Yugoslava, dato che questi risalgono alla seconda metà* del 1941.

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068
    Si, quasi tutti quelli che si trovano, sono 'mazzettati':il mio la
    botta l'ha presa fortunatamente sul retro, per cui l'ho potuto riparare e il fregio non ne ha sofferto.La picconata aveva leso anche
    un cuscinetto dell'imbottitura, come ben si vede. Ne postero' un altro
    pressoché integro. Si Piero, rimane aperta la faccenda della didascalia che indica la Div. Cosseria:

    Immagine:

    20,02*KB

    e le foto di Mentone (che ripostero' in seguito) gia' note tramite il
    forum defunto di proprieta' di una casa editrice francese.
    Ne riparleremo, ma non abbiamo grandi speranze..
    []Ciao, PaoloM

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    414
    Si ricordo la foto ed il topic sul defunto forum...
    Ma il motivo delle mazzettate???
    Pochi sguardi nobili vedran l'aurora.

    Saluti
    Simone

  7. #7
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068
    Se lo sapessi sarei un mago, ma mi viene da ipotizzare che l'Aeronautica Militare che li aveva in carico, li ha ceduti
    al'incanto ad uno sfascia carrozze (so per certo che e' di Roma)
    con la clausola che gli elmetti dovevano essere 'inertizzati'
    (termine tecnico ufficiale in queste faccende), sicché il nostro
    amico,inc....to come una iena, ha pensato bene di farsi aiutare
    da alcuni altri soci, che inc....ti pure loro, hanno preso il
    piccone e si sono divertiti come matti, su quasi 500 elmetti!
    Pochi sono sopravvissuti.Se lo avesse saputo avrebbe fatto un sacco di $$$ !Triste vicenda come quella dei 300 para' M.42 della VAM, nuovi,ancora freschi di ricondizionamento,finiti sotto quattro milioni di metri cubi di immondizia in una ridente citta' dell'Italia centrale!Lasciamo perdere...[]PaoloM

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Lazio
    Messaggi
    117
    forse sono elmi di smaltimento(quelli di bentivoglio o di altri sfasciacarrozze di oggetti ex-militari) che vengono danneggiati di proposito per "scongiurare" un eventuale riutilizzo.....

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    414
    Citazione Originariamente Scritto da marpo

    Se lo sapessi sarei un mago, ma mi viene da ipotizzare che l'Aeronautica Militare che li aveva in carico, li ha ceduti
    al'incanto ad uno sfascia carrozze (so per certo che e' di Roma)
    con la clausola che gli elmetti dovevano essere 'inertizzati'
    (termine tecnico ufficiale in queste faccende), sicché il nostro
    amico,inc....to come una iena, ha pensato bene di farsi aiutare
    da alcuni altri soci, che inc....ti pure loro, hanno preso il
    piccone e si sono divertiti come matti, su quasi 500 elmetti!
    Pochi sono sopravvissuti.Se lo avesse saputo avrebbe fatto un sacco di $$$ !Triste vicenda come quella dei 300 para' M.42 della VAM, nuovi,ancora freschi di ricondizionamento,finiti sotto quattro milioni di metri cubi di immondizia in una ridente citta' dell'Italia centrale!Lasciamo perdere...[]PaoloM

    Incredibile!!![II]
    Pochi sguardi nobili vedran l'aurora.

    Saluti
    Simone

  10. #10
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068

    No caro Gandalf, purtroppo la cosa e' credibile e penso succeda da
    tutte le parti perché le autorita' non fanno caso a queste cose.
    Ti racconto questa, che gia'forse qualcuno ha sentito da me, ma e' la
    pura verita':hai presente le maschere ad ossigeno della Regia Aeronautica?Roba rara e pressoché introvabile attualmente. A mia conoscenza ne esiste un solo esemplare in un museo d'aviazione in
    California. Ebbene, da ragazzino, facevo si e no la prima media ebbi
    modo di entrare abusivamente nella fabbrica d'aerei Macchi a 200 metri
    da casa mia;la Macchi nella mia citta' fu distrutta durante i bombardamenti alleati del 1943 e 1944.Entrai di soppiatto con un mio
    amico e vi trovammo, tra le macerie, casse e casse, se ti dico 200
    casse forse esagero in difetto, piene ciascuna di decine di maschere ad ossigeno di quel tipo. Nei capannoni semi distrutti c'erano ancora dei cassoni contenenti le bussole giroscopiche degli
    SM.79 e degli SM.82 (infatti questi aerei venivano assemblati anche qui).Ebbene l'emozione la fece da padrone e agguantammo un paio di
    maschere a testa, essendo troppo pesanti le bussole nella loro cassettina,e ci avviammo ad uscire.Un cane lupo ci fermo' e subito
    un dannato guardiano (poveraccio, avra' fatto anche il suo lavoro!),ci
    intimo' di fermarci.A calci in culo dovemmo uscire per dove eravamo
    entrati, con la minaccia di chiamare i Carabinieri.Ma non e' finita
    qui. Un paio di anni dopo, ero in partenza per le ferie con i genitori,quando una colonna di camion militari davanti a noi ci sbarro' il passaggio:saranno stati dieci camion aperti almeno:ebbene contenevano le famose maschere ad ossigeno.Se mi fosse capitato ora,
    avrei senz'altro corrotto un guidatore con un blocchetto d'assegni, ma
    all'epoca li vidi sfilare davanti a noi, diretti alla discarica pubblica. Seppi poi in seguito che tutto il materiale, tranne le bussole, venne bruciato con alcuni bidoni di benzina ed in loco ho
    trovato solo dei bottoni a clip di queste maschere.Le bussole invece
    furono vendute all'asta:una ne ho recuperata in America dopo trent'anni, ma le maschere, sono andate ...in fumo, grazie a qualche
    persona di 'lunghe vedute' che non ha pensato neanche di tenerne alcune per i nostri musei che ne sono inspiegabilmente sprovvisti.
    Questo e' quanto..Triste no?Se ci ripenso....[II]PaoloM
    E' off topic:ma tanto per capirci di cosa parlavo.Scusate.

Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato