Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 38

Discussione: Elmetti olandesi del Wisconsin

  1. #11
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: ELMETTO OLANDESE DEL WISCONSIN

    E' da ieri che osservo questi pezzi e non so cosa dire.

    A sapere che uno è passato da ebay e non me ne sono accorto mi viene da mangiarmi le mani; certo sono elmetti che ai più non dicono niente, però sono delle autentiche chicche, vere rarità*, la materializzazione di qualcosa che si sa ma non si è mai visto....comunque se ne sono apparsi due non è detto che prima o poi non ne appaia qualche altro...

    Però, Paolo, non ho capito bene, ma sono tuoi oppure no?

    In caso sarebbe bello avere un bel po' di foto, anche per vedere i particolari.

  2. #12
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036

    Re: ELMETTO OLANDESE DEL WISCONSIN

    No, caro Piero, sono arrivato tardi anch'io sul noto sito. L'inserzione risale a quest'estate ed il mio amico, un americano mi ha inviato un paio di foto, non tanto per farmi schiattare di rabbia, quanto per confermarmi l'esistenza dell'elmetto di Milwakee. Bisognerebbe stare all'erta 24hsu24.Ma come si fa?Tra l'altro lui l'ha acquistato per puro c..o infatti nell'offerta non c'erano i dettagli del rivetto marcato, sicché con 80$+ spese si e' preso questo 'olandese'.
    L'altro era già* in Giappone da anni, tenuto anche malissimo e l'ho postato per confronto. In ogni caso, bisogna stare sempre all'erta, perché ne avranno fatti pochi, ma sono confusi con gli olandesi KNIL ed M.38. PaoloM

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    352

    Re: ELMETTO OLANDESE DEL WISCONSIN

    Salve ragazzi,
    uppo la discussione perchè ho ricevuto oggi il De Joode.
    Ad un primo esame l'ho trovato molto completo a parte quella che potrebbe essere una lacuna, sull'elmetto M38. In effetti compare ma solo tra le ultime pagine, negli elmetti postbellici.
    Che ne dite voi?
    Saluti

    Odysseios

  4. #14
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: ELMETTO OLANDESE DEL WISCONSIN

    Citazione Originariamente Scritto da Odysseios
    Salve ragazzi,
    uppo la discussione perchè ho ricevuto oggi il De Joode.
    Ad un primo esame l'ho trovato molto completo a parte quella che potrebbe essere una lacuna, sull'elmetto M38. In effetti compare ma solo tra le ultime pagine, negli elmetti postbellici.
    Che ne dite voi?
    Seppur in ritardo riprendo questo discorso.
    Riguardo a Odysseios, purtroppo non conosco il De Joode, ne ho sentito parlare ma non l'ho ancora avuto per le mani, quindi non so cosa dirti.

    Comunque in questi ultimi mesi, sollecitato appunto dagli elmetti postati da Marpo, mi sono dato un po' da fare, scartabellando su siti e forum olandesi e internazionali, sia di Militaria che più puramente industriali, e ho messo insieme un po' di notizie su questi elmetti KNIL.

    Innanzi tutto qualche breve nota sul KNIL; la sigla significa Koninklijng Nederlands Indish Leger, ovvero Relae Esercito Olandese delle Indie, ed era in sostanza una sorta di Legione Straniera deputata alla difesa delle Colonie Indonesiane.
    In questo esercito militavano volontari (più giusto dire mercenari) europei belgi, svizzeri, francesi, ma anche molti tedeschi e altri; volontari africani, famosi in particolar modi gli Ashanti provenienti dalla Costa D'oro (oggi Ghana); vie erano anche naturalmente olandesi sia come Ufficiali ma anche come coscritti; il grosso comunque era formato da elementi provenienti da Molucche, Timor e Indonesia, oltre a molti Indos, ovvero Euroasiatici.

    Questo esercito continuò a combattere anche dopo la caduta della Madre Patria, nel maggio 1940, e come noto nel 1941-1942 si trovò a fronteggiare l'attacco giapponese.

    Non potendo ovviamente più ricevere niente dall'Olanda occupata, gli Alleati anglo-americani si fecero carico di rifornire il KNIL, ed ecco perché ad un certo momento negli USA si costruirono anche elmetti destinati a loro.

    La produzione di questi elmetti fu intrapresa, negli USA, dalla Ditta MILSCO di Milwaukee.
    MILSCO stava per Milwaukee Saddlery Company, e si trattava di una Ditta nata nel 1924 per iniziativa di Carl T. Swenson; come dice la ragione sociale (Saddlery significa Selleria) produceva finimenti in cuoio per cavalli e altri animali da soma, impiegati in agricoltura.
    Successivamente cominciò a produrre sedili imbottiti per trattori, fino ad allora semplici pezzi di lamiera, e poi anche le selle delle famose moto Harley Davidson.
    Nel 1940 la produzione civile fu quasi completamente sospesa, per dedicarsi alle forniture militari, e la produzione MILSCO fu talmente apprezzata da meritarsi riconoscimenti da parte della navy e dell'Army pari a quelli delle Forze combattenti.
    L'attività* proseguì nel dopoguerra sia nel settore militare, che in quello civile, ampliando e migliorando la produzione.
    La Ditta esiste tutt'oggi ed è uno dei partner principali di quasi tutte le maggiori Ditte leader nella produzione di macchine per movimento terra e agricoltura (Caterpillar, John Deer, Kobelco, ecc.)

    Gli elmetti KNIL MILSCO si affiancorono a quelli di produzione olandese, che erano di produzione VERBLIFA (o VB) cioè Vereenigde Blikfabrieken.
    Le differenze di profilo tra i due modelli sono visibili nel confronto allegato.

    Nel frattempo inoltre mi è capitato proprio uno di questi elmetti di produzione USA; non ha nessun marchio però le caratteristiche sono tutte quelle tipiche; inoltre segnalo un sito olandese dove si possono vedere esempi dei vari modelli, uno dei quali sostanzialmente identico al mio.

    L'elmetto è dotato di un grosso telino in pelle, piuttosto spesso e robusto: la funzione di questo accessorio non era semplicemente di parasole, ma soprattutto parapioggia e protezione dagli arbusti durante la marcia nella giungla e i tipici improvvisi e violenti acquazzoni tropicali.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  5. #15
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: ELMETTO OLANDESE DEL WISCONSIN

    Ho dimenticato il link dell sito olandese:
    http://artaid812.blogspot.com/

  6. #16
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036

    Re: ELMETTO OLANDESE DEL WISCONSIN

    Da quel che so, gli elmetti fatti in USA, non erano identici ai classici KNIL, con spessore più rilevante. Infatti avevano uno spessore più basso (cfr foto postata ad inizio thread). E ne vennero fatti pochissimi, siamo nell'ordine di non più di 5000 pezzi!
    La cosa buffa, o strana se vogliamo è che un paio di collezionisti americani del Wisconsin dell'HelmNet, hanno setacciato, consultando anagrafi comunali, mappe catastali,elenchi di fabbriche locali, ecc di Milwakee, ma non e' venuta fuori nessuna ditta americana che producesse la benché minima parte di questi elmetti olandesi. E' noto che in USA, tutto il passato è microfilmato e facilmente consultabile anche senza credenziali particolari. Ciò è veramente strano, e probabilmente ancora suscettibile di approfondite ricerche. Temo che la nota MILSCo non li abbia prodotti, o per lo meno, nemmeno loro hanno traccia di questi elmetti olandesi. Potrebbero non averli codificati, ma mi pare veramente strano. PaoloM

  7. #17
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: ELMETTO OLANDESE DEL WISCONSIN

    Paolo, non dubito di quel che dici, che poi era sostanzialmente ciò che sapevo anch'io, però vedo che gli olandesi mi sembrano ben convinti di quel che affermano.
    Oltre al blog che ho indicato, guarda anche questi link:
    A parte la difficoltà* della lingua (comunque coi traduttori online ci si arrangia) ci sono anche immagini evidenti.

    Questo è un forum olandese:
    http://wo2forum.nl/viewtopic.php?f=25&t=22183

    Qui ci sono delle belle foto del KNIL: guarda in particolare le foto 20 e 21:
    http://www.yuwie.com/blog/entry.asp?id= ... eid=598169

  8. #18
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036

    Re: ELMETTO OLANDESE DEL WISCONSIN

    Piero, credo che gli olandesi stiano confondendo il KNIL con l'elmetto prodotto in USA.
    Il KNIL era una cosa, già* fatta prima della guerra in acciaio Rohling. L'elmetto fatto in USA non era in acciaio Rohling, presumibilmente realizzato ad inizi del 1942.L'acciaio era americano, dello stesso spessore dell'M-1. Questa bella foto:

    [attachment=1:6ddx0ut3]Milsco%20in%20action%201941.jpg[/attachment:6ddx0ut3]

    non può illustrare il così detto Milsco perché è datata in origine 1941 (presumibilmente fine '41) e quindi gli elmetti illustrati sono dei KNIL. Se fosse datata 1942, sarebbe attendibile pensare al Milsco, perché gli elmetti in USA vennero fatti dopo che l'Olanda aveva perso tutte le sue colonie già* dalla fine del 1941. Quindi c'è qualcosa che non torna. Magari e' sbagliata la data della foto... (questo e' difficile da stabilire...)
    Il KNIL si riconosce bene perché è un elmetto robustissimo. Questo, il vero cosiddetto Milsco (lo chiamo cosi' anche se non si ha alcuna prova che sia stato realizzato da questa ditta), e' ben altra cosa, molto meno robusto; si vede anche ad occhio che e' differente!:

    [attachment=0:6ddx0ut3]nlus4.JPG[/attachment:6ddx0ut3]

    Ciò detto, intendiamoci bene, non per contraddire DeJoode o altri olandesi, ma per amor del vero, fino a prova contraria, che sarei ben lieto di apprendere. PaoloM
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  9. #19
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: ELMETTO OLANDESE DEL WISCONSIN

    Come ti ho già* detto, Paolo, anch'io la sapevo come dici tu, ma la loro convinzione mi ha lasciato perplesso, pensando che essendo roba di casa loro ne sapessero di più.

    Oltre tutto guarda come quello che hai postato tu (e che sono d'accordo, è diverso) come è simile a quello che per loro è il KNIL Verblifa....

    Mah, non ci si può mai fidare....

    In ogni caso io il mio elmetto l'ho preso come KNIL "normale" per cui nessun problema, è comunque un bel pezzo.

  10. #20
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036

    Re: ELMETTO OLANDESE DEL WISCONSIN

    Il tuo KNIL normale, non fa' una grinza, e' bellissimo ! Se lo poni vicino all'americano ti accorgi subito delle differenze. Comunque, siamo tutti qui per apprendere di più, per cui ben vengano certezze suffragate da fatti. In mancanza di queste io mi tengo per il momento quelle che ho. PaoloM

Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •