Pagina 7 di 9 PrimaPrima ... 56789 UltimaUltima
Risultati da 61 a 70 di 86

Discussione: Elmetti para' m.42

  1. #61
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    31

    Re: ELMO PARA' MOD. 1942

    Altre foto !
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #62
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036

    Re: ELMO PARA' MOD. 1942

    Dalle ultime foto postate, mi da' l'idea che tale elmetto seppur originale, possa
    far parte di quel lotto di M.42 a suo tempo dipinti grigio azzurro negli anni'70
    e assegnati temporaneamente (anche se il tuo e' nuovo) alla VAM, e subito ritirati.
    Con un po' di pazienza qualcuno ha tolto via la vernice soprastante (nella penultima foto si
    nota questa sopratinta ancora presente frontalmente e sul paranaso).Non so se è
    stato 'rinfrescato' con altra tinta grigioverde a spruzzo, che comunque non e' come
    quella presente all'interno. Io ho un M.42 simile, ex grigio azzurro all'esterno, a cui ho tolto,
    dopo grossa fatica, la sopratinta grigio azzurra e da sotto e' spuntato il grigio-verde originario.
    Per tua tranquillita' l'elmetto nel suo insieme a me pare originale, sebbene ritinto all'esterno
    per i motivi di cui sopra. E' un bel pezzo. Opinione personale; pero' magari sentiamo altri
    pareri. PaoloM

  3. #63
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,518

    Re: ELMO PARA' MOD. 1942

    Secondo me questo elmo e' stato ripitturato nel coppo e nel bordo interno per farlo assomigliare a un elmo bellico. L'usura e' artificiale. Vi sono gruppi di graffi innaturali per una usura reale del coppo e tutti della medesima lunghezza e dimensione che contornano la sommita' del coppo opportunamente sverniciato per dare l'idea di una usura. Si notano, infatti, sulla sommita' del coppo 4 aloni paralleli di sverniciatura, segno evidente dell'intervento artificiale. Anche la grana grossa della vernciatura, a buccia di arancia, non e' stata mai riscontrata per il gv autentico, in realta' sempre fine, ed e' ulteriore indice di non autenticita'. La verniciatura interna, invece, (tranne quella presente lungo il bordo) mi sembra in gv autentico. Evidentemente e' un elmo bellico, svernicato nel coppo in epoca post e ripitturato in cachi, come in genere avveniva anche per i 33. Qualcuno poi, dopo la dismissione dell'elmo, ha ben pensato di eliminare il colore cachi per poi riverniciare l'elmo in un simil grigioverde. L'interno e' rimontato come emerge dalla apertura dei petali dei rivetti e dalla deformazione esterna delle bocche dei rivetti stessi. Evidentemente un lavoro artigianale. Ciao.

  4. #64
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    31

    Re: ELMO PARA' MOD. 1942

    Carissimi,
    Vi esprimo di cuore il mio più sentito ringraziamento per la Vostra consulenza, veramente generosa e, senza dubbio, sofferta e laboriosa !
    Sono inoltre, per così dire, ammirato anche dalla diversità di opinioni, testimonianza della sincerità degli sforzi e della vastità delle esperienze e delle variabili nel campo.
    In definitiva, non esiste una verità assoluta, bensì una serie infinita di sfaccettature e di possibilità.
    Solo i muti oggetti custodiscono il segreto della loro storia.
    Ad ogni modo, Vi dico che sussiste un maleficio per le foto concernenti l'elmo.
    Nonostante abbia cambiato macchinette fotografiche, angolazioni, distanze, luce, etc., NESSUNA delle foto inviate è veramente aderente alla realtà.
    Continuo a ripetere che, nonostante la "velatura", forse la foto più vicina al vero è la quarta postata all'inizio della discussione (vista del lato sinistro dell'elmo).
    La tinta azzurra che sembra affiorare sullo scafo e sul paranaso in realtà non c'è per nulla dal vivo, è un'illusione ottica creata dalla macchinetta fotografica !!!
    L'elmo è grigio/verde, ed anche il paranaso.
    Così come la tinta dell'esterno, del bordino interno e degli spicchi visibili tra un cuscinetto e l'altro della cuffia in realtà, dal vivo, è UNICA ed uniforme, né sono visibili tracce di altre verniciature e/o sverniciature (è un sottile strato unico).
    Anzi, andando per deduzione logica, se Gertro ritiene che forse la tinta originale bellica possa essere proprio quella degli spicchi interni allora, essendo la tinta la medesima su tutto l'elmo, allora dovrebbe potersi per assurdo sostenere che tutto la vernice sia originale bellica !
    Basta, considerata l'inutilità degli sfrozi, rinuncio a scattare altre foto !
    Quasi quasi Ve lo spedisco oppure: ma da Pescara non passate mai, che Ve lo sottopongo a volo ?
    Grazie veramente mille volte, ed un saluto molto cordiale !
    Il Vostro,
    guardiag

  5. #65
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036
    Un originale dal web.Si tratta di un M.42 appartenuto ad un uomo della Folgore, catturato da un neo-zelandese.
    Ci si chiedera' perché questo ha il fregio, mentre la maggioranza sia della Folgore sia della Nembo non ha fregi.
    Non e' facile rispondere, tuttavia e' noto che la primissima serie degli M.42 destinati alla Folgore avevano questo fregio
    col numero' I' nel tondino.All'atto di partire per l'Africa essendo la Folgore diventata 'Cacciatori d'Africa' per
    disorientare gli Alleati, i fregi non furono piu' applicati ed i brevetti da braccio non piu' applicati.Per la Nembo, la risposta e' ancora piu' complicata e si possono fare solamente delle ipotesi, in quanto, quando il fregio c'era, ed era come quello sotto illustrato, mancava del numero nel tondino. Secondo testimonianze attendibili, qualche comando di Btg fece applicare i fregi
    a mascherina e qualche comando no, tant'è che nel periodo RSI , sono note alcune foto di appartenenti al Btg Nembo
    del Rgt Folgore, con il vecchio fregio recante la corona reale abrasa.
    PaoloM
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  6. #66
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036
    Un M.42 di un Ufficiale dei CCRR appartenente alla Nembo, con telino mimetico d'ordinanza. PaoloM
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  7. #67
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036
    Folgorini senza fregi sugli elmetti. PaoloM
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  8. #68
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Mantova
    Messaggi
    142
    Foto interessante, è possibile sapere da quale fonte proviene?
    Grazie

  9. #69
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036
    Fronte di El Alamein.Fonte ufficiale SME. PaoloM

  10. #70
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    31
    Gentili amici,
    faccio seguito alla discussione sugli elmi da parà Mod. 42 ed, in particolare, mi riferisco al bellissimo elmo preda di guerra del militare neozelandese che l'Egregio Paolo Marzetti ha condiviso.
    Nella foto di MARPO ho notato che il rivetto anteriore destro appare differente dal rivetto anteriore sinistro ed, inoltre, il primo risulta contornato da evidenti tracce di ossidazione, mentre invece il secondo no.
    Questa particolarità è presente anche nell'esemplare di elmo Mod. 41-42 in mio possesso, nel quale tre rivetti sono chiaramente del III tipo, e non sono contornati da ruggine; invece il quarto rivetto (il posteriore sinistro) è circondato dalla ruggine ed, inoltre, non è perfettamente uguale agli altri: dal vivo è molto meno in rilievo rispetto agli altri, tanto che sembra un ibrido tra un II tipo tronco-conico ed un III tipo bombato. Appare cioè come un III tipo un pò schiacciato (perchè, magari, ribattuto ?).
    E' sicuramente una sottigliezza, ma volevo comunque segnalarla. Possibile che in entrambi gli esemplari non avessero quattro rivetti uguali ? Oppure forse un rivetto è stato sostituito in seguito per qualche motivo, e la sostituzione ha provocato ruggine?
    Grazie come sempre e Vi invio i miei più cordiali saluti ! Stefano - guardiag

    Di seguito alcune immagini dell'elmo, compresi i rivetti chiaramente del III tipo.

    Elmetto parà Mod. 1941-42 1.jpg Elmetto parà Mod. 1941-42 2.jpg Elmetto parà Mod. 1941-42 3.jpg Elmetto parà Mod. 1941-42 4.jpg Elmetto parà Mod. 1941-42 5.jpg Elmetto parà Mod. 1941-42 6.jpg Elmetto parà Mod. 1941-42 7.jpg Elmetto parà Mod. 1941-42 8.jpg Elmetto parà Mod. 1941-42 a - Copia.jpg Elmetto parà Mod. 1941-42 f - Copia.jpg Elmetto parà Mod. 1941-42 g - Copia.jpg

    Queste invece sono le immagini relative al rivetto posteriore sinistro diverso dagli altri e contornato da ruggine

    Elmetto parà Mod. 1941-42 b - Copia.jpg Elmetto parà Mod. 1941-42 c - Copia.jpgElmetto parà Mod. 1941-42 d - Copia.jpgElmetto parà Mod. 1941-42 e - Copia.jpg

Pagina 7 di 9 PrimaPrima ... 56789 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato