Pagina 24 di 25 PrimaPrima ... 1422232425 UltimaUltima
Risultati da 231 a 240 di 249

Discussione: elmetti russi ssh40 ssh39

  1. #231
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    692

    I miei due elmetti sovietici SSh39

    Questi sono i miei due elmetti sovietici SSh39 fregiati. Non riportano date, ma il timbro a stella col numero di deposito a cui l'elmetto era stato assegnato. Il lotto è rispettivamente 2-2306 e 3-6159. Non credo che siano stati revisionati e, comunque, non c'è il relativo timbro. La cuffia, tenuta da tre rivetti, è del tipo normalmente montato sugli SSh40, ma che alla fine della loro produzione dovrebbe essere stata utilizzata anche negli SSh39. Sarà graditissimo un vostro parere, soprattutto sulla datazione dei due elmetti. Ringrazio, saluti, Giovanni
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #232
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    692
    Non mi dite nulla? Mi rendo conto che le foto non sono un gran che, ma se del caso provo a farne altre...

  3. #233
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Si, le foto non sono granché e non aiutano molto.

    Comunque quello a stella contornata con la falce e il martello, come tipologia la decorazione non mi dispiace e anche come consistenza della vernice rossa; solo che da queste foto si ha l'impressione che sia stata dipinta su punti rugginosi, o forse ritoccata; potrebbe anche essere dipinta su un guscio già usato e quindi sulle scostature e sui graffi, comunque d'epoca; insomma un po' difficile da decifrare, anche se, ripeto, in generale non mi dispiace.
    La tipologia della stella è una di quelle tipiche dell'epoca 2gm, ma naturalmente potrebbe anche essere postbellica.

    L'altro, anch'esso mi pare portare un'insegna vecchia in quanto a vernice, però sarei orientato a pensare, così a sensazione, a qualcosa di non sovietico, ma di qualche Paese nell'orbita socialista, e postbellico. Comunque anche questo è un discreto elmetto.

  4. #234
    Utente registrato L'avatar di soldatidiplastica
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Bologna
    Messaggi
    873
    Mi associo a quanto detto da Piesse, ho la stessa opinione sui fregi.

    Un ulteriore verifica, giusto per completezza, si potrebbe fare anche sui soggoli se metti delle foto. (nitide )
    Sull'elmetto di sx con la stella contornata, mi sembra di vedere la parte lunga del soggolo con il bordino finale in metallo, a quanto ne so
    questo potrebbe essere indicativo di un soggolo post bellico, casomai aspettiamo pareri più autorevoli.

    Fai delle foto anche al retro dei cuscinetti delle imbottiture.

    Nell'insieme mi sembrano due bei pezzi.

  5. #235
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    692
    Grazie delle risposte, tutti e due i soggoli hanno la parte finale in metallo, posto altre foto del fregio con la falce e martello e dei soggoli, domani con la luce solare farò altre foto anche del retro dei cuscinetti, spero migliori. I due elmetti li ho acquistati da un commerciante ucraino. Siete a conoscenza dell'epoca in cui sono state utilizzate queste imbottiture sugli SSh39? Ciao, Giovanni
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  6. #236
    Utente registrato L'avatar di soldatidiplastica
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Bologna
    Messaggi
    873
    Non essendoci rivetti supplementari inseriti nello scafo del Ssh-39, dovresti fare anche una foto per mostrare come è stata fissata l'imbottitura.
    Ho letto che dovrebbe esserci una lunga staffa interna che si collega al cerchione e rendendo possibile l'istallazione dell'imbottitura 40 che per costruzione richiede la posizione del rivetto più in basso rispetto al 39.

    Questo tipo di ricondizionamento; non so se post o "transizionale" rendeva l'elmetto poco stabile e perciò sembra siano stati usati prevalentemente in addestramento,
    a questo proposito controlla se all'interno dello scafo cè la scritta учебный.

  7. #237
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    692
    Citazione Originariamente Scritto da soldatidiplastica Visualizza Messaggio
    Non essendoci rivetti supplementari inseriti nello scafo del Ssh-39, dovresti fare anche una foto per mostrare come è stata fissata l'imbottitura.
    Ho letto che dovrebbe esserci una lunga staffa interna che si collega al cerchione e rendendo possibile l'istallazione dell'imbottitura 40 che per costruzione richiede la posizione del rivetto più in basso rispetto al 39.

    Questo tipo di ricondizionamento; non so se post o "transizionale" rendeva l'elmetto poco stabile e perciò sembra siano stati usati prevalentemente in addestramento,
    a questo proposito controlla se all'interno dello scafo cè la scritta учебный.
    Ciao, l'imbottitura è fissata proprio così come la descrivi. All'interno dello scafo dell'elmetto con la stella rossa c'è il timbro di cui alla foto che allego, ma è illeggibile, nell'altro non c'è nulla.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  8. #238
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    692
    questo è l'interno dell'elmetto con fregio a stella + falce e martello.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  9. #239
    Utente registrato L'avatar di soldatidiplastica
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Bologna
    Messaggi
    873
    Purtroppo mi devi scusare, ma io non riesco a vedere bene, le tue foto sono poco nitide e i colori non ben decifrabili.

    In ogni caso per non lasciarti così senza risposte:

    Il motivo per cui ti ho chiesto di farmi vedere i cuscinetti era per vedere il colore del feltro e del cotone, quello dei bellici è feltro naturale (biancastro) e non nero
    o altro colore, la prima delle ultime foto sembra mostrare il tipo corretto WWII.

    Sulla clip di metallo nella parte finale del soggolo lungo non sono poi così sicuro circa quello che ho detto, a memoria ricordavo così, ma riguardando le immagini del libro di Clawson, mi devo ricredere, poiché mostra elmetti in condizioni pari al nuovo che hanno il soggolo con il finalino in metallo, diciamo che è raro trovare un elmetto WWII russo non ricondizionato che ancora conservi questa caratteristica, in ogni caso questo non vuol dire che i soggoli di questi elmetti siano WWII in quanto le differenze sono minime e differiscono per colore e altri piccoli dettagli.

    Senza voler essere tranchant e aspettando, come ho già detto un parere più autorevole, questi dovrebbero essere elmetti ricondizionati negli anni 50 e destinati ad un uso non-combat, spesso utilizzati nei centri di addestramento.

    Se può far comodo di seguito trovi un addedundum al libro di Clawson sugli elmetti russi:


    Another interesting example of the hybrid SSh-39 shell with the renovated SSh-40 liner system installed. The photos included below illustrate the unbalanced location of the three pads suspended by tabs from the three rivets on the mid-crown. On the inside of the helmet is stamped the "UCHEBNY" in Russian, meaning "training." The stamp indicates, at the very least, that these particular helmets were not considered suitable for actual combat. The renovations apparently took place in the 1950s and do not seem to have been widely replicated. Thus, those bearing this stamp should be considered rare.
    Above is an inner view of an SSh-39 with SSh-40 style liner pads suspended from three tabs riveted to the 1939 shell. The production stamp indicates that it was renovated at the Leningrad Metallurgical Factory in 1950. The meaning of the stenciled "9" is unknown. The "UCHEBNY" stamp is not visible in this photo. See photo below.
    Visible (upside down) in the inside bowl of the SSh-39 shell is the stamp bearing the Russian word "UCHEBNY," meaning "training." It is inside a clearly marked rectangle and is just a few centimeters from one of the rivets and tabs that hold each of the three SSh-40 style liner pads.

  10. #240
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Il problema con gli elmetti russi è che tra la fine della guerra e diversi anni dopo sostanzialmente non ci fu alcuna differenza, non è che l'8 maggio del 1945 fu una barriera netta, come ad esempio avvenne per i perdenti, Germania in testa.
    I Sovietici, come del resto anche Inglesi o Americani, ma non solo loro, tutto sommato ciò avvenne anche da noi, in Italia, continuarono a utilizzare normalmente il materiale bellico per diversi anni ed anche a produrne con le stesse caratteristiche, fino ad esaurimento sia dei contratti in essere che delle scorte di magazzino, fino a che non entrarono in servizio modelli nuovi o si adottarono tecnologie più moderne, senza una barriera temporale netta e definita.
    Gli esempi sono molteplici, per cui affermare che certi particolari sono bellici e altri postebellici, nell'arco di tutti gli anni 40 e anche di buona parte dei 50, è spesso solo una convenzione collezionistica, ma difficile da dimostrare al cento per cento.

Pagina 24 di 25 PrimaPrima ... 1422232425 UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •