Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 14 di 14

Discussione: ELMETTO BELLICO O POST?

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    27

    Re: ELMETTO BELLICO O POST?

    Salve a tutti posto altre foto abbastanza realistiche in merito alla verniciatura esterna sperando di chiarire i dubbi.Grazie.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #12
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,519

    Re: ELMETTO BELLICO O POST?

    Ciao Luckyluc65, esprimo un parere personale. Intendiamoci il parere e' solo mio e sei libero di accettarlo o meno. Ne' so le valutazioni dei maggiori esperti dell'M33 come i mitici Marpo e Piesse che potrebbero essere espresse sull'elmo e pertanto dissentire dalla mia. Il giudizio poi si basa sulle foto postate che non consentono una piena e completa valutazione della colorazione dell'elmo (ma il sole proprio non riesce a farsi vedere in questi giorni???). Cio' posto secondo me la colorazione dell'elmo non e' bellica. Manca infatti la fondamentale componente "azzurra" per poter ritenere bellica la colorazione. Basandomi solo su quello che le tue ultime foto offrono vedo piuttosto una componente esclusivamente grigiastra (2^ foto) o comunque verde grigiastra (4^ foto). Pertanto potrebbe trattarsi o di un Marina postbellico (la colorazione grigio standar degli elmi della marina militare e' simile al grigio della 2^ foto); oppure di un elmetto Aereonautica postbellico attesa la colorazione verdegrigiastra della foto 4 molto simile a quella del mio elmo (nel tuo caso magari un po' piu' scura). La circostanza che si tratti di un esemplare nuovo di magazzino potrebbe spiegare l'assenza del fregio. Per il timbro sulla lamella potrebbe trattarsi di un riutilizzo di componenti belliche, circostanza questa notoria per gli M33 postbellici. Anche i fermacampioni sono originali diversamente dai dubbi manifestati. L'elmo, nel suo complesso, e' un bell'elmetto e ben lo avrei tenuto nel mio "ovile". Ciao ma aspettiamo altri pareri.

  3. #13
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: ELMETTO BELLICO O POST?

    Sinceramente è un elmetto che non mi piace.
    Troppe stranezze in una volta sola.
    Guscio palesemente riverniciato, interno ed esterno, a pennello e praticamente mai usato.
    Il che comporta intanto uno smontaggio completo della cuffia e anche del sottogola originario.

    Il colore è molto dubbio, a parte che dalle foto non si apprezza, ma comunque non si riesce a dare una attendibile indicazione temporale; il fatto è che la vernice sembra comunque recente.

    I rivetti sono indiscutibilmente postbellici.

    La cuffia è del tipo che sembra compatibile con le produzioni del periodo di guerra, ma quel feltro immacolato, la pelle anch'essa immacolata, addirittura lo stringhetto mai applicato, la mancanza della cucitura di rinforzo, un fondoi di magazzini eccezionalmente ben conservato?
    Non mi risulta che le cuffie per i M33 vengano riprodotte come copie, non ne vedrei il motivo, tanta è l'abbondanza delle originali sul mercato, altrimenti penserei ad una replica (ben fatta) ma recente.

    Il soggolo: anch'esso assolutamente nuovo e immacolato, mai usato, vedere in particolare i bordi ancora col taglio nitido e pulitissimi; di questi vengono prodotte copie stante la difficoltà* superiore alle cuffie, di trovarne di originali riutilizzabili.

    Fermacampioni della cuffia: non mi fossilizzerei troppo sulla loro forma, ne ho visti di moltissimi tipi ed è difficile escludere a priori qualcosa, ma quello che al solito mi lascia perplesso è il fatto che siano nuovissimi.

    Insomma, un elmetto con caratteristiche miste, in condizioni di ricondizionato ma mai usato; da dove accidenti salta fuori? è plausibile qualcosa del genere? secondo me si tratta di un riassemblaggio a puro uso speculativo collezionistico, per farlo sembrare qualcosa che non è, ma naturalmente posso sbagliarmi.

    Un'ultima cosa: guarda se possibile che colore c'è sotto il cerchio interno; con un pò di pazienza e con l'aiuto di una lama robusta a volte ci si riesce, e a volte si chiariscono molte cose....

    Proverei anche, magari con un cottonfioc e diluente, a testare la vernice in qualche angolo nascosto, anche così si possono trovare delle risposte.

  4. #14
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,519

    Re: ELMETTO BELLICO O POST?

    Ciao Piesse, a mio parere non sembra che la colorazione sia data a pennello. Sicuramente e' data a spruzzo e forse sono le imperfezioni del metallo sottostante o magari le vecchie e ostinate tracce della vecchia verniciatura ancora presente a dare l'impressione delle pennellate. Francamente le foto non sono molto chiare sulla colorazione ma, comunque, di sicuro non e' rappresentata la inconfondibile verniciatura grigioverde bellica. L'elmo, a mio parere, e' sicuramente originale in tutte le componenti ed e' una giacenza di magazzino. Io stesso possiedo elmi di giacenza che sono assolutamente nuovi pur avendo il soggolo in canapa o pelle e con la cuffia nuovissima. Per il colore dell'elmetto le foto sono contraddittorie talvolta rappresentano un grigio, tal'altra un verdone scuro altra volta ancora un verdegrigiastro colori, comunque, tutti sussumibili nel periodo postbellico. Ritenerlo bellico, a parte le considerazioni gia' svolte, non sarebbe possibile perche' vi osta un elemento fondamentale: l'assenza del passaggio del tempo. Si dovrebbe ritenere che questo elmetto, per non so quale circostanza, sia rimasto "congelato" per tanti decenni per poi apparire in tutto il suo antico splendore al giorno d'oggi. Non penso ad un accrocco se solo consideriamo il prezzo pagato per il suo acquisto. Se fosse stato veramente un bellico nuovo di zecca, a parte la meraviglia che avrebbe destato in tutto il mondo collezionistico, il prezzo sarebbe stato piuttosto stratosferico. In sostanza e' un elmo non assemblato in fabbrica e rimasto giacenza di magazzino come tanti altri. In sostanza un buon originale elmo postbellico. Ciao.

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato