Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Elmetto civile giapponese

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Desio ( Mi )
    Messaggi
    153

    Elmetto civile giapponese

    Elmetto comprato in un mercatino del milanese , l'etichetta riportava appunto Difesa Civile Giappone , ma non sono riuscito a trovare nulla di simile . L'emetto , sicuramente abbastanza recente , sembra un liner di M1 , modificato e completato con un interno diverso . All'interno c'è un'etichetta con una stella e degli ideogrammi , mentre all'esterno , sopra alla vernice gialla , ci sono degli ideogrammi scritti con un pennarello indelebile sul fronte e sul retro : nessuno di Voi conosce il giapponese ? Sarebbe bello capire cosa c'è scritto , anche per identificarlo correttamente . Magari si tratta di uno dei primi tipi di elmetti civili di sicurezza , per intenderci quelli dei muratori . Posto alcune foto nella speranza di un aiuto da parte Vostra e che ci sia qualche conoscitore di giapponese . In alternativa dovrò andare a cenare in un ristorante giapponese ...
    Ringrazio anticipatamente per l'attenzione .
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Saluti a tutti .

    Non si scoprirebbe mai niente se ci si considerasse soddisfatti di quello che si è scoperto.

    Lucio Anneo Seneca

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068
    Si e'un elmetto civile disegnato prendendo ispirazione dalla forma del liner dell'elmetto Mod.1966. Probabilmente al ristorante giapponese potranno dirti cosa significano le scritte. In ogni caso, credo risalga agli anni '70-80. PaoloM

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Artmont
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    Friuli
    Messaggi
    350
    Pochi anni fa dove lavoro erano in trasferta per molti mesi alcuni tecnici giapponesi, per seguire il montaggio di desolforatori.
    Avevano elmetti molto simili, se non identici a questo.
    Credo che le scritte siano il nome del proprietario dell'elmetto, e forse della ditta per cui lavora.

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Desio ( Mi )
    Messaggi
    153
    Grazie mille a Marpo ed Artomt per l'identificazione : il mio dubbio è stato confermato . Non mi resta che andare a cenare in qualche ristorante giapponese per dissipare il mistero delle scritte , anche se probabilmente riporteranno sul fronte il nome della ditta e sul retro quello dell'operaio . Del resto credo che sia impossibile effettuare traduzioni online , non potendo trascrivere gli ideogrammi , mentre invece il contrario ho visto che è possibile . Mi è passato per la mente anche di chiedere aiuto al consolato di Milano , chissà se sono così gentili da aiutare ...
    Saluti a tutti .

    Non si scoprirebbe mai niente se ci si considerasse soddisfatti di quello che si è scoperto.

    Lucio Anneo Seneca

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di stecol
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,554
    Di sicuro gli ideogrammi sul frontale a ore 3 e ore 9 stanno ad indicare la città di Osaka, mentre l'ideogramma a ore 12 sta per "giorno" o, forse, "diurno".

    Ciao
    Stefano
    É difficile volare con le aquile quando hai a che fare con i tacchini ....

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Desio ( Mi )
    Messaggi
    153
    Grazie mille anche a Stecol : effettivamente adesso che lo hai detto è facile trovare conferma tramite i traduttori online . Il difficile è fare il contrario in quanto non possiamo scrivere gli ideogrammi ...Ieri sera ho provato ad un ristorante cinese , ma non mi hanno saputo aiutare . Continuerò la ricerca , che comunque si prospetta gustosa ...
    Saluti a tutti .

    Non si scoprirebbe mai niente se ci si considerasse soddisfatti di quello che si è scoperto.

    Lucio Anneo Seneca

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Desio ( Mi )
    Messaggi
    153
    Sono riuscito ad identificare alcuni degli ideogrammi , cercandoli su internet , poi catturandoli è facile trovare la traduzione con i traduttori on line ( il difficile è stato trovare gli ideogrammi ) : ancora grazie a Stecol per avere identificato i due orizzontali sul fronte , che identificano appunto la città di Osaka .
    I due verticali in fronte identificano la nazione "Giappone" .
    Invece sono riuscito a trovare solo due dei tre sul retro , più precisamente i due sotto che significano : "Kamigumi" , probabilmente il nome del possessore del casco .
    大阪 Osaka
    日本 Giappone
    上組 Kamigumi
    Saluti a tutti .

    Non si scoprirebbe mai niente se ci si considerasse soddisfatti di quello che si è scoperto.

    Lucio Anneo Seneca

  8. #8
    Moderatore L'avatar di Nitro90
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Mantova
    Messaggi
    3,886
    Interessante! E bravo per aver trovato da solo il significato delle scritte, hai imparato qualcosa di giapponese

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di CHri
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    1,468
    Ciao, nel forum s'impara sempre di più.....anche il giapponese! Bravo boss non ti sei di certo perso d'animo!

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Desio ( Mi )
    Messaggi
    153
    Grazie ad entrambi . Ebbene si , ho dovuto imparare anche qualcosa sulla lingua giapponese , del resto il bello del collezionismo , a parte la ricerca sul campo che resta sempre la parte migliore e più entusiasmante , è anche la ricerca per identificare correttamente ciò che si è trovato . Per me del resto , che colleziono anche copricapo etnici non militari , il campo di ricerche è pressochè infinito . Un filosofo , di cui non ricordo il nome , ha detto : se penso ai libri che non ho ancora letto , sono felice ! Per noi credo che sia la stessa cosa per i "pezzi" non ancora trovati ...
    Saluti a tutti .

    Non si scoprirebbe mai niente se ci si considerasse soddisfatti di quello che si è scoperto.

    Lucio Anneo Seneca

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato