Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12

Discussione: Elmetto Finlandia M40 prod. nazionale

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Elmetto Finlandia M40 prod. nazionale

    Ricollegandomi ad una chiacchierata sugli elmetti finlandesi sul topic
    http://www.milistory.net/forumtopic.asp?TOPIC_ID=5596
    ecco un M40 di produzione finnica con sovraverniciatura diremmo camo verde bosco rugosa data a pennello.
    Elmetto di taglia grande, con imbottitura e soggolo regolamentari; c'è la punzonatura W72 e anche l'adesivo rosso, marchi del produttore (Wartsila) che sono le caratteristiche che distinguono gli elmetti di produzione locale dai similari M37 costruiti in Svezia e usati anch'essi dai Finlandesi, durante la 2gm.








  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    414
    Bello!!!
    Condizioni eccellenti e decal wartsila quasi al 100%.
    Ne cerco uno anche io da un po di tempo ma ancora non ho trovato quello che ho in mente...
    Domanda...che ho fatto anche ad un venditore sul noto sito d'aste ma non mi ha risposto...
    Cosa sono quei pezzetti di stoffa azzurra che spuntano dietro le patte in cuoio?
    Ti va di postare un foto in cui si vede anche il retro delle patte in cuoio?
    Ciao...grazie...
    Simone
    Pochi sguardi nobili vedran l'aurora.

    Saluti
    Simone

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090
    Posso porre un quesito?Ma aveva una reale utilità* un liner del genere?Secondo me era come se non ce l'avesse.Mi sbaglio?
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    352
    Una domanda e due risposte.
    Piesse, bellissimo elmetto desiderato da tanti, sottoscritto in testa. Sicuro sul soggolo? Mi pare di ricordare che fosse identico a quello svedese, in pelle marrone e doppio rivetto.

    La tela che esce è quella delle sacchette che contenevano il crine e formavano l'imbottitura.
    Questo crine poteva essere rimosso per poter calzare l'elmetto sopra un berretto o un colbacco, e sembrerebbe il caso presente.

    Può non sembrare ma col crine quel liner è piuttosto comodo (possiedo il modello svedese identico). Tutt'al più non è stabilissimo.
    Saluti

    Odysseios

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Soggolo: è vero quel che dice Odysseios, che ringrazio per l'intervento e mi auguro di rivederlo più spesso su queste pagine, sul soggolo simile allo svedese; però se ne parlò anche sul defunto FM, non per questo elmetto, ma un altro, e apparvero delle foto d'epoca che testimoniavano l'uso di soggoli di vario tipo, sottili, anche con fibbia a scorrimento talvolta.

    Poi non so; secondo me bisogna anche tener presente che questi elmetti non sono stati dismessi con la fine della 2 gm ma in realtà* usati anche in seguito, e spesso anche riparati; di più al momento non so dire.

  6. #6
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075
    A contributo:


    Immagine:

    125,4*KB


    Immagine:

    17,22*KB

    Ho effettuato uno studio abbastanza particolareggiato sui finnici di questo tipo.
    Determinante per la classificazione 2^GM è il marchietto W impresso
    sul metallo, le tre patte di cuoio bianco dei cuscinetti ed il soggolo in genere di cuoio nero, che sembra fatto artigianalmente.
    La presenza della decal rossa interna e nuovi accessori simili agli
    svedesi,(se non gli stessi), e' indicativo dell'utilizzo in anni
    successivi, presumibilmente negli anni '60.Io ho sempre visto finnici
    con tinta grigia, chiara o scura, tipica del colore della loro uniforme.La sopratinta presente sull'elmetto in questione risale
    sicuramente ad un periodo successivo la 2^GM.Bel pezzo in ogni caso!
    Ciao[8D]PaoloM

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Paolo, dirò una c.....a, ma siamo sicuri che il marchietto stampato sul metallo indichi il produttore Wartsila?

    A me son venuti un paio di dubbi, uno è che intanto anche i postbellici finlandesi, come il M40/63 (che altro non è che un 40 con l'interno a tiranti in tela, o se preferite la versione finnica dello svedese M37/62) hanno questa W, seguita dal numero di taglia.

    Io mi son fatto l'idea (bisognerebbe conoscere la lingua finlandese) che W significhi taglia, o misura, o qualcosa del genere.

    Anche perché mi sembra strano che tutti gli elmetti finlandesi abbiano questa W, quando non è che l'unico produttore filnlandese fu Wartsila, ma ci fu anche Kone-ja Silta.

    Ah, per inciso, la parolina Oy che si trova dietro a Wartsila, significa "fatto" o "prodotto" o "made".

    Poi, secondo dubbio, desumo, i prodotti Wartsila sono proprio quelli con la targhetta rossa; quelli senza targhetta, come ad esempio quello che hai postato tu come esempio di soggolo a scorrimento, magari sono del fantomatico produttore Kone-ja Silta; non sono conclusioni solamente mie ma mi sono basato anche sulle notizie reperite in alcuni siti dove ci sono notizie su questi elmetti.

    Inoltre vorrei aggiungere sempre alcune notizie storiche piuttosto interessanti; fra le condizioni di resa imposte dai Sovietici alla Finlandia ci fu l'immediata distruzione e fusione di un notevolissimo quantitativio di elmetti M40, circa 50000; dato che la produzione totale durante la guerra era stata di circa 67.000 pezzi, considerando anche quelli persi per cause di servizio, i ricercatori finlandesi hanno stabilito che ne sono sopravvissuti alla guerra circa 6000; poi, chissà* per quale strano motivo, forse perché considerati di qualità* superiore, furono assegnati a reparti considerati di elité del nuovo esercito finlandese.

    Va notato invece che la gran massa di tutti gli altri elmetti in dotazione ai finlandesi durante la guerra (un vero campionario, come sappiamo, dai 35/40/42 tedeschi, ai nostri 33, ai 32/34 ceki e tutti gli svedesi, poi i Sohlberg, i vecchi 17/18 della prima guerra e via dicendo) sostanzialmente sopravvissero, addirittura in servizio fino a circa il 1978 ufficialmente, ma ben dentro gli anni 80 alcuni esemplari.

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    352
    Quindi il colore verde che vediamo ogni volta che compare in vendita un M40 non è bellico, nè lo è la decal? Wow! []
    In effetti mi ero domandato il perchè di questa incongruenza tra divise grige ed elmetti verdi.
    Di grigi non se ne vedono nè su Pottia, nè ne vidi sul sito di Juutilainen quando ancora era attivo, o almeno tra le foto che scaricai da lì non ce ne sono. Già* son rari verdi, e perfino i 40/65 (o come si chiamano) hanno prezzi piuttosto altini...
    Saluti

    Odysseios

  9. #9
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075
    Ho sempre saputo che la W impressa sul metallo indica la Warstila.Lo indica anche in periodo postbellico,cosi' come le tre coroncine sempre
    impresse sul metallo, quando ci sono,indicano la fattura svedese.Io già*
    ne ho due di elmetti finnici grigi e per amor del vero le uniformi finniche erano grigie mentre quelle svedesi erano verdi.Juutilainen aveva
    diversi elmetti, verdi, grigi e mimetici di questo tipo:egli mi mando'
    personalmente delle foto per il libro.Indubbiamente l'M.37 svedese o se vogliamo l'M.40 finnico, che e' lo stesso elmetto avente quella forma,
    sono stati sempre considerati gli elmetti nazionali, tant'è che sono stati adoperati ben oltre il secondo conflitto.Gli altri erano elmetti
    usati in emergenza e ad esaurimento per completare l'equipaggiamento di tutti quei soldati richiamati e arruolati specie nella seconda guerra russo/finnica.La vernice verde sui finnici potrebbe essere anche un tipo di mimetismo.Non mi meraviglierei affatto.O anche per uniformare il colore a quello delle divise svedesi acquistate prima e dopo la conclusione della guerra.
    Ciao[8D]PaoloM

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    352
    Ho due bustine svedesi belliche, sono di un grigio vagamente tendente al verde. Non il grigio chiaro finnico, ma nemmeno il g/v italiano.
    Eccone una:

    Saluti

    Odysseios

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato