Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14

Discussione: Elmetto m.33 mimetico riverniciato sabbia Folgore

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    151

    Elmetto m.33 mimetico riverniciato sabbia Folgore

    Ommioddio!!
    Datemi se vi e' possibile delle informazioni in merito a questo simpatico guscio m.33 comprato ieri, vi spiego la situazione: 1)Verniciatura bellica dove dai particolari delle foto si vedono tracce di mimetizzazione color giallognolo (tipico RSI).
    2)Sovrapposto a tutto abbiamo una tinta color senape non identificabile, almeno per me, con il color caki degli elmetti m.33 anni 50.
    3)Sopra alla tinta color senape abbiamo un fregio a mascherina che sembrerebbe appartenere alla Folgore...
    4)Per finire in bellezza, il fregio da alcuni piccoli particolari e' presente in minima parte anche sotto il fregio visibile superficialmente.
    Ho cercato di essere il piu' preciso possibile.
    Grazie a tutti
    Immagine:

    56,72 KB
    Immagine:

    37,06Â*KB
    Immagine:

    49,35Â*KB
    Immagine:

    50,02Â*KB


    Immagine:

    70,77*KB
    Cerco materiale da Paracadutista Italiano

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Ciao Folgore, dalle foto un po sfocate non si capisce bene la tinta sabbia, purtroppo il flash ha bruciato le foto, comunque il giallo sembrerebbe interessante!
    Sul senape non mi esprimo non avendolo sotto gli occhi, a suo tempo vidi qualcosa di molto simile, L'elmo così com'è meriterebbe una pulitura più accurata, per capire cosa ci abbiano fatto sopra!
    Domande: il fregio è quello regolamentare? Gladio + corona + ali?Il fregio su quale delle vernice insiste?
    Ci sono 2 fregi sovrapposti?
    Il giallo sabbia è disposto uniformemente o solo a macchie per dare l'effetto mimetico?
    E il senape? (dalle foto in origine sembrerebbe aver ricoperto tutta la superficie!
    Ottimo sarebbe fotografarlo all' aperto di giorno in zona ombrosa!
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    151
    Ciao Lafitte aspetta che esco e ti rifaccio delle foto,per il fregio sembrerebbero 2 sovrapposti, la corona ed la punta del gladio non si vedono piu', la verniciatura giallognola e' a chiazze oblunghe e si nota solo nella parte mediana ed apicale dell'elmetto, la tinta color senape e' uniforme su tutto l'elmetto e su parte dell'interno (solo la base). Se ti puo' essere utile si intravede anche sia il numero dell'elmetto che della corona interna.
    Cerco materiale da Paracadutista Italiano

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    151
    Ecco le foto fresche fresche!

    Immagine:

    163,03*KB

    Immagine:

    61,91*KB

    Immagine:

    89,4*KB

    Immagine:

    129,48*KB

    Immagine:

    98,15*KB

    Immagine:

    97,21*KB
    Cerco materiale da Paracadutista Italiano

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    151
    Dalla prima e dalla sesta foto si vede la sovrapposizione dei fregi, se noti l'ala sul lato destro alto e' disassata rispetto al fregio sotto (foto 1) e anche se molto poco sul lato sinistro (foto 6) si vedono i segni sotto la verniciatura senape.
    Cerco materiale da Paracadutista Italiano

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    151
    Dalla prima e dalla sesta foto si vede la sovrapposizione dei fregi, se noti l'ala sul lato destro alto e' disassata rispetto al fregio sotto (foto 1) e anche se molto poco sul lato sinistro (foto 6) si vedono i segni sotto la verniciatura senape.
    Cerco materiale da Paracadutista Italiano

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Eccomi qui stavo studiando l'articolo! si in effetti ha 2 fregi sovrapposti, allora nasce come 33 normale, successivamente viene ritinto in quel colore verde giallognolo che è un' operazione tipica sui grigioverdi prebellici rovinati, dovrebbe essere talcato e piuttosto resistente alla rimozione, infine fu tinto in senape, purtroppo la tonalità* è alterata con il filo d'olio steso dopo la pulitura, ma da quanto si vede il senape è stato stese parecchio tempo dopo il grigioverde tant'è che sia i graffi ossidati che le fioriture rosse di ruggine insistono sotto lo strato di vernice senape.
    Per avere maggiori informazioni da questo colore si dovrebbe poterlo visionare personalmente, infatti ciò che in questo caso fa la differenza tra un normale guscio e un guscio appetibile è proprio questa colorazione!!!
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    151
    Ok Lafitte, organizziamoci per un incontro se possibile, ma tuo personale parere che ne pensi? Sull'elmetto ho passato un leggero strato di olio paglierino per pulirlo un po'e dopo qualche minuto ho riasciugato il tutto con un panno tranne i fregi perche' altrimenti si notano ancora meno. Il colore giallognolo pero' se noti da queste foto nel dettaglio non e' uniforme su tutta la calotta ma (visto l'elmetto frontalmente)solo sulla parte mediana destra e posteriore e quel poco che resta sull'apicale, nella parte bassa non vi e' presenza di questo colore lo stesso nella parte sinistra. Per la tua giustissima osservazione della fioritura rugginosa e dei graffi presenti sotto il color senape ti confermo il tutto, noto solo ora rivedendo l'oggetto che di strati di vernice ce ne sono 4!!Ricapitolando dal piu'vecchio strato:
    1° strato verniciatura uniforme color verde scuro.
    2° // verniciatura uniforme color verde chiaro (classico 33 prebellici).
    3° // verniciatura solo parte mediano-apicale in particolare posteriore destra a chiazze, color giallognolo.
    4° ed ultimo strato verniciatura uniforme color senape.
    N.B. I Fregi sono presenti unicamente sulla prima e sull'ultima verniciatura.
    Folgore!

    Immagine:

    95,24*KB

    Immagine:

    81,23*KB

    Immagine:

    108,1*KB

    Immagine:

    97,29*KB
    Cerco materiale da Paracadutista Italiano

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Eccoci!! Si Folgore il II° strato grigioverde lo avevo notato anche io ci sono delle piccole crosticine che si notano ad di sopra del 33 azzurrognolo prebellico di prima stesura, credevo visto che fosse lo stesso giallognolo della zona apicale e che effettivamente quello sulla calotta fosse lo stesso solo virato essendo stato per lungo tempo a contatto con l'aria e che quello sui lati si fosse conservato in maniera migliore perchè coperto dal color senape.
    Dalle ultime foto postate poi si nota chiaramente l'impilamento dell' elmo precedentemente la coloritura in senape, ciò è facilmente visibile nella zona circostante il rivetto posteriore.
    Comunque in ogni caso direi che fino al II° strato di verde siamo sicuri che si tratti di colore bellico, a mio modestissimo parere però il giallo apicale è lo stesso tipo di verde che si nota sopra la prima colorazione questo perchè non si nota uno stacco deciso tra i due colori e trovo anche strano che in caso di ripazazione lo si fosse dipinto solo sulla calotta asnche se questa è la parte più soggetta ad usura. Comunque la differenza di tonalità* della stessa vernice non deve stupire più di tanto è un problema che ho riscontrato in altri 33 ritinti con tale tipo di vernice talcata.
    Detto ciò si può capire un po meglio le fasi di utilizzo dell' elmo:
    in periodo prebellico l'elmo ebbe il fregio, in periodo successivo venne ritinto e il fregio scomparve per poi apparire nuovamente sulla verniciatura senape.
    Detto ciò la verniciatura senape è molto accativvante, però c'è da dire una cosa per non creare false speranze e comunque partire sempre prevenuti, tale tipo di vernice potrebbe essere stata stesa anche verso la fine degli anni 50 quando venne dismesso il verdone americano in favore del caki tipo britannico, successivamente intorno agli anni 60 si assunse il classico caki tipo marcio che si vede su tanti elmi post bellici per poi tornare a una colorazione verdona in questi ultini anni prima dell' adozione dell' elmo in fibra.
    Dico questo per vari motivi:
    1) l'estrema consunzione e ricca fioritura di ruggine sul primo grigioverde che non trova corrispondenza sul senape
    2) il tipo di fregio con tondino piccolo e pieno, il fatto che i fregi siano sovrapposti è da imputare al fatto che l'uso della mascherina in metallo faceva cadere sempre li il fregio da verniciare, il fatto che i fregi sembrino uguali non deve trarre in inganno infatti sulla foto ravvicinata (6° foto dall' inizio del topic, 1° della II° serie postata) quel che sembra una fiamma che sale verso l'ato sulla sinistra del fregio stesso non trova corrispondeza nel fregio eseguito sul color senape.
    Tra l'altro nella zona in cui il tondino è rovinato appare quel che sembra essere un segmento del tondino cavo del vecchio fregio eseguito sul grigioverde prebellico.
    Il fatto che il senape si sia deteriorato in maniera sensibile è da attribuire alla coloritura successiva al primo grigioverde che per sua natura era satinato e poco adatto a far da buona base alle coloriture successive.Altre cosiderazioni al momento sono difficili da fare, una domanda a Folgore:
    Dove è stato recuperato l'elmo, cioè più o meno la zona tanto per fare delle supposizioni in quanto tempo fa vidi qualcosa di molto simile!!
    Anche in quell' occasiome mi domandai il motivo per cui dei parà* utilizzassero il 33!!
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Ho cercato di evidenziare in qualche maniera le zone in cui i fregi sovrapposti in realtà* non coincidono nella grafica!

    Immagine:
    [img]http://www.milistory.net/Public/data/Lafitte/20066817420_parà*.jpg[/img]
    74,57*KB
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato