Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18

Discussione: Elmetto M1 style Croazia anni 90

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Elmetto M1 style Croazia anni 90

    Oggi è la volta di questo elmetto.
    Non è quel che si dice un pezzo appariscente o di particolare valore, ma ha sulle spalle un po' di storia, sia pur recente, e combattimenti veri, ed è stato utilizzato da una persona viva e vegeta e abbastanza giovane, per di più parente stretto di un nostro amico forumista, molto noto, che se vorrà* potrà* intervenire a compendio e integrazione.

    Dato che siamo in tempi recenti, con persone vere, e in uno scenario purtroppo non certo idialliaco, come è stato quello delle guerre recenti nella ex Jugoslavia, forse non potremo addentrarci in particolari troppo espliciti: le ferite sono ancora aperte e dolorose in quelle popolazioni.

    L'elmetto è stato usato nel 1995 dalla persona suddetta, Croato, nelle operazioni condotte dall'Esercito e dalle Milizie del suo Paese, durante l'Operazione Tempesta, ovvero la riconquista dei territori della Krajina sotto il controllo Serbo.

    Ricordo brevemente che la regione della Krajina, facente parte del territorio Croato e confinante con la Bosnia, nel 1991 proclamò unilateralmente la propria secessione dalla Croazia, ancor prima che la Croazia divenisse indipendente; la Repubblica di Krajina entrò nell'orbita serba, fino appunto all'agosto del 1995, quando la Croazia decise di rioccupare il territorio, il che causò nella popolazione, di maggioranza serba, uno dei molti e tristementi noti esodi biblici: circa 250000 persone che abbandonarono queste terre.
    Come vi dicevo, l'argomento è anche delicato, per cui ritengo di non dover fare altre aggiunte, ma questa pur piccola premessa storica mi sembrava necessaria.

    Quindi abbiamo un esempio di un vero elmetto usato in operazione, anche se per breve tempo; molto interessante è il grossolano mimetismo applicato sul campo, testimoniato dall'utilizzatore e da lui personalmente eseguito: si tratta di semplici striature realizzate con bomboletta spray di colore nero, sul verde scuro originale.
    Le scalfitture e le scrostature inoltre fanno notare che l'elmetto ha un primer di fondo di colore rossiccio, direttamente sul metallo; la prima verniciatura è un verde scuro liscio, sul quale poi è stato applicato una verniciatura dello stesso colore , ma finemente rugosa e antiriflesso.
    Così era l'elmetto quando è stato consegnato al nostro Militare.
    Successivamente, come già* detto, striature di nero con una normale bomboletta spray.

    Altro curioso particolare che ho tenuto per ultimo: l'elmetto come vedete è di ispirazione americana, uno dei tanti cloni di M1: questo è di produzione Israeliana, anni 70/80, liner compreso.
    Il sospetto l'ho avuto subito vedendo il terzo reggisoggolo nucale, una particolarità* israeliana per utilizzare il sottogola tipo paracadutista "british style"; questa modifica fu fatta, dalla Ditta Rabintex, anche su veri M1 americani e anche su OTAN francesi; in seguito, avviata la produzione di elmetti in proprio, fu standardizzata.
    Ricordo anche che nel caso di veri M1 americani, questo tipo di modifica comportava un leggero arretramento dei due reggisoggolo laterali, mediante asportatura, molatura e risaldataura degli esistenti, cosa che lascia tracce evidenti; questo particolare aiuta a distinguere fra gli elmetti prodotti in Israele e quelli Americani.
    Inoltre questo elmetto porta anche stampata una numerazione di produzione nella posizione tipica degli M1 bellici, ovvero all'interno del frontino anteriore; il codice in questo caso è I 6652.
    Il "sospetto" nato col guscio mi è stato confermato ancor più dal marchio trovato all'interno del liner, ovvero "Tama" con sopra dei caratteri stilizzati che danno proprio l'idea di simboli ebraici; una rapida ricerca e trovo che Tama è una industria Israeliana attiva nel settore delle materie plastiche e tra i suoi prodotti ha elmetti militari, la sede è al Kibbutz Mishmar Ha'Emek, se volete ho pure telefono e fax ; il cerchio quindi chiude.

    Resta una domanda: per quale strano motivo un elmetto Israeliano è finito sulla testa di un militare Croato?

    Spero di non aver annoiato troppo.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036

    Re: Elmetto M1 style Croazia anni 90

    Ex israeliano (per quanto riguarda il liner, fatto dalle Tama Industries). L'elmetto e' stato ricondizionato con tre ganci per accogliere un soggolo stile para' inglese WWII.Sara' finito in Croazia con le armi forse da Israele, anche se non e' facile accertare la diretta provenienza delle armi in quel periodo ormai storico, ma maledettamente vicino a noi con tutte le sue distruzioni e lutti.La mimetizzazione a me pare invece proprio croata: ne ho gia' visto di simili su elmetti M.48 svizzeri e su elmetti DDR M.56 usati dai croati. PaoloM

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Trieste
    Messaggi
    1,177

    Re: Elmetto M1 style Croazia anni 90

    Un bell'elmo, più per la storia che ha sulle spalle, che per la bellezza estetica!
    Mi sembra di averlo già* visto da qualche parte...
    <Sleep, my friend, and you will see
    That dream is my reality
    They keep me locked up in this cage
    Can't they see it's why my brain says “rage”>

    Metallica - Welcome home (Sanitarium)




    Photobooks fortificazioni <----- NEW! : Fortezze nascoste


    THOR, ODIN'S SON, PROTECTOR OF MANKIND, RIDE TO MEET YOUR FATE, YOUR DESTINY AWAITS!
    Amon Amarth - Twilight of the thunder god

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: Elmetto M1 style Croazia anni 90

    Citazione Originariamente Scritto da marpo
    Ex israeliano (per quanto riguarda il liner, fatto dalle Tama Industries). L'elmetto e' stato
    ricondizionato con tre ganci per accogliere un soggolo stile para' inglese WWII.Sara' finito in
    Croazia con le armi forse da Israele, anche se non e' facile accertare la diretta provenienza
    delle armi in quel periodo ormai storico, ma maledettamente vicino a noi con tutte le sue distruzioni e lutti.La mimetizzazione a me pare invece proprio croata: ne ho gia' visto di simili
    su elmetti M.48 svizzeri e su elmetti DDR M.56 usati dai croati. PaoloM
    Paolo, secondo me questo è un israeliano-israeliano, non un ricondizionato americano.
    La posizione dei ganci per il soggolo laterali è diversa dagli americani e non ci sono segni di tagli, molature o saldature.
    Anche il numero di serie non è coerente con le produzioni americane.

    Questo sotto invece è un israeliano di derivazione americana.

    Ricordo un bellissimo topic sul defunto FM, quasi una monografia sugli elmetti israeliani; peccato sia andato perso.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  5. #5
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090

    Re: Elmetto M1 style Croazia anni 90

    Domanda:quando parliamo di Tama parliamo della stessa Tama che costruisce le batterie?Intendo quelle che usano i batteristi,non le alcaline.
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    1,461

    Re: Elmetto M1 style Croazia anni 90

    Piesse, ma si può sapere quanti elmetti hai in collezione?
    Un elmetto bello, interessante sia per la storia che per le particolarità* sulla verniciatura e del terzo gancio nucale in primis, che mi ha lasciato un po' sbigottito, complimenti!
    Mi piacciono sempre più gli eurocloni!
    Pvt Guy P Rossi

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: Elmetto M1 style Croazia anni 90

    Citazione Originariamente Scritto da Pfc._Guy_P._Rossi
    Piesse, ma si può sapere quanti elmetti hai in collezione?
    ....tanti....non lo so di preciso....

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    1,461

    Re: Elmetto M1 style Croazia anni 90

    Citazione Originariamente Scritto da piesse
    Citazione Originariamente Scritto da Pfc._Guy_P._Rossi
    Piesse, ma si può sapere quanti elmetti hai in collezione?
    ....tanti....non lo so di preciso....

    Vedi, per me è più semplice: 3
    Pvt Guy P Rossi

  9. #9
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036

    Re: Elmetto M1 style Croazia anni 90

    Citazione Originariamente Scritto da piesse
    Paolo, secondo me questo è un israeliano-israeliano, non un ricondizionato americano.
    La posizione dei ganci per il soggolo laterali è diversa dagli americani e non ci sono segni di tagli, molature o saldature.
    Anche il numero di serie non è coerente con le produzioni americane.

    Questo sotto invece è un israeliano di derivazione americana.

    Ricordo un bellissimo topic sul defunto FM, quasi una monografia sugli elmetti israeliani; peccato sia andato perso.
    Si, anch'io ricordo quel bel topic, ma mi ricordo che non eravamo tutti d'accordo. Io credo valga la pena ricordarsi che gli israeliani non hanno mai prodotto elmetti d'acciaio tipo US M-1, o anche M1A1 o M-1T21 e neanche OTAN M.51. Loro hanno acquistato da America e Francia gli elmetti d'acciaio e poi li hanno ricondizionati per il loro uso, producendo (questo si)
    direttamente liners su brevetto americano o utilizzando,previa modifica,liners acquistati.
    La produzione delle Tama industries in campo militare, inizio' a meta' degli anni '60 e svolse un lavoro eccezionale sui caschi da carrista USA ACH M.38 (M.6) modificandoli per l'utilizzo su mezzi corazzati francesi.La Guerra dei 6 Giorni ne è una testimonianza. Per quella dello Yom Kippur degli anni '70, vennero ricondizionati gli elmetti tipo M-1 e quelli OTAN con applicazione del soggolo tipo inglese para'.E' il caso dell'elmetto in questione. Il lavoro fatto dalle Tama (e anche da altre ditte) era in genere precisissimo, per cui si possono trovare elmetti senza segni di precedenti ganci. Ciao, PaoloM

    PS:Blaster, chiedero' a mio fratello che è batterista da decenni se Tama produce batterie.
    Puo' anche essere.

  10. #10
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: Elmetto M1 style Croazia anni 90

    Beh, Paolo, ovviamente non discuto quel che tu dici.

    Ricordo che in quel topic si affermava, con dati alla mano, di produzioni israeliane, ma probabilmente era un errore (a volte con le traduzioni succede) e si trattava appunto invece di ricondizionamenti eseguiti dalle industrie Israeliane.

    Ricordo specialmente un utente molto preparato sull'argomento, ma non ricordo chi era; ma è sempre attivo o lo si è perso insieme al Forum?

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato