Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Elmetto M1 Usa o Nato ?

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Desio ( Mi )
    Messaggi
    169

    Elmetto M1 Usa o Nato ?

    Buongiorno, Vi presento un recentissimo acquisto in un mercatino del milanese: è un elmetto M1, di produzione americana, ma che sembra un ricondizionamento anni 80 di vari pezzi anche molto più vecchi, magari di qualche nazione della Nato. Il guscio è con giunzione posteriore, sul davanti è molto rovinato e si presenta con svariate mani abbondanti di vernice ( non si leggono marchi ne numeri ). Il liner sembra anche lui molto vecchio e rovinato, ha sul fondo un marchietto XII .
    Il soggolo sembra quello adottato nei primi anni 80 dagli Usa, e il telino è di produzione americana e invece della solita cinghietta elasticizzata per tenerlo a posto ha una striscia di tessuto piegata e cucita non elastica ( non cucita sul telino, mobile ).
    Vado a postare un po di foto sperando nel vostro aiuto per classificarlo meglio.
    Ringrazio sin d'ora per l'interessamento
    100_4016.JPG100_4017.JPG100_4018.JPG100_4019.JPG100_4023.JPG100_4024.JPG100_4026.JPG100_4028.JPG100_4031.JPG100_4032.JPG

    - - - Aggiornato - - -

    Qualche altra foto
    100_4034.JPG100_4035.JPG100_4036.JPG100_4037.JPG100_4038.JPG100_4039.JPG100_4042.JPG100_4029.JPG
    Saluti a tutti .

    Non si scoprirebbe mai niente se ci si considerasse soddisfatti di quello che si è scoperto.

    Lucio Anneo Seneca

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Desio ( Mi )
    Messaggi
    169
    Molte visite ma nessun commento...Io sto cercando di capire almeno la nazionalità di questo elmetto, o almeno chi lo ha ricondizionato ed utilizzato. Continuo a pensare che non sia statunitense, anche se alcune parti sono state prodotte li (soggolo, telino, forse il guscio). Per esempio il liner non ha il foro frontale ne uno dei classici marchietti di produttori e quindi non dovrebbe essere americano. Cercando tra gli eurocloni mi sono orientato verso la Danimarca, in quanto ne ho visto alcuni che hanno montato il soggolo che ha il mio (che credo negli Usa sia stato utilizzato nei primi anni 80) ma non ne sono assolutamente certo.
    Qualche vostra opinione sarebbe utile.
    Saluti a tutti .

    Non si scoprirebbe mai niente se ci si considerasse soddisfatti di quello che si è scoperto.

    Lucio Anneo Seneca

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di mangusta
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Località
    s.clemente - rimini
    Messaggi
    1,354
    Ciao, ho provato a cercare qualcosa anche io ma purtroppo non ho trovato niente di simile,sono d'accordo che il liner non sia americano.
    Molti anni fa me ne è stato regalato uno da un amico di famiglia che come lavoro ha una bancarella e vende materiale militare ex ordinanza e vestiti da lavoro, anche il mio come questo è composto da quasi tutti i pezzi americani,ma il telino e la fascia elastica ,che poi non è elastica, non ho mai capito che roba sia, tipo di mimetismo come l'americano anni 80 ma con doppia cucitura centrale anzi chè una,non lo ritengo un telino e fascia americano ma di sicuro veniva da un conteiner di "roba" americana arrivata dagli u.s.a. che lui aveva comprato. Tutta sta pappardella per dirti che c'è sicuramente roba strana ma che viene sicuramente dagli u.s.a.
    andrea

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Desio ( Mi )
    Messaggi
    169
    Grazie dell'interessamento. Anch'io sto continuando le ricerche, e stranamente, ho visto delle similitudini in elmetti canadesi e soprattutto peruviani. In quelli peruviani ho trovato molto simili il colore del guscio, il liner senza foro centrale e in più ho trovato gli unici esempi di fascetta ferma-telino realizzati in stoffa (e non in tessuto elastico). Tra l'altro ci starebbe che una nazione non ricca utilizzi surplus americano per confezionare degli elmetti per il proprio utilizzo.
    Ovviamente non sono assolutamente sicuro e quindi continuo la ricerca (forse mi sto un po arrampicando sugli specchi ....)
    Saluti a tutti .

    Non si scoprirebbe mai niente se ci si considerasse soddisfatti di quello che si è scoperto.

    Lucio Anneo Seneca

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di ALAN62
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Località
    VENETO
    Messaggi
    308
    Il soggolo sembra uguale a quello montato su un mio M1. Questo mio elmetto a parte il guscio il cui numero di lotto sembra che lo collochi nel periodo Vietnam tutto il resto fa parte di un ricondizionamento anni 80. A suo tempo il venditore mi ha detto che l'elmetto faceva parte di un lotto di vario materiale americano proveniente dagli USA. Pure io ho provato a fare ricerche ma non ho trovato nulla di certo, questo tipo di elmetto è stato usato da varie nazioni. Aiuto per identificazione M1

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Desio ( Mi )
    Messaggi
    169
    Ringrazio anche ALAN62 per le sue info. Probabilmente questo è un elmetto ricondizionato nei primi anni 80 in Usa con tutto quello che si trovava nei magazzini e venduto (o donato) all'estero, chissà in quante nazioni. Forse proprio la fascetta ferma telino potrebbe essere la chiave identificativa della nazione che poi lo ha utilizzato (negli Usa non ho mai visto fascette di questo genere non elastiche). Peccato che il probabile nome del militare sia illeggibile (è quello scritto con vernice dell'ultima foto).
    Saluti a tutti .

    Non si scoprirebbe mai niente se ci si considerasse soddisfatti di quello che si è scoperto.

    Lucio Anneo Seneca

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,749
    Ti chiedo, il liner è di quelli più spessi o più sottile come quelli seconda guerra? Te lo domando proprio perché in questi giorni mi è capitato un elmetto con liner che, almeno all'interno, sembra gemello di questo, e anche a me ha lasciato perplesso, pur essendo l'elmetto in perfetto Vietnam Style e conoscendone anche la provenienza che dovrebbe essere al di sopra di ogni dubbio.

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Desio ( Mi )
    Messaggi
    169
    Il liner si presenta di spessore molto fine ( non ho sottomano un calibro ma circa 15/10, 1 millimetro e mezzo) e flessibile. Inoltre si presenta sagomato abbastanza artigianalmente nella parte posteriore per corrispondere esattamente al guscio. Non ha marchi se non quel XII che si vede in una foto.
    Saluti a tutti .

    Non si scoprirebbe mai niente se ci si considerasse soddisfatti di quello che si è scoperto.

    Lucio Anneo Seneca

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato