Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 39

Discussione: Elmetto M17 A.U. AW 64

  1. #11
    Utente registrato L'avatar di tonle
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,178

    Re: Elmetto M17 A.U. AW 64

    complimenti ... una vera bellezza ... sempre più difficile vederne e trovarne così .... una gioia per gli occhi. Tonle
    "se dan da bere al soldato, è per fregarlo o perchè è già spacciato ..." (Arturo Pérez Reverte, Il ponte degli assassini)

  2. #12
    Utente registrato L'avatar di Il Diavolo Verde
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    29

    Re: Elmetto M17 A.U. AW 64

    Elmo molto interessante, complimenti .
    A cosa è dovuta la stratificazione di colore che si vede nella calotta e sulle falde?
    [center:1ugsc6tf]- si vis pacem para bellum -
    "I soldati alzano le spalle: << C’est la guerre>>. Tutto qua.
    La nostra sensibilità e la nostra comprensione non recepiscono più un gran che.
    Si sono ottuse molto tempo fa, suppongo. […] Quello che abbiamo da ricostruire è ben più che case e città."[/center:1ugsc6tf]
    [center:1ugsc6tf]http://grunenteufel.altervista.org/[/center:1ugsc6tf]

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    123

    Re: Elmetto M17 A.U. AW 64

    Citazione Originariamente Scritto da Il Diavolo Verde
    Elmo molto interessante, complimenti .
    A cosa è dovuta la stratificazione di colore che si vede nella calotta e sulle falde?
    Alla presenza di una scoria della lavorazione a caldo dell'acciaio e della sua laminazione denominata "calamina", non rimossa completamente dopo lo stampaggio del guscio e prima della sua verniciatura
    La verita'nella testa dello stolto e' solo un'opinione !
    Eraclito

  4. #14
    Utente registrato L'avatar di stefano c
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Messaggi
    613

    Re: Elmetto M17 A.U. AW 64

    ottimo intervento tecnico, quel di sesamo, spesso viene confuso (anche dai piu' esperti) come un ricondizionamento bellico dato che la AW era una delle poche fabbriche (assieme alla BGB se non erro) adibite ai ritiri per ricondizionamento, riparazione, completamento di altri scafi ecc. ecc.
    molti sostengono che sia traccia mal asportata di verniciatura sottostante ma se si ha un minimo di conoscenza tecnica di metalli e vernici si puo' ben capire che altro non e' che impurita' della lamina metallica, una sorta di doppia pellicola o pelle che si forma dopo le varie lavorazioni dell'acciaio e non completamente asportata, lascio infatti ai piu' esperti in materia metalli la spiegazione (quella di sesamo e' perfetta).

    posso invece aggiungere che tal caratteristica la si riscontra quasi sempre sulle produzioni Adolf Westen molto meno sulle altre

    stefano

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    __UDINE__
    Messaggi
    811

    Re: Elmetto M17 A.U. AW 64

    Traumestuck!

  6. #16
    Utente registrato L'avatar di Il Diavolo Verde
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    29

    Re: Elmetto M17 A.U. AW 64

    Citazione Originariamente Scritto da Sesamo
    Citazione Originariamente Scritto da Il Diavolo Verde
    Elmo molto interessante, complimenti .
    A cosa è dovuta la stratificazione di colore che si vede nella calotta e sulle falde?
    Alla presenza di una scoria della lavorazione a caldo dell'acciaio e della sua laminazione denominata "calamina", non rimossa completamente dopo lo stampaggio del guscio e prima della sua verniciatura
    Grazie della risposta chiara e precisa
    [center:1ugsc6tf]- si vis pacem para bellum -
    "I soldati alzano le spalle: << C’est la guerre>>. Tutto qua.
    La nostra sensibilità e la nostra comprensione non recepiscono più un gran che.
    Si sono ottuse molto tempo fa, suppongo. […] Quello che abbiamo da ricostruire è ben più che case e città."[/center:1ugsc6tf]
    [center:1ugsc6tf]http://grunenteufel.altervista.org/[/center:1ugsc6tf]

  7. #17
    Utente registrato L'avatar di Ari65
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    279

    Re: Elmetto M17 A.U. AW 64

    Grazie a Gerhard per aver postato le immagini del suo splendido elmo

    Darei il mio contributo condividendo le immagini che seguono, riferite ad un analogo AW64 conservato meno bene ma che, oltre ai timbri regolamentari, presenta anch'esso la firma del soldato sulla falda posteriore e i segni delle impurità di lavorazione sulla parte esterna dello scafo.

    Anche qui grazie Stefano ( anche se non ho idea se sia il medesimo...)!

    Un saluto a tutti.

    Ari
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  8. #18
    Utente registrato L'avatar di Ari65
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    279

    Re: Elmetto M17 A.U. AW 64

    Dimenticavo: per par condicio posto anche un "Ungherese" di mia conoscenza...

    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Lagorai
    Messaggi
    344

    Re: Elmetto M17 A.U. AW 64

    Non si dovrebbero postare elmetti così di prima mattina che poi me li sogno per tutto il giorno!!
    Scherzi a parte un altro bellissimo AW!
    Per curiosità, i cornetti di areazione sono montati in modo simmetrico oppure un po' sfasati?

  10. #20
    Utente registrato L'avatar di Ari65
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    279

    Re: Elmetto M17 A.U. AW 64

    Ciao Von,

    in effetti la simmetria nel montaggio degli "accessori" lascia alquanto a desiderare sia sull'elmo incriminato che su altri AW che mi è capitato di vedere.

    Da quanto ho capito gli AW erano quelli costruiti con maggior approssimazione per cui si trovano parecchie varianti sia per quanto riguarda la forma dello scafo ( alcuni sono bislunghi, altri più tondeggianti e bombati), per la lavorazione nella ribattitura del bordo sia per il posizionamento e il montaggio di "cornetti" e rivetti.

    A titolo esemplificativo posto un'immagine di un rivetto laterale "sbrodolato", relativo ad un'altro AW64, molto simile a uno di quelli che si osserva nella medesima posizione anche sull'elmo di Gerhard.

    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato