Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: elmetto paulista / boliviano

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    elmetto paulista / boliviano

    Questo elmetto a prima vista può sembrare un classico Mk.III australiano: tipo "padella", bordo a spigolo vivo, foro cupolare per sostegno imbottitura.
    Si tratta invece di un elmetto di costruzione brasiliana, precisamente paulista, perché era nello Estado di Sao Paulo che venivano costruiti, nei primi anni 30. Insieme a tipi similari a bordo rivoltato, e ad altri, vagamente simili agli Adrian e anche ai Sohlberg, furono impiegati durante la Rivoluzione Costituzionalista del 1932.
    Questo esemplare però appare ricondizionato rispetto agli esemplari tipici brasiliani, che avevano l'interno simile agli elmetti portoghesi del periodo, col soggolo che, fissato al bullone cupolare, fungeva anche di supporto per l'imbottitura, come gli elmetti Mod.17 americani e i Mk.I inglesi della Grande Guerra.

    In questo elmetto l'imbottitura è di modello assolutamente insolito, in pelle piuttosto spessa e di colore grigio. fissata all'elmetto attraverso 6 piccoli rivetti montati forando il guscio.

    Il soggolo è anch'esso strano, perché ricorda nell'impostazione i soggoli tedeschi della 2gm, ma è di cuoio nero e con una fibbia diversa, in ferro.

    E' scomparso il bullone cupolare ed è rimasto il foro.

    Per me l'elmetto sarebbe non identificabile, se non il corrispondente sudamericano dal quale l'ho avuto, sa che si tratta di gusci acquistati dalla Bolivia, a cavallo degli anni 30 e 40, e qui ricondizionati con accessori di produzione locale, quindi impiegati anche negli anni 50 e forse oltre.
    In effetti, esaminandolo, sembra proprio che in corrispondenza del foro cupolare non sia mai stato montato alcun bullone, cosa che avvalorerebbe la tesi dei gusci vuoti, surplus in quanto la fine della suddetta Rivoluzione, ridimensionò la necessità* di elmetti, anche se già* prodotti.

    Purtroppo bisogna fidarsi, perché per quante ricerche abbia fatto non ho trovato altre notizie.
    La Storia militare di questi paesi è davvero oscura, specialmente nella prima metà* del secolo scorso.

    Comunque ve lo posto così com'è; spero che almeno un po' incuriosica, così come è stato per me.

    Immagine:

    72,99*KB

    Immagine:

    77,62*KB

    Immagine:

    67,81*KB

    Immagine:

    96,68*KB

    Immagine:

    98,3*KB

    Immagine:

    92,12*KB

    Immagine:

    82,25*KB

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036
    Bello, ma mai visto! Catturata foto per la prossima edizione di ELMETTI.
    Ciao,[8D]PaoloM

  3. #3
    Banned
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    759
    Complimenti, mai visto[]

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: elmetto paulista / boliviano

    Integro con questa foto che rappresenta una cerimonia dell'Esercito Boliviano, datata fra la fine degli anni 50 e l'inizio dei 60, che ha diversi motivi di interesse: quello più inerente a questo topic sono i personaggi in secondo piano (picchetto che fa il presentat arm) che indossano l'elmetto di foggia britannica / paulista che altro non potrebbero che come quello che vi ho presentato, acquistati dal Brasile, e che quindi diviene un po' meno misterioso oggi.
    Per la Storia, il reparto che rende gli onori alle personalità* civili e militari è il Grupo de Honor y Seguridad comandato da Lydia Gueiler Tejada, la Signora in primo piano che saluta col braccio teso; la stessa, entrata a far parte del MNR già* dal 1940, partecipò alla Rivoluzione del 1952, e fino al 1964 fu esponente di spicco del MNR stesso; a seguito di divergenze politiche, in quell'anno ne fu estromessa, ma nel 1979-1980, per un periodo di circa otto mesi, fu addirittura Presidente ell Bolivia, eletta in un altro partito, ma comunque, in una breve pausa del potere del MNR, che detiene la leadership ancora oggi.

    Va detto che il 1964 rappresenta un po' lo spartiacque fra il periodo più propriamente filo-nazista del MNR boliviano (molti fuoriusciti del III Reich trovarono ospitatilità* e mansioni amministrativo-governative nel dopoguerra), e l'ammorbidimento successivo, con l'apertura ad altre forze politiche e il formarsi di coalizioni politiche allargate; comunque il potere del MNR è stato pressoché assoluto fino ai giorni attuali.

    Interessante è anche il primo personaggio in basso a destra sembra indossare anch'esso un elmetto di foggia tedesca, che riporta ad un altro mio vecchio topic:

    viewtopic.php?f=4&t=4806
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  5. #5
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090

    Re: elmetto paulista / boliviano

    Molto insolito,ma non per questo non meno bello.
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato