Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 18 di 18

Discussione: ELMETTO SHINYO per i kamikaze del mare

  1. #11
    Utente registrato L'avatar di Diaz
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Localitā
    Lombardia
    Messaggi
    196
    Magnifico elmetto e magnifica storia.

    Probabilmente il veterano che l'ha portato a casa doveva far parte di qualche unitā
    formata da volontari provenienti da altri paesi.

    La scritta"A Jap. Navy Helmet captured during a bloody battle of Manila Feb. 1945" č grammaticalmente sbagliata.

    Avrebbe dovuto essere "A Jap. Navy Helmet captured during a bloody battle in Manila Feb. 1945"
    o "A Jap. Navy Helmet captured during the bloody battle of Manila Feb. 1945"

  2. #12
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Localitā
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075
    Se tu avessi vissuto in USA(forse si, forse no), ti saresti reso conto delle differenze tra il 'Queen's English' e le differenze grammaticali
    americane che puntano alla semplificazione in quasi tutte le frasi.Cio' fa' scandalo in Europa ma la' č la normalita'.
    Venendo all'elmetto in questione, esso č giapponese senza dubbio,preso ad un giapponese o trovato tra dei rottami, quindi
    il veterano che l'ha portato a casa l'ha voluto 'rovinare' con quella scritta un po' sgrammaticata, ma tant'č... a me piace cosi'.
    PaoloM

  3. #13
    Utente registrato L'avatar di Diaz
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Localitā
    Lombardia
    Messaggi
    196
    Si č vero, gli anglosassoni tendono spesso a semplificare, unire, far diventare una frase lunghissima una cosa di 2 sillabe, ma in questo caso a me non sembra una semplificazione ma solo una preposizione sbagliata.
    (FYI - ho studiato a New York x 1 anno)

    Anche a me l'elmetto piace tantissimo

  4. #14
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Localitā
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075
    Concordo con te.Mi vien che ridere pero', se penso che il mio primo approccio linguistico con gli USA fu con un tassista
    di Silom Springs,Ark il quale adopero' 'time' per indicare in tempo atmosferico.La mia povera professoressa d'inglese
    al liceo si sarebbe accasciata sulla cattedra.Vi ho vissuto sei mesi la' e tra slang e costruzioni con preposizioni errate ci
    potrei foderare una portaerei.Ora che passo meta' del mio tempo anche in Nuova Zelanda,non ti sto a dire come le
    mie conoscenze della lingua anglosassone siano messe in crisi:tuttavia debbo dire che in Italia ci hanno insegnato un
    buon inglese con tanto di britannico.PaoloM

  5. #15
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Localitā
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075
    Bel particolare di un'āncora presente su questi elmetti:PaoloM
    Dsc00276.jpgPaoloM giap.jpg

  6. #16
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Localitā
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075

  7. #17
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Localitā
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075
    .
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  8. #18
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Localitā
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •