Pagina 2 di 6 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 55

Discussione: Elmetto spagnolo Mod.1942

  1. #11
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Poco da aggiungere a quanto avete già* detto.

    Si tratta di un bell'esemplare di Mod.42 o Mod.Z, di prima produzione.
    Adottato nel settembre del 1942, era dotato di soporte per l'applicazione del fregio come tutti gli elmetti precedenti riutilizzati e ricondizionati dopo la fine della Guerra Civil.

    Anche se indubbiamente abbastanza comuni, non è proprio facilissimo trovarne ancora in belle condizioni come quello proposto da Nowotny; molto più comuni i successivi Mod.42/79 con imbottitura a tiranti all'americana, per capirsi.

    Ricordiamo inoltre che è anche possibile trovare (con un bel po' di fortuna) esemplari di autentici tedeschi Mod.35, usati durante la Guerra Civil dalla Legion Condor, anch'essi poi recuperati e ricondizionati con l'applicazione del solito soporte, sovraverniciatura kaki/verde oliva, talvolta soggolo sostituito.
    Con ancora più fortuna se ne possono trovare qualcuno scampato al ricondizionamento, ma sono davvero rari.

    Infine, sempre parlando di elmetti spagnoli/tedeschi, ci sono quelli (Mod.35/40/42) usati dai volontari della Division Azul inquadrati nella Wehrmacht durante la seconda guerra mondiale, anch'essi piuttosto rari.
    In questo caso non credo che ne esistano ricondizionati, poiché realisticamente penso che in Spagna non ne sia rientrato nessuno, se non a livello di "souvenir", visto l'enorme numero di perdite avuto dagli spagnoli sul Fronte di Leningrado e il sostanziale dissolvimento della Divisione, prima che Franco ne ordinasse il rientro in Patria, nell'ottobre del 1943 per il grosso delle truppe, il 3 marzo del 1944 per gli ultimi 1800 uomini.
    Da ricordare comunque che fra questi ultimi si riformò un gruppo di "irriducibili" che dettero vita, a Lourdes, al Batallon Espanol ai comandi del Cap. Miguel Ezquerra Sanchez, inquadrati nelle SS, e che furono fra gli ultimi difensori di Berlino, nel maggio del 1945.
    Di questi ultimi furono veramente pochi quelli che tornarono a casa, se non, nel 1956, qualcuno insieme ad altri circa 400 spagnoli catturati e internati in URSS.

  2. #12
    Utente registrato L'avatar di Hetzer
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Bassa reggiana
    Messaggi
    1,810
    Un bel pezzo, complimenti!!....davvero un'elmetto molto ben conservato....in poche parole un bell'acchiappo!!

    Ne ho uno anch'io come il tuo, lo comprai ormai diversi anni fa al mercatino solo che il mio ha anche il fregio davanti, nn ho mai fatto foto specifiche dell'elmetto, ma lo si può intravvedere in questa foto generale, fotografato insieme ad altri "fratelli"...



    Un saluto
    Io non ho girato il mondo ma il mondo ha girato intorno a me.

  3. #13
    Moderatore
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    298
    Confermo quanto già* detto da voi e in particolare da piesse, i volontari della divison azul prima di rientrare in spagna dovettero riconsegnare tutto l`equipaggiamento tedesco che avevano in dotazione, ben poco è il materiale che è arrivato fino in spagna, soprattutto per quanto riguarda gli elmetti.
    Aggiungo una curiosità* oltre a quanto già* detto sul battallon ezquerra, un buon numero di volontari che si erano rifiutati di tornare in patria come franco aveva ordinato, passarono alla divisione wallonien continuando a combattere fino alla fine del conflitto, un piccolo gruppo di essi, insieme ad alcuni volontari belgi di origine italiana, finirono addirittura nelle file delle SS italiane.

    Per quanto riguarda gli elmetti della guerra di spagna, di cui io sono appassionato, i modelli usati furono tantissimi, se vi interessa ve ne illustrerò un buon numero originalissimi e no ricondizionati.

  4. #14
    Banned
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    759
    Confermo!Ne ho visti parecchi.Più rari sono i policia armada e quelli da parà*...

  5. #15
    Utente registrato L'avatar di Cavaliere nero
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,157
    Eh eh, bravo Walter ti rinnovo i miei complimenti, bell'elmo e bel colpo![:264]
    [center:377uncav]La sera risuonano i boschi autunnali
    di armi mortali, le dorate pianure
    e gli azzurri laghi e in alto il sole
    più cupo precipita il corso; avvolge la notte
    guerrieri morenti, il selvaggio lamento
    delle lor bocche infrante.
    Georg Trakl[/center:377uncav]

  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    1,622
    i volontari spagnoli che combatterono in russia erano circa 17000 inquadrati nella divisione delle camicie azzurre.Franco per non sembrare ingrato al 100% ai nazifascisti invio questi uomini che vennero sia dimenticati dagli alleati italo-germanici che per disprezzo non li mandarono molto spesso in prima linea,sia da franco stesso che dimenticò volutamente di inviare lor rifornimenti,tanto che a natale non ricevettero le lettere dei propri cari oppure dovevano chiedere il cibo ai tedeschi.
    tornando all elmetto l ho pagaTO 40 EURI e se volete attraverso 1 mp vi mando informazioni del venditore che si trova in toscana.

    Mi avete reso molto fiero del mio elmetto

    GRAZIE!!!!!!
    cerco e scambio materiale wehrmacht e afrikakorps!!!

  7. #17
    Moderatore
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    298
    DISPREZZATA!!!?? la division azul!?

    due croci di cavaliere della croce di ferro di cui una con foglie di quercia (concessa al generale augustin munoz grandes, solo altre 8 furono concesse a militari stranieri...)

    135 croci di ferro di prima classe

    2.362 croci di ferro di seconda classe

    16 croci del merito militare con spade di prima classe e 2.200 di seconda classe

    una marea di distintivi per l'esercito concessi e molte delle più alte onorificenza spagnole.

    sicuramente una delle migliori unità* di volontari stranieri mai apparsa in quei tragici giorni.

  8. #18
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    1,622
    Arrgo Petacco la descrisse brevemente così.grazie x le informazioni adesso mi ricrederò
    cerco e scambio materiale wehrmacht e afrikakorps!!!

  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    321
    Bello, mi piace molto. A proposito dell'aquila, cerco di acquistarne una ma non riesco a beccarla da nessuna parte. Ha un nome particolare o se dico "aguila por el casco modelo z" mi capiscono?

    []
    Baytown 1943 - Marcello

    "O, God, Thy sea is so great and my boat is so small"

  10. #20
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Citazione Originariamente Scritto da Dudi

    DISPREZZATA!!!?? la division azul!?

    due croci di cavaliere della croce di ferro di cui una con foglie di quercia (concessa al generale augustin munoz grandes, solo altre 8 furono concesse a militari stranieri...)

    135 croci di ferro di prima classe

    2.362 croci di ferro di seconda classe

    16 croci del merito militare con spade di prima classe e 2.200 di seconda classe

    una marea di distintivi per l'esercito concessi e molte delle più alte onorificenza spagnole.

    sicuramente una delle migliori unità* di volontari stranieri mai apparsa in quei tragici giorni.
    Quoto[]

Pagina 2 di 6 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato