Pagina 11 di 44 PrimaPrima ... 91011121321 ... UltimaUltima
Risultati da 101 a 110 di 435

Discussione: ELMI ED ELMETTI FARINA (database)

  1. #101
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,079
    Non so se è capitato anche a voi ma non di rado ho incontrato adrian mod.15 decisamente bellici con punti di saldatura laterale dove si uniscono falda ant. e post. identici a questi.Data l'abbondanza di adrian mod. 16 nel periodo post bellico mi sembra strano che siano stati saldati dei mod. 15 negli anni venti o trenta.
    Cerco tutto ciò che riguarda il 157^LIGURIA

  2. #102
    Utente registrato L'avatar di mauro
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    705
    Ciao Marco
    Mi sentirei di escludere, soprattutto se dici che ne hai notati molti, l'impiego durante la guerra di saldature tipo quella che ha presentato Dimonios. La saldatura ad arco (con elettrodo) esisteva, ma era utilizzata in modo assolutamente non estensivo negli Stati Uniti, da noi, probabilmente, c'erano delle macchine ma non venivano certo usate per le riparazioni degli adrian. Il nodo è che distinguere una piccola saldatura ad arco da una piccola, ben fatta, saldatura autogena non è sempre facile. Specie se circoscritti e non cordonati i punti possono confondersi.
    ciao!
    Mauro

  3. #103
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,079
    Ciao Mauro, sono d'accordo con te. Per "non di rado" non intendevo "molti" ma alcuni. Purtroppo non ne ho adesso in collezione se no ti invierei una foto. A memoria non ricordo esattamente e forse non mi ero soffermato più di tanto sul tipo di saldatura ma già* mi avevano incuriosito e, siccome mio nonno mi raccontava che il mod. 15 era una vera ciofeca e si rompeva spesso e che fu una benedizione il mod, successivo, mi sono sempre chiesto come li riparassero prima dell'avvento delle nuove forniture.
    Cerco tutto ciò che riguarda il 157^LIGURIA

  4. #104
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Ciao Marco, gli adrian che presentavano rotture sul metallo non venivano riparati ma buttati, fin che si trattava di sostituire una pelle o cambiare il rivetto di un crestino poteva anche essere ma di certo se si rompeva una linguetta per l'imbottitura o si staccava un frontino l'elmo veniva dismesso perchè non assicurava più la protezione necessaria, in esempio risaldare o ri-rivettare il frontino staccato poteva causare ferite al volto se colpiti da un sasso o simili perchè i frontini oltre ad essere forzati nell' incavo della calotta erano anche saldati tramite punti elettrici nell' incavo stesso, idem dicasi per ristagnare una linguetta dell' imbottitura, il riscaldamento dell' acciaio poteva provocare perdite di robustezza.
    In effetti non si sono mai visti Adrin o M.16 riparati sicuramente originali I guerra, tutti quelli visionati avevavo colorazioni e fregi palesemente anni 20-30 periodo in cui gli elmi furono usati solo per le esercitazioni ma mai in operazioni belliche dove era richiesto un'elevato grado di protezione.
    Per cui spesso elmi di tale periodo presentano linguelle realizzate grossolanamente, fori prodotti sulla parte frontale per i fregi metallici, creste riattaccate con grossi rivetti, (soprattutto per gli m.16 che difettavano nella tenuta del crestino)
    Tutte queste operazioni necessariamente rovinavano la vernice originale per cui si era costretti a riverniciare gli elmi riparati con delle improbabili vernici che andavano dal verde bottiglia al grigio marina, vernice che nella quasi totalità* erano stese a pennello piuttosto grossolanamente. Per nostra fortuna queste atipicità* ci aiutano nel riconoscere gli elmi sicuramente I guerra da quelli successivi. Da notare poi che la produzione di m.16 proseguì anche dopo la fine della guerra tant'è che sugli esemplari anni trenta si nota già* il tipico colore utilizzato sul successivo m.33, tali elmi uscivano di fabbrica con gli allestimenti e le colorazioni regolamentari, sono realizzati in modo differente dagli originali m.16 con variazioni nello stampo nella punzonatura del foro di aereazione, nelle linguette di tenuta delle imbottiture.
    Dio solo sa quanti sono stati distrutti in battaglia e/o trasformati negli anni 20, sicuramente tutti quelli che mancano nelle nostre collezioni purtroppo!
    Un fatto emblematico è questo, anni fa sul settore Sleme-Mrzli Vhr c'erano gallerie piene di Adrian e m.16 contorti e sbrecciati dalle esplosioni provocate per distruggere i magazzini, non distante alla famosa posizione delle Roccette sul Mrzli letteralmente si camminava tra relitti di Adrian che testimoniavano il punto massimo di penetrazione degli attacchi italiani verso l' inespugnabile trincea au del Trucchetto.
    Al tempo certo gli adrian in sostituzione non mancavano!
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

  5. #105
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,079
    Grazie, come sempre ti sono debitore. Quindi tu dici che potevano essre mod, 15 riparati negli anni 20/30. L'unica cosa che posso dirti è che secondo i racconti famigliari i mod.15 non offrivano una adeguata protezione neppure da nuovi e che si aprivano in tre spesso e volentieri. Non ho capito però la risposta finale più probabile alle saldature del farina.
    Cerco tutto ciò che riguarda il 157^LIGURIA

  6. #106
    Utente registrato L'avatar di mauro
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    705
    Citazione Originariamente Scritto da marco
    Non ho capito però la risposta finale più probabile alle saldature del farina.
    Credo non si saprà* mai... può essere stato qualsiasi cosa, dopo la fine degli anni trenta.
    Anche se a ben guardare i due tondini hanno la stessa ruggine del resto dell'elmo, ma anche "solo" 60 di ruggine ne fanno lo stesso!
    ciao
    mauro

  7. #107
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,079
    A parte le sacrosante riserve, risalito alla provenienza e alla autenticità*, mi resta un dubbio: un modello ibrido tardivo o il passaggio dal modello senza aer. a quello con?

    Dall'ARCHIVIO P. MARZETTI con mille ringraziamenti

    Immagine:

    126,42 KB
    Cerco tutto ciò che riguarda il 157^LIGURIA

  8. #108
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Notate la precisione del depliante della ditta farina è stato indicato anche il modello mediano, con la falda bassa ma con feritoia (fig 5) anche se non ho mai avuto l'occasione di vederne uno del tipo con aereazione. Per il discorso di tenere lontana la piasta dalla faccia ricordatevi i modelli che presentano i cuscinetti di caucciù ad ulterire protezione.
    Quanto alla domanda è arduo rispondere con esattezza perchè non sappiamo l'esattamente come si svolgevano le fasi produttive all' interno dell' opificio, si possono azzardare solo ipotesi, come quelle succitate e come pure che l'emo atipico postato sia un display pubblicitario o da rappresentanza, fin tanto che non se ne trova uno di scavo che testimonia l'effettivo uso al campo, le nostre sono solo che ipotesi, al momento che sappia io di ibridi non ne sono mai stati trovati.
    Bisogna anche dire però che l'elmo è già* di per se raro a trovarsi nei tipi normali figuriamoci in queste varianti che già* all' epoca erano poco comuni!!!! se procediamo con logica alla luce di questi fatti possiamo argomentare:
    1)Se esiste una cupola specifica per i modelli aereati questi erano stati sicuramente progettati come tali.
    2) se da scavo non si sono trovati mai esemplari ibridi un motivo ci deve essere in quanto a fini statistici qualche pezzo si dovrebbe trovarsi
    3) con gli indizi sappiamo che l'emo giunse all' associazione d'arma nei primissimi anni venti, pochi anni di distanza dall' effettivo uso di tale elmo che ne giustifica una drastica riduzione (se non una sospensione) delle consegne avvenuto dopo l'introduzione dell' M.15 e 16.
    4) che tali atipicità* non trovano riscontri negli altri modelli prodotti

    Con ciò (ma è una mia supposizione sempre smentibile con il recupero di nuove informazioni e dati) la mia sensazione è che si tratti di un esemplare tardivo creato ad hoc per soddifare le richieste delle associazioni d'arma (non sappiamo se la ditta Farina sia sopravvissuta dopo la fine della guerra, probabilmente si e si impegnò ancora con l'economia di guerra).
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

  9. #109
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,079
    Altra osservazione. Da quanto riesco a capire dalla documentazione della Associazione il Farina viene ceduto insieme ad altro materiale da un famoso poligono della zona preposto ai collaudi del materiale bellico fin dall'inizio del conflitto..........Mah!........spero proprio che un giorno ci incontreremo per mostrartelo de visu. Grazie e se deuci altro fammi sapere.
    Cerco tutto ciò che riguarda il 157^LIGURIA

  10. #110
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,079
    Dimenticavo, l'aereazione sulle tempie, tra il reggisoggolo e il primo rivetto è comunque presente (5mm.)
    Cerco tutto ciò che riguarda il 157^LIGURIA

Pagina 11 di 44 PrimaPrima ... 91011121321 ... UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato