Pagina 2 di 7 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 69

Discussione: Elmi RSI ???

  1. #11
    Moderatore
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    337
    ... Elmetti originali R.S.I. esistono e ne esistono anche molti ...
    Certo dobbiamo cercarli in raccolte di esperti collezionisti oppure prendere come punto fermo quei pezzi che si conoscono come VERI originali in mano a molteplici collezionisti ...
    Le foto che ho visto di alcuni in questo forum ne sono la conferma :-)!

    Concordo con Il santo riguardo i consigli per i test sui fregi verniciati ...
    Anche Riccardop12 tempo fa propose una soluzione simile con l'acetone ...

    Bye
    Giò

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    45
    Ciao a tutti,
    è vero,anzi verissimo... quanto scrive Tommaso sulla proliferazione da conigliera degli elemetti RSI. mai fino ad ora si è assistita ad una impennata di ritrovamenti e di bancarelle rigurgitanti elemtti della Repubblica Sociale. Mi vien da pensare........ma tutta sta' roba dove cavolo stava 30 anni fa? Vabbe' che non esistevano tante fiere di militaria, che non c'erano i cellulari, che non c'era Internet etc...etc...ma santa miseria, è possibile che io... in 30 anni che giro e che colleziono: non ho mai trovato tanto ben di Dio? Cosa ha contribuito affinche' un simile fenomeno di propagasse incontrollatamente? Alla richiesta di mercato? All' incompetenza di molti collezionisti? Alla facilità* con cui certi elmetti si possono falsificare? A cos' altro? Ho in collezione elmetti che se postati o mostrati in pubblico, farebbero in modo che ci sarebbe una levata di scudi al gido di :" Crucifige....crucifige"....mimetici cosi assurdi ma belli da non essere rappresentati tra i canonici. Fregi dipinti e/o a mascherina che solo chi li ha visti e toccati con mano ne ha confermato la bontà*. Io per spirito critico, ho sempre diffidato dagli sputa-sentenze, diffido cioè quando a priori prendono posizioni non suffragate da nulla; non esiste nulla di definitivo sugli elmetti usati in RSI. Esistono, sia in mio possesso( e questo lascia il tempo che trova), sia per essere in possesso ( e questo vivaddio conta....) di grandi collezionisti, elmetti.... vedi ad esempio quelli delle SS, che non hanno decal....ma che sono assolutamente originali.Si stanno costruendo castelli di carta suffragando o demolendo pezzi senza aver il minimo concetto di cosa si stia parlando. Il mio pensiero e le convinzioni su quanto ho appena scritto, purtoppo non sono molto benevole e positive. Il proliferare di falsi altamente convincenti mi fanno presagire il peggio, ma dovete fare attenzione ad una cosa:molte volte, il falsario falsifica pezzi seguendo canoni precisi....falsifica cioè seguendo quelli che erano allora, i canoni standard classici di colorazione e di decal (posizionamento...et varie)ma non si azzarda a fare cose diverse (almeno fino ad ora ho notato questo). Ben vengano allora dissertazioni sulle vernici e sulle decals....tutto aiuterà* a far capire a molti cosa può far differire un elmetto dai canoni classici...ma cosa può esser considerato oltremodo autentico pur differendo da tali canoni.
    Un abbraccio
    Riccardo

  3. #13
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    22
    Sugli elmi rsi "mai dire mai " ... gli elmi che danno "sicurezza" sono quelli canonici che hanno delle caratteristiche inconfutabili , universalmente riconosciuti come "buoni" che non danno spazio a nessuna critica ... gli elmi non canonici possono essere pure buoni ... ma è meglio lasciarli perdere : possiamo non comperare un pezzo buono ma evitiamo di fare entrare a casa milioni di falsi . Nella valutazione di un pezzo bisogna guardare anche le altre carte in tavola : provenienza , prezzo e il luogo in cui è in vendita . Questi altri discriminanti possono far variare totalmente l`opinione su un pezzo .

    Tommaso

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    45
    "Mai dire mai" ti è rimasta impressa sta' frase [][][]!!!!!!Dunque... che intendi per caratteristiche inconfutabili? Cosa deve avere presente un collezionista una volta che acquista o gli viene proposto un elmetto RSI? Cosa deve guardare...dove deve soffermarsi sopra ogni altra cosa? Le vernici, i fregi, le decals.......il mio intervento voleva essere una sveglia in seguito al tuo apprezzabile topic, ed è mia opinione che più di ogni altra cosa nel campo degli elmetti RSI, valga la non omogeneità* e la difformità*.Si...certo..seguendo i canoni classici degli aquilotti,delle decal ecc..ecc...uno cascherebbe in piedi: ma è proprio vero? Ti rendi conto della confusione che imperversa su questa particolare tematica? I migliori esperti del settore, nonchè autori di apprezzabili libri sul tema....lasciano, anzi spalancano le porte su tutto quanto arriva come informazione sugli elmetti RSI. Pensi davvero che nessuno arrivi a contestare "un pezzo" che i più considerano canonico e dunque...buono? Non ti è mai arrivata all' orecchio la storia di elmetti appartenute a collezioni prestigiose che passati al vaglio di esperti sono state pressochè demolite? Eppure il 99% di tali elmetti rispondeva a quelli che la vulgata ritiene siano i canoni classici. Vedi Tommaso, adesso il "mai dire mai" oltre ad essere idoneo, lo voglio mettere io[][][]!!!! C'è da che meditare.....a lungo non trovi?
    Un abbraccio
    Riccardo

  5. #15
    Moderatore L'avatar di serpico
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    2,648
    Sono assolutamente certo che tutto quello raccontato fino ad ora in termini di decal,vernici,spessori e modelli vari sia indispensabile,ma siccome sono anche maledettamente concreto e ritengo che valgano più 3 immagini giuste di 1000 parole,allego le foto di 2 elmetti inconfutabilmente originali,recuperati dal buon Mal D'Africa(che esorto a intervenire in merito).I 2 fratellini sono stati trovati nella selleria di una casa colonica del novarese.Uno è un classico CC a cui sono state cancellate le cifre reali nel tondino,l'altro è un ex CC(vedi interno della cupola e soggolo neri)ridipinto e con fregio a mascherina della GNR.Ora invito tutti gli espertoni e i collezionisti che frequentano il forum a mostrarci qualcuno dei loro gioiellini in modo da poter meglio capire la teoria della materia.Possibile siate così gelosi?Forza,forza...

    Immagine:

    76,36*KB

    Immagine:

    60,21*KB

    Immagine:

    100,99*KB

    Immagine:

    84,62*KB
    VEDO TUTTO, OSSERVO MOLTO, DISSIMULO POCO!

  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    695
    Gli elmi sono belli, anche la storia che non metto in discussione,
    ritengo pero' che tutte le parole spese dagli appassionati (chi e' espertone!?) valgono molto! come se non piu' delle foto di elmi RSI originali sinora visti sul forum.
    un saluto,
    adrian

  7. #17
    Moderatore L'avatar di Quex
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1,329
    Salve,
    non e' mia intenzione alimentare polemiche ma il fregio a mascherina
    dell'elmo GNR purtroppo non risponde agli standard di originali
    da me visti; a tal proposito vorrei postare la foto di un elmo GNR
    di un amico, noterete l'enorme differenza del fregio a mascherina
    gli "svolazzi" inferiori e la consistenza del disegno che appare
    molto ben equilibrato e meno sottile di quello di 128legio.
    un saluto
    Quex



    Immagine:

    47,12*KB
    Occorre molto tempo affinche' una buona idea faccia il giro della testa di un coglione.
    L.F.Celine

  8. #18
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    22
    Vedi Riccardo innanzi tutto esorto tutti quanti a non comperare elmi rsi da commercianti o operatori del settore ( la maggioranza di essi , per non dire la totalità* , sono falsi ...) . Non farsi infinocchiare da "storielle" o ritrovamenti vari ... bisogna giudicare il pezzo , non chi lo vende o la storiella correlata (se non si ha la certezza matematica della sua veridicità* ) . Può sembrare una "eresia" ma anche nella rsi determinati "canoni" erano rispettati ...


    Tommaso

  9. #19
    Moderatore L'avatar di serpico
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    2,648
    Non volevo mettere minimamente in discussione la validità* di tutto ciò che viene detto e spiegato nel forum.Anzi mi sembrava di aver dato ad intendere che sono informazioni importantissime.Volevo solo chiedere ai collezionisti(espertoni non era dispregiativo,anzi..)che collaborano con i loro scritti,di allegare anche qualche foto in modo da capire meglio ciò che viene spiegato.In quanto a Quex,non credo che tu abbia visto TUTTI i tipi di fregio che si sono usati all'epoca.Anche il fregio che posti tu non risponde ai canoni di altri da me visti.E allora?Se andiamo avanti così ognuno di noi potrebbe portare la propia esperienza e ne uscirebbe che ognuno di noi ha visto o posseduto elmetti con fregi diversi.E quali sarebbero gli orginali?In quanto al pezzo postato non è mio,non lo è mai stato e non l'ho venduto io.Ho solo pubblicato le foto concessemi gentilmente da Mal D'Africa,originale ritrovatore del pezzo,e se non fossi sicuro della sua genuinità* non l'avrei sottoposto alla vostra attenzione.La "storiella"che ci sta dietro,poi,è quella vera.E qui Mal D'Africa senz'altro sarà* più preciso.Lui abita in una zona ancora fortemente rurale e i ritovamenti nostrani non mancano di certo(chiaramente non tutta roba RSI...magari!).Sicuramente non mi invento di reduci,famiglie di reduci.donazioni fortuite ecc.ecc. se non ci sono.Ultimamente sembrano ci siano più reduci che materiale!In tanti anni di collezionismo,di reduci ne ho conosciuti solo due,mio nonno e mio zio e solo uno di loro aveva ancora qualcosa.In fine,credo che la malafede e la diffidenza stiano crescendo troppo.Così non andiamo da nessuna parte.
    VEDO TUTTO, OSSERVO MOLTO, DISSIMULO POCO!

  10. #20
    Moderatore L'avatar di Quex
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1,329
    Salve 128Legio
    se bisogna andare da qualche parte la strada e' dritta senza
    scorciatoie.. mi permetto di fare alcune osservazioni personali
    sull'elmo: le M saettanti nel tuo elmo vanno da destra verso
    sinistra essendo il fregio a mascherina e non a tampone risulta
    invertito; a mio giudizio e' una cosa strana per un originale a
    mascherina infatti solo i fregi a tampone presentano questa caratteristica.
    Gli svolazzi inferiori mancanti.
    Le doppie M troppo larghe il fascio troppo lungo.
    Mi dispiace per la premessa iniziale fatta da te sul ritrovamento
    di Mal d'Africa o Blujarno ma il mio giudizio e' totalmente negativo.
    Qui non si tratta di MALAFEDE o SCETTICISMO ma di una discussione
    tra amici/collezionisti su fatti reali e non su storie personali
    che alla valutazione oggettiva dell'elmo non aggiungono nulla.
    Potrei raccontare fatti personali al limite dell'incredibile ma
    spesso mi astengo per evitare l'inevitabile sorriso di chi mi
    ascolta, lasciando ad altri valutazioni personali sull'oggetto e
    non sulla suggestione fantastica che troppo spesso accompagnia
    questi rari ritrovamenti.
    un saluto
    Quex
    Occorre molto tempo affinche' una buona idea faccia il giro della testa di un coglione.
    L.F.Celine

Pagina 2 di 7 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato