Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 22

Discussione: elmo 4 fori

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    43

    elmo 4 fori

    Cari appassionati qualcuno di vuoi mi saprebbe dire che elmo è questo, è verde, ha 4 fori per reggere il cerchione (che non c'è) e la "falda" è diversa (vedi la parte in rosso)...?!?

    Immagine:

    38,5*KB

  2. #2
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090
    I fori di aerazione sono fusi direttamente nell'elmetto o sono applicati?
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Sembra quasi un M34 dal profilo,non saprei che dire.Vediamo se qualche esperto si esprime!

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    43
    I fori sono stampati direttamente nell'elmetto..

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090
    No,se fosse un M34 avrebbe i fori di aerazione stile scolapasta.
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Sarebbe opportuno controllare se ci sono marchi interni.
    Poi vedere se c'è segno eventuale del rivetto posteriore,magari chiuso, nel caso di elmetto tedesco.
    E anche se c'è qualche segno anteriore, tipo soporte spagnolo, magari abraso.

    Perché l'unico esempio che mi viene in mente per un elmetto simile a questo è la foto di un esemplare ricondizionato spagnolo, con quattro (o cinque, dipende dal posteriore) e i laterali sono proprio nella stessa posizione di questo, mentre il posteriore dalla foto non si vede se è presente o meno.

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Il guscio non mi sembrerebbe troppo dissimile da un Quist, ma ho la sensazione che la foto, presa quasi di tre quarti posteriore e dall'alto verso il basso distorce l'immagine; magari se fai un bel profilo si vede meglio.

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    43
    ok Piesse, quando vado a casa faccio altre foto perchè sulla falda interna destra e dietro mi sembra che ci siano dei numeri (tipo quelli all'interno degli elmi tedeschi).Ti posso dire che non è spagnolo (perchè ne ho uno e i fori per il guscio sono più piccoli
    e aggiungo che i 4 fori (reggi cerchione) sono uguali a un guscio della polizia (M34 si chiama?) che ho....mistero!!!

    Ps. che cos'è un quist?

    Grazie a tutti

    Immagine:

    69,72*KB)

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    quello che hai postato ora è un modello 34, diciamo che con l'altro c'entra poco o nulla.

    Rispulciando comunque fra la documentazione ne ho trovato uno molto molto simile, ma si tratta di un elmetto da parata tedsco, ma in duralluminio; il tuo è in acciao o alluminio? dalle foto pare acciaio.

    In ogni caso non ho detto che è spagnolo, anzi l'ho escluso, ma casomai un tedesco ricondizionato spagnolo, forse.

    Infatti la posizione dei due rivetti anteriori è perfettamente congrua con gli elmetti tedeschi, mentre per i posteriori mi è capitato di vederne uno ricondizionato con due rivetti nella setssa posizione.
    Se si tratta però effettivamente di un M40 tedesco, che potrebbe essere, se non un elmetto della Legion Condor risalente alla guerra civile perché qielli erano dei M35, un elmetto della Division Azul, i volontari spagnoli nella Wehrmacht, o magari elmetti acquistati come surplus nel dopoguerra, dovrebbe avere anche un foro per il rivetto posteriore, o comunque il segno dell'eventuale chiusura.

    Quist è uno dei produttori degli elmetti tedeschi, il simbolo è Q (altri sono ET, EF, NS, SE, CKL, HKL); quasi sempre si trova stampigliato all'interno della falda destra, associato al numero di taglia (esempio Q66); all'interno della falda posteriore c'è il numero di produzione, a volte lettera e numero; qualche volta anche la sigla del produttore e la taglia sono sul retro, sopra il numero di produzione.

    A volte, ma rare, mancano, ma più probabilmente si tratta di stampaggio "leggero" e coperto dalla vernice o dall'ossidazione.

    Per finire, gli elmetti ricondizionati dal regime franchista, siano essi spagnoli, tedeschi, ceki, francesi o cos'altro volete voi, generalmente portano nella parte anteriore una piccola struttura reggifregio saldata, si chiama 'soporte', che anche nel caso fosse stata tolta lascia sempre dei segni visibili; è un buon indizio; alcuni comunqe, pur ricondizionati, ne sono rimasti privi, altri hanno uno o più forellini per l'applicazione di stemmi vari.

    Mi sembra di averti fatto un quadro entro il quale puoi muoverti.

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Como
    Messaggi
    4,434
    Ottima disamina Piero.
    Complimenti[]
    Il dubbio è fastidioso, ma la certezza è degli imbecilli.

    Certi libri sembrano scritti non perché leggendoli s’impari, ma perché si sappia che l’autore sapeva qualche cosa.

    Saluti Enrico
    Pz.65

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •