Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: elmo Adrian da scavo. Restauro e conservazione

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di Nei Secoli Fedele
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    310

    elmo Adrian da scavo. Restauro e conservazione

    Buona sera a tutti. Questo che vi presento in foto è un elmo adrian da scavo al quale sono molto affezionato. E' ridotto veramente male. Vorrei tuttavia cercare di salvare il salvabile per conservarlo. Cosa posso fare ?
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    " Usi obbedir tacendo e tacendo morir....."

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    248
    Certo che l'elmo non è messo bene. Io penso che l'unica cosa da fare è un leggero passaggio nell'acido ossalico per poi inondarlo
    d'olio per armi fino a saturarlo. Una passata d'olio ogni sei mesi per mantenere l'ossidazione al minimo.
    E poi auguri.

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di stahlelm16
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,310
    Io gli darei una passata con carta vetrata leggera ovviamente cercando di non fare danni.Poi bagno in ossalico .
    Lassù pugnammo. Lassù caddero gli eroi fratelli
    per la grandezza della Patria.
    Il più vasto confine a lei consacrato,
    vigila e difendi con la fede dei forti


    Dal monumento al Vecio e al Bocia sito alla caserma Salsa di Belluno, sede del glorioso 7° Alpini

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di Nei Secoli Fedele
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    310
    una valida alternativa all'acido ossalico che mi consenta di togliere la ruggine presente in eccesso e preservarlo per il futuro ?
    " Usi obbedir tacendo e tacendo morir....."

  5. #5
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,561
    Se non ti importa della colorazione puoi utilizzare un convertitore di ruggine (tipo ferox) ti permette sicuramente di conservarlo per il futuro anche se ovviamente ne snatura la colorazione.
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  6. #6
    Collaboratore L'avatar di EnzoLuca
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Agrate Brianza MB
    Messaggi
    2,886
    E' messo cosi' male che forse la passata nell'ossalico potrebbe servire a poco. Eviterei assolutamente la carta vetrata.
    Come diceva Max il ferox bloccherebbe la ruggine ma diventerebbe di un colore orribile.
    L'obiettivo non deve essere riportarlo in "salute" ma bloccare l'ossidazione.
    Io gli darei diverse spruzzate con il WD40 oppure un bel bagno in olio di vaselina (detta anche paraffina liquida). Operazione che va ripetta ciclicamente.
    Ciao. Enzo
    "Non abbiate paura"

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    130
    Citazione Originariamente Scritto da EnzoLuca Visualizza Messaggio
    E' messo cosi' male che forse la passata nell'ossalico potrebbe servire a poco. Eviterei assolutamente la carta vetrata.
    Come diceva Max il ferox bloccherebbe la ruggine ma diventerebbe di un colore orribile.
    L'obiettivo non deve essere riportarlo in "salute" ma bloccare l'ossidazione.
    Io gli darei diverse spruzzate con il WD40 oppure un bel bagno in olio di vaselina (detta anche paraffina liquida). Operazione che va ripetta ciclicamente.
    Secondo me questo è il consiglio più consono ma, sicuramente, ti prego di NON usare il ferox....rende gli oggetti terribili!!

  8. #8
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,561
    Lungi da me consigliare il ferox anche se è uno dei pochi prodotti che blocca la ruggine e lo sfaldamento dei pezzi; ovviamente ha il lato negativo della patina orrenda che lascia.
    Da chimico (di studi) questo è l'unico metodo, gli oli formano una barriera che non è impenetrabile all'umidità/aria e la ruggine, seppur in minor quantità, continua a "lavorare".

    Qui un paio di discussioni riguardo il ferox: Sto rivalutando il ferox.
    Bam m15 wp

    Un altro metodo efficace, se non si devono preservare verniciature/bruniture, è quello dell'elettrolisi che ci permette di portare al "nudo metallo" il pezzo e quindi di trattarlo successivamente per prevenire una nuova riossidazione.

    Qui qualche spunto: "metodo" elettrolisi
    Soddisfazione immensa...... Grazie del consiglio
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    130
    Citazione Originariamente Scritto da maxtsn Visualizza Messaggio
    Lungi da me consigliare il ferox anche se è uno dei pochi prodotti che blocca la ruggine e lo sfaldamento dei pezzi; ovviamente ha il lato negativo della patina orrenda che lascia.
    Da chimico (di studi) questo è l'unico metodo, gli oli formano una barriera che non è impenetrabile all'umidità/aria e la ruggine, seppur in minor quantità, continua a "lavorare".

    Qui un paio di discussioni riguardo il ferox: Sto rivalutando il ferox.
    Bam m15 wp

    Un altro metodo efficace, se non si devono preservare verniciature/bruniture, è quello dell'elettrolisi che ci permette di portare al "nudo metallo" il pezzo e quindi di trattarlo successivamente per prevenire una nuova riossidazione.

    Qui qualche spunto: "metodo" elettrolisi
    Soddisfazione immensa...... Grazie del consiglio

    Grazie per i tuoi consigli....peccato che io sia davvero l'esempio dell'impedimento umano nel fare qualsiasi attività chimica...rischierei di far saltare il palazzo!!

  10. #10
    Utente registrato L'avatar di Nei Secoli Fedele
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    310
    Ok. Vada per il trattamento con l'ossalico. Essendo la prima volta che mi cimento in una simile impresa, potete illustrarmi, in quattro parole, tutte le fasi del procedimento ? (dosi, durata trattamento, accorgimenti vari...) grazie.
    " Usi obbedir tacendo e tacendo morir....."

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato