Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Elmo rr.cc. Mod. 33 nero fregio argenteo

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Località
    Pescara
    Messaggi
    52

    Elmo rr.cc. Mod. 33 nero fregio argenteo

    Gentili amici buongiorno,
    dopo alcuni mesi, eccomi di nuovo a Voi per sottoporre alla Vostra cortese attenzione un altro pezzo.
    Trattasi di un elmo mod. 33 dei Reali Carabinieri, tipo nero brunito con fregio argenteo dipinto a mascherina.
    Reca aeratori del 2° tipo ed il codice impresso sull’interno falda posteriore è “P 210”.
    All’interno della cuffia (vicino alla cucitura posteriore) è impresso un timbro tondo assolutamente non decifrabile.
    Inoltre, sul lembo terminale del soggolo (quello senza la fibbia), guardando da vicino ed in controluce, si “indovina” appena appena un marchio impresso sul cuoio (in foto praticamente non si vede).
    Le dimensioni del fregio dipinto sono strettamente regolamentari per ciò che concerne l’altezza complessiva (78 mm.) e la distanza tra l’ultima lingua della fiamma sul lato sinistro e la metà del tondo della granata (25 mm.). Invece, la larghezza complessiva è di circa 81 mm. (anziché 88 mm.), forse per scoloramento della vernice sul lato destro della fiamma (?).
    Grazie per le valutazioni che vorrete esprimere, rimango a disposizione e Vi saluto.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Località
    Pescara
    Messaggi
    52
    Aggiungo infine, per completezza, come si evince dalle foto sopra allegate, che sul supporto metallico reggi soggolo del lato sinistro dell'elmo è punzonata la sigla "AT/5" all'interno di un ovale .
    Grazie ancora per l'attenzione.

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Località
    Pescara
    Messaggi
    52
    Salve a tutti di nuovo, sembra proprio che non vi sia nulla da rilevare su questo elmo ?
    Grazie ad ogni modo delle numerose visualizzazioni

  4. #4
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,843
    dovrei vederlo dal vero, tuttavia a tutta prima a me pare buono. PaoloM

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Località
    Pescara
    Messaggi
    52
    Grazie 1000 dell'attenzione sempre più che cortese Paolo, saluti ! Stefano

  6. #6
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,653
    Nel complesso non mi da una buona impressione. Il fregio raro, perché strettamente regolamentare, quando era diffusissimo l'utilizzo di una versione diversa dalla regolamentare, presenta bordi netti segno che non è stata usata una mascherina metallica. I rivetti di sfiato presentano esternamente sbavature di un invecchiamento forzato. L'interno presenta una usura non compatibile con l'esterno di fatto nuovo. Il cerchione in genere era gv qui è nero. Sinceramente valutato nel complesso non mi piace.

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Località
    Pescara
    Messaggi
    52
    Grazie moltissimo anche a Te Gertro per le Tue stimolanti note critiche.
    Andando per punti, osservando l'elmo dal vivo, si nota che:
    1) sono nere/brunite soltanto le stanghette di sostegno del soggolo, mentre il cerchione (per lo più arrugginito o discolorato), nelle parti ancora verniciate, è di colore g/verde
    2) nella parte interna della calotta, dove il cerchione aderisce a semicerchio al guscio ed è bloccato dai rivetti, per tutta la lunghezza del cerchio e del guscio, è presente ossidazione non posticcia, dello stesso colore e consistenza di quella che Tu hai notato sui rivetti visti all'esterno; ossidazione peraltro della medesima "qualità" di quella macchietta che si vede sullo spigolo esterno sinistro dell'elmo (si nota alla metà del guscio circa)
    3) la cuffia presenta vistosissimi segni di scriteriato e prolungatissimo impilamento (magari da parte del precedente collezionista, temo, o dei suoi eredi ?), che ha purtroppo provocato un vero e proprio incollamento del cuoio al copricapo sottostante; un brusco e disattento distacco ha poi prodotto effetti vistosi, anche assottigliando e rompendo la pelle in più punti. Altrimenti, tenuto conto degli anni trascorsi, nelle altre parti la cuffia non presenta una usura particolare.
    4) Siamo ora al punto dirimente: il fregio. E su questo, forse, è da sviluppare ulteriormente l'analisi.
    Se qualcuno avesse altri commenti da fare, sarebbe oltremodo gradito.
    Grazie ancora a tutti per la gentilezza e saluti !

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •