Pagina 3 di 13 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 129

Discussione: Elmo sovietico СШ 36 (Caska 36)

  1. #21
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,666
    Eccone un altro.
    Come guscio anche questo è molto bello, verde più chiaro.
    L'interno però è rifatto come vedete, e manca anche il caratteristico lamierino ondulato.
    E' strano che sia rifatto con la tela di questo colore, più che un falso, che sarebbe stato magari un po' più attento a copiare l'originale, io penso a un ricondizionamento, vista anche la buona fattura del rivestimento stesso.
    Il soggolo in tela invece mi sembra plausibile.

    FOTO DA IMAGESHACK SCOMPARSE

  2. #22
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,666
    Per cercare di rispondere a Blaster.

    Non mi risulta nessun uso postbellico del Ssh36 specialmente al di fuori dell'URSS.

    Anzi praticamente l'unico uso estero credo sia stato durante la Guerra di Spagna nelle file dei Repubblicani.

    Poi la stragrande maggioranza dei kaska credo siano stati "sbriciolati" nelle prime settimane di guerra con la Germania; come un po' tutto il materiale sovietico, penso ne siano stati costruiti in gran quantità*, ma appunto le disastrose esperienze belliche dell'inizio guerra ne hanno ridoto drasticamente il numero, tanto che son diventati elmetti piuttosto rari; anche i gusci rugginosi sono molto ricercati.

  3. #23
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090
    Ti ringrazio della spiegazione Piesse,sei stato davvero gentilissimo.
    Ciao![ciao2]
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  4. #24
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    414
    Citazione Originariamente Scritto da piesse

    Messaggio inserito da Gandalf il bianco

    Elmo bellissimo complimenti!!!
    IL colore sembra piuttosto scuro,e'marroncino?
    Utilizzo in Spagna?
    Grazie, l'elmetto è senz'altro verde, un po' scuro ma verde, sopra un verde più chiaro; per me Sovietico al 100%, anche per la cuffia in tela; quelli spagnoli spesso erano ricondizionati con interno in pelle, e in pelle avevano anche il soggolo.



    Bello anche il secondo elmo!!!
    Per quel che riguarda la Spagna che io sappia gli elmi che arrivarono dall'Urss nelle file repubblicane con interni in pelle non furono ricondizionati.
    Si trattava del primo tipo di imbottitura usata dai sovietici e che fu poi definitivamente sostituita da quella a cuffia.
    Pochi sguardi nobili vedran l'aurora.

    Saluti
    Simone

  5. #25
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,666
    Scusami Simone, il discorso è un po' diverso.

    Il rivestimento in cuoio è successivo alla cuffia in tela, proprio per il rapido deterioramento di quest'ultima.
    Nel caso specificio degli spagnoli, secondo alcuni autori arrivavano in Spagna addirittura solo i gusci, secondo altri elmetti russi strausati e con gli interni da buttare, in conclusione il liner in cuoio, di produzione spagnola, è diventitato distintivo per gli esemplari spagnoli, insieme alla verniciatura marrone molto scuro, ma anche verde molto scuro, e anche grigio ferro; l'imbottitura spagnola era a sette o otto patte triangolari non forate, per capirsi un po' come quella dei bulgari M36 bellici

    Peraltro sono esistiti anche kaska sovietici (come anche Ssh39) con interno in pelle di foggia molto simile all'imbottitura tedesca o italiana, ma successiva alla cuffia in tela, per i motivi prima detti, e anche ancora più rari.

    Per la cronaca si sono visti anche esemplari con l'imbottitura in cuoio a tre patte grandi, come quella dei Sohlberg.

  6. #26
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    414
    Citazione Originariamente Scritto da piesse

    Scusami Simone, il discorso è un po' diverso.

    Il rivestimento in cuoio è successivo alla cuffia in tela, proprio per il rapido deterioramento di quest'ultima.
    Nel caso specificio degli spagnoli, secondo alcuni autori arrivavano in Spagna addirittura solo i gusci, secondo altri elmetti russi strausati e con gli interni da buttare, in conclusione il liner in cuoio, di produzione spagnola, è diventitato distintivo per gli esemplari spagnoli, insieme alla verniciatura marrone molto scuro, ma anche verde molto scuro, e anche grigio ferro; l'imbottitura spagnola era a sette o otto patte triangolari non forate, per capirsi un po' come quella dei bulgari M36 bellici

    Peraltro sono esistiti anche kaska sovietici (come anche Ssh39) con interno in pelle di foggia molto simile all'imbottitura tedesca o italiana, ma successiva alla cuffia in tela, per i motivi prima detti, e anche ancora più rari.

    Per la cronaca si sono visti anche esemplari con l'imbottitura in cuoio a tre patte grandi, come quella dei Sohlberg.


    Ciao Piero...
    Dunque...
    L'imbottitura in cuoio di produzione sovietica e' precedente a quella a cuffia in tela.
    Basta controllare sul libro "Russian helmets" di Robert Clawson.
    A pagina 30 l'autore ci mostra un bel 36 con imbottitura in cuoio indicando questa come "Kaska first tipe leather liner".
    A pagina 34 viene invece illustrato un altro bel 36 stavolta con imbottitura a cuffia in tela indicando questa come "Kaska second standard liner".
    Come fai allora a dire che "il rivestimento in cuio e' successivo a quello a cuffia?
    Altro discorso la Spagna:la storia che in Spagna arrivassero solo i gusci di modello 36 l'ho sentita anche io ed in effetti puo' essere un discorso attendibile.
    Credo sia ancora più probabile pensare pero'che siano arrivati anche un bel po' di 36 non ricondizionati con imbottitura in cuoio del primo tipo...questo io intendevo nel mio primo intervento parlando di elmi russi mod.36 usati in guerra di Spagna e non ricondizionati da nessuno.
    Per quanto riguarda le colorazioni siamo sostanzialmente d'accordo:sia da parte repubblicana che nazionalista sono esistite una varieta' notevole di tinte e sfumature riguardante tutti gli elmi usati in Spagna periodo 36-39.
    Pochi sguardi nobili vedran l'aurora.

    Saluti
    Simone

  7. #27
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,666
    Buongiorno Simone,
    purtroppo non ho sottomano il libro che tu citi, ma sarebbe interessante vedere di che tipo di liner in pelle si tratta.
    Se è il tipo Sohlberg (tre patte grandi) usato sui primi kaska, ciò è assolutamente credibile, poiché il Sohlberg è un modello risalente alla 1 gm e quindi precedente al nostro Ssh36.

    Del resto anche la cuffia (inoltre talvolta denominata imbottitura Mod.36), col tipico bordo in lamierino ondulato, è concettualmente collegabile alla tecnologia 1gm (vedi gli Adrian).

    L'imbottitura in pelle invece (vista anche denominata imbottitura Mod.39) di tipo italo/tedesco ritengo sia successiva alla cuffia perché era quella studiata per il successivo Ssh39, che peratro anch'essi, probabilmente nei primi esemplari, uscirono con cuffia in tela; a seguito dell'usura delle cuffie in tela, anche le imbottiture in pelle vennero applicate a Ssh36 in fase di revisione e ricondizionamento, asportando anche il bordo in lamierino ondulato; almeno così desumo dagli scritti di alcuni autori, fra i quali J.Revuelta e P.Marzetti, ma anche da un ragionamento che ritengo logico.
    Nella consapevolezza comunque che parlando di burocrazia russa tutto è possibile anche fuori di qualunque logica.
    Spero di essere stato chiaro in quel che intendo dire.

  8. #28
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    1,986
    ok piesse, accetto pure di essere bendato pur di fare visita ai tuoi pezzi[:P], magari a ottobre quando il caldo sarà* passato[8D]
    affrontare l'impari lotta contro l'ocupante con tutte le conseguenze di sacrifici e di sangue che comportava, o rinunciare, per un lungo periodo di tempo, alla prospettiva di indipendenza nazionale e alla conquista di un regime democratico

  9. #29
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    414
    Ciao Piero...
    Dunque l'imbottitura in pelle che Clawson indica nel suo libro come Imbottitura primo tipo e' fatta cosi',cito testualmente:"was made from a single band on to which were sewn seven fingers...the inner band was sewn to an outer leather band with a sandwich of thick wool in between to act as a buffer."
    E la indica come imbottitura primo tipo per l'elmo mod.36.
    Molto diversa da quella del 15 russo di produzione francese,del 16 russo Sohlberg con imbottitura a cuffia e del caska shvartz mod.28.

    Poi nel libro stesso si arriva a parlare di un altro tipo di liner per mod.36 ed ecco quello a cuffia he hai tu,indicato pero' come liner secondo tipo standard per elmo mod.36 successivo a quello in cuoio.
    Peccato non poter fare le foto alle pagine e postarle...[]
    Pochi sguardi nobili vedran l'aurora.

    Saluti
    Simone

  10. #30
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    16,191
    Bel thread che noto solo ora. I Kaska 36 detti anche' Halkingolka' non funono utilizzati dopo
    la seconda guerra mondiale né si sono mai visti in testa a paesi satelliti
    o amici dell'URSS.C'e' da chiedersi che fine abbiano fatto
    dal momento che tra il '36 e il '39 ne sono stati prodotti in milioni di
    esemplari, mica noccioline!Io propendo per l'ipotesi che a parte la
    parentesi della Guerra di Spagna,essi siano rimasti negli arsenali
    come riserve per colmare le eventuali necessita' di allestimento di
    nuove divisioni, relegandoli magari per quelle divisioni del profondo Est,
    mongoli, turcomanni, ecc tant'è che poi se ne sono visti anche a Berlino
    nel 1945.Ipotesi anche sulle imbottiture di pelle:Clawson ha
    sposato l'idea che l'imbottitura di pelle sia il 1° Modello. Forse
    avra' ragione, pero' io propendo per l'utilizzo durante la Guerra di
    Spagna e infatti solo li' se ne sono viste di cuoio. Guarda caso alcuni
    altri elmetti delle Brigate Internaziionali, alle quali in effetti era riservato
    il Kaska 36, i Ceki 30 e i Francesi M23 e M.26
    senza fori per i fregi, possono presentare la stessa imbottitura.
    Il Kaska 36, secondo una indagine dell'HelmNet di alcuni anni orsono
    e' risultato l'elmetto piu' bello e ambito dai collezionisti principianti,
    e' quello cioè che suscita piu' fascino tra tutti gli
    elmetti della 2^GM !(sempre che si collezionino 'tutti' gli elmetti).

    [ciao2]PaoloM

Pagina 3 di 13 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •