Pagina 1 di 5 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 48

Discussione: Elmo Yugo M39 CACAK

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    414

    Exclamation Elmo Yugo M39 CACAK

    imagesCA2DU821.jpg





    Preso un paio di mesi fa direttamente dalla collezione di un mio caro amico.
    L'elmo e' un ceko mod.34 di colore verde usato dagli yugoslavi e codificato come cakak.
    All'interno manca il timbro classico yayak(cakak in cirillico)che spesso e' presente su questo tipo di elmi.
    Vi sono pero' altri timbri che non avevo mai visto prima e che non riesco ad interpretare e/o tradurre e non riesco a trovare nulla di simile neanche in rete.
    Lo so e' difficile...ma magari vi e' capitato di avere un elmo con timbri simili...qualunque info e' ben accetta...
    Grazie...
    Simone
    [ciao2]



    Immagine:

    81,91*KB



    Immagine:

    81,71*KB



    Immagine:

    99,29*KB



    Immagine:

    86,12*KB



    Immagine:

    92,35*KB



    Immagine:

    87,28*KB
    Pochi sguardi nobili vedran l'aurora.

    Saluti
    Simone

  2. #2
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Mamma mia, oltre che in cirillico, anche poco chiari....speriamo in Marpo....

    Comunque bello, mi piace questo tipo di colore, decisamente meno frequente.

    A proposito volevo chiedere una cosa: ma quelli catturati da noi e riciclati, anche coi fregi, venivano riverniciati o il color grigioverde era già* di per sé simile al nostro?

    E un'altra cosa: quelli neri che si trovano abbastanza facilmente, è una sovratinta o nascevano così?

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Ciao Gandalf,in quale periodo è stato utilizzato dall'esercito Yugoslavo?

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    414
    Ciao Mulon...utilizzati durante la seconda guerra e poi dal 1946 in poi dai titini spesso decorati con stella rossa.
    Pochi sguardi nobili vedran l'aurora.

    Saluti
    Simone

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    414
    Citazione Originariamente Scritto da piesse

    Mamma mia, oltre che in cirillico, anche poco chiari....speriamo in Marpo....

    Comunque bello, mi piace questo tipo di colore, decisamente meno frequente.

    A proposito volevo chiedere una cosa: ma quelli catturati da noi e riciclati, anche coi fregi, venivano riverniciati o il color grigioverde era già* di per sé simile al nostro?

    E un'altra cosa: quelli neri che si trovano abbastanza facilmente, è una sovratinta o nascevano così?

    Ciao Piero...hai detto bene i timbri oltre che in cirillico sono anche poco chiari e mi stanno facendo tribolare non poco!!!
    Dunque credo che non venissero riverniciati da noi.
    Dico cosi'perche' quelli che mi son passati per le mani avevano tutti sfumature di verde diverse.
    Comunque visto che non son sicuro aspettiamo Marpo per avere conferme o smentite.
    Per quel che riguarda i 34 neri non credo nascessero cosi' ma venissero tinti di nero per lo più per servizi civili,antincendio etc...per lo più durante il periodo post bellico...
    [ciao2]
    Pochi sguardi nobili vedran l'aurora.

    Saluti
    Simone

  6. #6
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068
    Conosco questo elmetto.Non c'è il marchio YAYAK perché questo e' dell'arsenale di Kraguievac.Quel ROST 3 indica la 3^ taglia.Questi elmetti del R.Esercito Yugoslavo sono codificati (da loro,com M.39):
    e' evidente che li hanno ricevuti in quel periodo dai cecoslovacchi e in quello stesso periodo ricondizionati. E' probabile che abbiano ricevuto solamente gli elmetti,nudi e grezzi, senza tinta e senza accessori interni.Poi la modifica e' avvenuta in loco. Non credo infatti che i cecoslovacchi si siano presi la briga di tingerli e di
    apporre marchi in cirillico.Successivamente postero' qualche marchio dei miei.Dopo la caduta della Yugoslavia, nel 1941 l'Italia si e' accaparrata un certo quantitativo di questi elmetti che hanno equipaggiato sicuramente il Btg Genio Riattatori Loreto della R. Aeronautica e forse qualche altro reparto (ricordate gli elmetti di Mentone e l'ancora dubbio elmetto della Cosseria?).Molti di questi elmetti giunsero senza sotrtogola, sicché i nostri usarono per sostituirlo, quello dell'elmetto M.15/16.
    Gli elmetti neri cecoslovacchi? Da opinioni comuni pare siano stati
    tinti in questo modo in epoca postbellica dalla difesa civile ceka
    comunista, ma vedo su alcuni articoli in U&A che tale tinta potevano
    averla anche certi elmetti ceki durante l'occupazione.
    I nostri usarono questi elmetti quasi sicuramente perché erano gia' di color g. verde.In genere pero' i marchi cirillici erano obliterati, ovvero o cancellati o sovratinti.Ne ho uno del Btg Loreto
    apparentemente senza marchi,pero' coi timbri YAYAK solamente sulle parti bianche interne dei cuscinetti.Ne ho avuto un altro, senza alcun marchio, pero' totalmente ridipinto g. verde all'esterno e
    all'interno.E' ovvio poi che tali elmetti sono rimasti come primo nucleo d'equipaggiamento per l'armata yugoslava di Tito fino alla
    fine degli anni '40 corredati o meno da stella rossa.
    segue..[ciao2]PaoloM

  7. #7
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068
    Un po' di altri marchi:

    Un taglia I:
    Immagine:

    54,16*KB
    Un altro marchio Kraguievac, con emblema del Regno di Yugoslavia:
    Immagine:

    53,49*KB

    segue..[ciao2]PaoloM

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    414
    Ciao Paolo...grazie come sempre.
    Una domanda:riconosci che e' dell'arsenale di Kraguievac solo perche' manca la scritta Yayak(e questa era una caratteristica propria di quell'arsenale) o anche dalla fattura dei timbri?
    Grazie ancora...[ciao2]
    Pochi sguardi nobili vedran l'aurora.

    Saluti
    Simone

  9. #9
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068
    Il marchio e' quello originale della ditta principale situata a
    Kraguievac, che ricevette la commissione per questi elmetti, ma ne
    produssero (o meglio, ne ricondizionarono) pochi.La commessa principale fu per la succursale di Cacak,citta' serba, che produsse la quasi totalita' di questi elmetti, infatti sui marchi c'è scritto Zavod Cacak.


    Immagine:

    50,32*KB



    Immagine:

    40,38*KB
    [ciao2]PaoloM

    PS:se le due foto non si aprono e' probabile vi sia un problema col server. Semmai le ripostero'.

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    414
    Perfetto!!!
    Grazie ancora...
    Ps...le foto non si vedono[ciao2]
    Pochi sguardi nobili vedran l'aurora.

    Saluti
    Simone

Pagina 1 di 5 123 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •