Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 23

Discussione: ELMO YUGOSLAVO ex 40/42

  1. #11
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    elmetto yugoslavo ex M40/42 tedesco

    Yugoslavia_svg.png
    Voglio mostrarvi questo interessante esempio di riutilizzo postbellico.

    Vi dico subito che sarò molto lungo nella descrizione, per cui non mandatemi a quel paese, ma se non avete voglia non leggete.
    Però non vi consiglio di passare subito alle foto, perché così facendo per molti probabilmente sembrerà* di trovarsi davanti ad un ignobile taroccone.
    Vi ho avvertito.


    Questo elmetto è curioso perché sembra che l'utilizzo operativo sia arrivato perfino quasi ai nostri giorni, almeno così dalla testimonianza ma anche l'aspetto finale e alcuni particolari potrebbero avallare questa tesi.

    Ve lo descrivo, prima di mostrarvi le foto.

    Come noto nel primissimo dopoguerra il nuovo stato Jugoslavo utilizzò una notevole quantità* di elmetti tedeschi.

    Il ricondizionamento di solito prevedeva una sovracoloratura in un tipico verdino chiaro e una stella rossa sul davanti.

    Inoltre la maggior parte di questi elmetti venivano tagliati, in particolar modo privati delle falde, tanto da assumere un aspetto simile ai M38 dei FSJ.

    In genere l'interno rimaneva quello tedesco, almeno fino a consunzione; lo stesso dicasi per i soggoli, anche se poi in seguito all'uso molti risultano sostituiti con vari modelli di produzione locale.

    L'elmetto che vi propongo è un classico M40 o M42 tagliato.
    Inizialmente sovraverniciato col colore verdino di cui parlavo prima e la sua brava stella rossa.

    In questa conformazione ha servito presumibilmente nelle file dell'Esercito Jugoslavo con molti consimili fino all'avvento generalizzato dei Neretva Ne44.

    Poi sarà* finito, dimenticato in un magazzino militare.

    L'imbottitura di tipo tedesco è andata dispersa, chissà* per quale motivo, non escluso uno smontaggio ad uso collezionistico; comunque i segni del cerchio metallico sono ben evidenti.

    Ma la storia del nostro elmetto non sembra finita: magari negli anni tumultuosi delle guerre jugoslave nell'ultimo decennio del secolo scorso è capitato nelle mani di qualcuno che ha pensato bene di riutilizzarlo: da qui il montaggio di una imbottitura di tipo diverso.

    Si tratta di un tipo di imbottitura che si ritrova su elmetti tedeschi ricondizionati in Cecoslovacchia nel dopoguerra, e anche i rivettoni sembrano avere la stessa provenienza.

    In ogni caso si tratta di imbottiture previste per elmetti tedeschi, lo dimostrano i tre fori corrispondenti ai rivetti, di diametro identico a quelli sul guscio; particolarità*, il fatto che la banda perimetrale di detta cuffia sia tagliata, non chiusa, tale da rendere la stessa regolabile; sui tedeschi ricondizionati per uso cecoslovacco non l'ho mai vista così, ma sempre chiusa; infine, le patelle hanno una cucitura perimetrale che non ho riscontrato in altre cuffie usate sui ricondizionati ceki.
    E' particolare anche il soggolo, che ricalca sì, come forma, quelli classici cecoslovacchi dei Mod.32/34 e di altri modelli ceki (ma non quelli adottati generalmente sui tedeschi ricondizionati) ma è di materiale diverso, direi più scadente, finta pelle sintetica direi.
    In base alle considerazioni di cui sopra ho fatto tre ipotesi:
    o che si tratti di modello generico destinato all'esportazione;
    o che sia una produzione jugoslava su licenza o simili;
    o che sia semplicemente una variante che non conosco, considerando anche che quando si parla di materiale d'oltrecortina di quegli anni, la standardizzazione è teorica e la conoscenza è assai vaga.

    Comunque, una volta provvisto della nuova imbottitura, il nostro elmetto è stato spruzzato con una vernice marrone-rossiccio di una tonalità* già* rivista su elmetti utilizzati nei vari conflitti jugoslavi a degli anni 90.
    Il nostro ignoto artista pare si sia addirittura ispirato agli elmetti bellici dei FSJ tedeschi, applicando un filo di ferro, che la lasciato la classica impronta sul mimetismo.

    La paternità* di tale riutilizzo è, a parere mio, da ascrivere all'esercito Serbo, ovvero coloro che erano sostanzialmente la continuazione dell'esercito Federale Jugoslavo, a partire dall'inizio del dissolvimento della Federazione, negli anni 1991-1992.

    Ciò è imputabile a diversi fattori:
    1)l'elmetto è stato rinvenuto a Belgrado, secondo le testimonianze.
    2)La presenza della stella rossa, lasciata con cura in vista; come noto si trattava di simbologia tipica del regime socialista della federazione, e lo stato serbo del Presidente Slobodan MiloŠ¡eviÄ? (1989-2000) era di fatto la continuazione, anche ideologica, del regime precedente
    3)inoltre il presunto utilizzatore di questo elmetto ha lasciato, oltre alla propria identità* (Ivan) anche il classico simbolo dall'unità* Serba, la croce con le quattro C - Само слога СÑ?бина спасава/Samo Sloga Srbina Spasava ("Solo l'Unità* Salva i Serbi") – il tutto graffito sul retro dell'elmetto.

    Negli anni fra la metà* del 1990 e il 2000 i militari serbi hanno combattuto un po' contro tutti, dai Croati ai Bosniaci, e in particolare nel Kosovo (1998-1999)

    Ma, le sorprese e le particolarità* non sono ancora finite: presumibilmente dopo tutti questi ipotetici avvenimenti l'elmetto è capitato nelle mani di un raccoglitore-commerciante che, con l'occhio allenato e esperto, ha notato che su un lato dell'elmetto, sotto le varie sovraverniciature, vi era ancora il "ricordo" dell'origine del pezzo.

    Quindi, con notevole cura e abilità*, va detto, ha tirato fuori quel particolare che avrebbe senz'altro reso l'elmetto più appetibile dal punto di vista collezionistico, ed ecco convivere sullo stesso elmetto due simboli in assoluta antitesi, ovvero la suddetta Stella Rossa social-comunista con uno dei simboli più classici nel Nazismo, ovvero le doppie rune delle SS.

    Ad una analisi che ritengo attenta, direi che questo scudetto ha le carte in regola; graficamente si tratta della classica tipologia Pocher, corretta sotto tutti i punti di vista.
    Lo scudetto è applicato sul classico colore di base dell'elmetto che è il verde scuro tedesco.
    Pur ripulito molto bene, lo scudetto appare consunto e con molti microframmenti di colore verdino insinuatosi nelle piccole scalfitture e forellini tipiche di un elmetto usato.

    Ora, questo elmetto non si può certo definire un elmetto SS; non si può neanche definire un classico Jugoslavo postbellico.

    E' sempre il dilemma che si presenta nei casi di sovrapposizioni storiche.

    Diciamo che però rappresenta una bella curiosità*, una testimonianza vivente di vari passaggi storici, pur ammettendo anche qualche licenza nella mia personale ricostruzione delle sequenze, però basata su dati di fatto e meticolose osservazioni.

    Mi scuso per l'eccessiva lunghezza, ma credo che sia stata utile per poter capire, o comunque discutere, questo pezzo.
    Ora qualche foto..
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: elmetto yugoslavo ex M40/42 tedesco

    Ciao Piero.
    Ho letto tutto,e con molto interesse.
    Qui giocoforza bisogna anche però capire chi può aver fatto questo lavoro,sicuramente un'estremiste con idee molto affini a quelle del Terzo Reich!
    Sicuramente chi ha fatto tutto ciò era un'appartenente a forze paramilitari serbe,dove in alcuni casi simboli riconducibili all'ex regime nazista erano inconsuete ma non impossibili a vedersi!
    Elmetto particolare,veramente singolare.
    Verrebbe da dire che gli manca solo la voce per dirci il perchè di questa configurazione.

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: elmetto yugoslavo ex M40/42 tedesco

    Ciao piero,me lo sono riguardato per bene.....penso proprio di averci visto giusto,e ti spiego perchè.
    A proprosito della telefonata di prima in cui ti spiegavo delle cose a proposito di come alcuni serbi hanno vissuto la guerra,ho appena avuto conferma visiva che questo elmo sia stato utilizzato da un'estremista serbo.
    Ciò si evince dal fatto che,vicino al nome IVAN impresso sul guscio,si vede la croce con le quattro C che in cirilico sono S,il motto più usato dai serbi in quella guerra,ossia solo la fratellanza salva i serbi!
    Bel colpo Piero,bel colpo......

  4. #14
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: elmetto yugoslavo ex M40/42 tedesco

    Cioè, secondo te, Giancarlo, questo ipotetico soldato serbo, inquadrato in un esercito di uno stato ancora socialisteggiante, trovandosi per le mani un elmetto con questa decal, potrebbe aver "tirato fuori" le insegne naziste e fatto bella mostra accanto alla stella rossa?

    Ovvero, praticamente per dire: attenzione che io sono Serbo, e non Croato, o Sloveno, o Bosniaco, ma come la penso politicamente e militarmente lo vedete anche voi....

    So che in quelle zone ha regnato e regna una gran confusione, mescolando nazionalismi e ideologie estreme, cosa che del resto anche voi che vivete in zone vicine conoscete bene, come diverse volte se ne è parlato, ma certo è che sembra una ipotesi singolare.

    Comunque interessante, e per assurdo anche credibile, perché come anche tu mi hai suggerito per telefono, potrebbe essere che effettivamente la decal sia stata scoperta già* prima di applicare il mimetismo marrone, che appare solo lambire lo scudetto nell'angolo in alto a destra.

    Pensa te, magari questo tipo, e forse non il solo, se n'è andato in giro a guerreggiare negli anni 90, portando a spasso in bella mostra uno scudetto SS......

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: elmetto yugoslavo ex M40/42 tedesco

    Si Piero,proprio così.
    Ne sto parlando ora con gli amici del forum croato,e per ora i riscontri in tal senso sono positivi.
    Sto postando il tuo elmo ed ho chiesto foto "d'epoca",vediamo che ne viene fuori.

  6. #16
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: elmetto yugoslavo ex M40/42 tedesco

    Ne ha fatti di giri questo elmetto, le righe che si vedono sono di un ipotetico filo di ferro?
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  7. #17
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068

    Re: elmetto yugoslavo ex M40/42 tedesco

    Di questi elmetti ne ho avuti un paio nella mia vita collezionistica, ed entrambi avevano l'imbottitura ed il sottogola originari tedeschi.Stella rossa frontale dipinta a mano e sopratinta verde chiara. Da quanto ne so, l'utilizzo, confortato anche da un paio di foto d'epoca che ho poi utilizzato, e' riconducibile alla fine degli anni '50 con codifica di questo elmetto come 'Svabski Shlem' (probabilmente scritto in cirillico). Non sono al corrente di utilizzi successivi o tanto meno ricondizionamenti con imbottiture, bullonature e soggoli destinati agli elmetti cecoslovacchi della difesa civile. E' probabile che tale elmetto ex SS possa essere stato riutilizzato da milizia Ustascia croata, e poi magari ricatturato da milizie serbe, ed usato di nuovo. Niente di più facile nel marasma della ex Yugoslavia degli anni '90. PaoloM

  8. #18
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    8,022

    Re: elmetto yugoslavo ex M40/42 tedesco

    Una cronostoria di questo elmo veramente particolare.. da un estremo all'altro.. anch'io penso che le righe che si vedono siano state lasciate da un precedente filo di ferro.. complimenti Piero..
    Gigi "Viper 4"

    "...Non mi sento colpevole.. Ho fatto il mio lavoro senza fare del male a nessuno.. Non ho sparato un solo colpo durante tutta la guerra.. Non rimpiango niente.. Ho fatto il mio dovere di soldato come milioni di altri Tedeschi..." - Rochus Misch dal libro L'ultimo

  9. #19
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: elmetto yugoslavo ex M40/42 tedesco

    a dir la verità* avrei preferito trovarlo più "canonico", giusto come lo descrive Paolo, ma è capitato questo e diciamo che come curiosità* ci sta bene.

  10. #20
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    1,622

    Re: elmetto yugoslavo ex M40/42 tedesco

    INCREDIBILE,MA VERO!
    ragazzi,questo elmo è prorpio intonso di storia!
    cerco e scambio materiale wehrmacht e afrikakorps!!!

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato