Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 234
Risultati da 31 a 40 di 40

Discussione: esercito giapponese e abusi sulle donne

  1. #31
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    1,986
    io faccio fatica a capire il xchè da un bel topic si è giunti a questa scaramuccia.
    lui ha sbagliato a fare questa affermazione senza fare nome e cognome della persona che a suo dire gli abbia riferito queste cose,naturalmente come del resto gli altri utenti non possiamo sapere se è verità* oppure no comunque è nato tutto da una cazzata.
    affrontare l'impari lotta contro l'ocupante con tutte le conseguenze di sacrifici e di sangue che comportava, o rinunciare, per un lungo periodo di tempo, alla prospettiva di indipendenza nazionale e alla conquista di un regime democratico

  2. #32
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    1,324
    vi ringrazio: non è sempre facile esprimere il proprio dissenso in modo pacato... anche questo è questione di allenamento: io, lavorando come insegnante e come avvocato sono costretto a cercare le parole giuste, in moltissime occasioni, ma non è merito mio: è merito delle batoste che ho preso in passate discussioni...

    Comunque il mio intervento era teso a due scopi:
    1) METODOLOGICO
    Che ci piaccia o no, la nostra passione è cultura e scienza e come tale va trattata, a mio modesto parere: la guerra è storia e cronaca, gli oggetti che studiamo e conosciamo ci ricollegano ad esse....
    Questo non è il club della fava brusca, ma ci siamo dati lo scopo di studiare e approfondire la conoscenza di eventi, fatti ed oggetti che, anche grazie al nostro inadeguato, ingenuo e indegno contributo, saranno preservati dall'oblio...
    Studiare, DAVVERO, la storia significa spogliarsi, del tutto, da ogni incrostazione ideologica e culturale, prima di affondare le mani e... i denti sulla nostra materia di studio...
    Altrimenti si fa polemica e, quanto meno, chiacchiarate sterili.
    A questo punto preferirei smettere di scrivere qui e fare altro, visto che, per lavoro, di fronte ad un monitor, mi ci trovo spessissimo.
    Sono uscito da altri forum in lingua inglese, dedicati specificamente al mio argomento di elezione, proprio per questo.
    Quando la discussione diviene politica o meramente commerciale, per me si sterilizza e non ci voglio più stare...
    Qui siamo tutti bravissimi a trattare l'un l'altro con delicatezza e signorilità*: contunuiamo così. Non è facile: siete tutti bravissimi!!
    Qui convivono SERENAMENTE sostenitori dei Savoia, degli alleati, dell'asse, "ceccopeppisti" e italiofili con serenità* ed ordine.
    Possiamo, anzi, cercare di approfittare, con tatto e delicatezza, e cercare di capire cosa c'è dietro le ragioni degli uni e degli altri...
    Vedete... una morale intersoggettiva, comune a tutti è possibile. Cerchiamo di capirci.
    GRAZIE.

    2) FILOSOFICO ETICO
    Purtroppo, anche se non ci piace ammetterlo la "bestia" non è nel giapponese, nel tedesco, nel russo, nel mongolo o nel marocchino e non è nel ruandese, nello statunitense, nell'inglese o nell'italiano in guerra, nel cristiano, nel crociato o nell'ottomano... la bestia è DENTRO CIASCUNO DI NOI.
    Lo vogliamo capire?
    Come ai cavalli allo stato brado piace correre in gruppo e ciascuno ha voglia di superare il suo simile, come i cani e i lupi si aggregano in branchi gerarchicamente e funzionalmente organizzati, all'uomo piace primeggiare, nel suo gruppo e cercare di dominare, per mezzo del suo gruppo sociale, altri gruppi... questo ci dà* "identità*".
    Sapete perchè l'abito militare si chiama "divisa" o "uniforme"? Perchè aiuta a "dividere" dagli altri e a "uniformare" ai nostri compagni.
    Il tutto per compattare e riconoscere un gruppo da contrapporre ad un altro gruppo.
    Accanto a questo storicamente, purtroppo, non possiamo negarlo, dove c'è l'uomo c'è sempre violenza, soppruso e abuso...
    a questo serve lo "Stato", il "contratto sociale": a cercare di mitigare e controllare tutto ciò...
    Altrimenti, in ogni situazione in cui, compiendo un soppruso o una violenza si ha la certezza o quasi dell'impunità* o della irresponsabilità*, chiunque di noi, chi più chi meno, minimamente provocato, può diventare "LA BESTIA".
    Basta vedere una lite nel traffico, una partita allo stadio...
    Il più calmo di noi può divenire un animale e, subito dopo... dimenticarsene o quasi...
    Non è scoperta mia, è ovvio: i filosofi ne parlano da millenni, cercando di giustificare il perchè delle atrocità* da sempre compiute reciprocamente...
    Nel 1700 qualcuno ha cercato di confutare queste teorie con il mito del "buon selvaggio", visto che si era cominciato a studiare le popolazioni di luoghi remoti ed inesplorati che, appartentemente sereni e pacifici, giungevano a "prestare" le proprie donne agli esploratori occidentali... In realtà* si trattave spesso di realtà* tanto isolate e caratterizzate da condizioni di vita tali, da giustificare ogni differenza di questo tipo.

    Figuriamoci: una dichiarazione di guerra può trasformare milioni di uomini in potenziali (o, spesso effettivi) serial killer...

    Per questo... BASTA: bisognerebbe finire di accusare destra e sinistra, nord e sud, est e ovest di avere fatto atrocità* maggiori o minori di quelle degli altri e bisognerebbe finirla di cercare di nascondere o negare le responsabilità* e le vergogne reciproche, semplicemente perchè, continuando a dire "lui è peggiore di me" allontaniamo la vera soluzione del problema: il domare la bestia che è dentro di noi...

  3. #33
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Che dire Klaus,intervento da mettere in rilievo per i posteri....eccezionale.[]
    Cuit....ultimamente sei stato un po' assente dal forum e non sai di alcuni mezzi casini che ci sono stati,per cui è plausibile che non capisci il perchè di certe cose,e sinceramente penso che sia anche inopportuno ritornarvici per non rinfocolare vecchie e sterili polemiche,legate sempre e solo a sta cxxxx di politica.Guardiamo ed andiamo avanti.....

  4. #34
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Rovigo
    Messaggi
    2,821
    Citazione Originariamente Scritto da cuit

    io faccio fatica a capire il xchè da un bel topic si è giunti a questa scaramuccia.
    lui ha sbagliato a fare questa affermazione senza fare nome e cognome della persona che a suo dire gli abbia riferito queste cose,naturalmente come del resto gli altri utenti non possiamo sapere se è verità* oppure no comunque è nato tutto da una cazzata.
    Questo accade perchè la vita all'interno di un forum è come la vita nella realtà*.
    Tornando al topic, ho seguito per anni le trasmissioni in lingua italiana dele varie emittenti mondiali (una volta erano tante) e ricordo benissimo quello di Radio Korea International, che all'interno del programma affrontò questo discorso.

    Saluti
    Corrado
    Il campo di fango di Rovigo, coi pali delle porte più alti del mondo,fatti apposta per farti prendere paura. (Marco Paolini)

  5. #35
    Citazione Originariamente Scritto da u03205

    pensavo che questo link potesse essere interessante , in questo caso non era assolutamente mia intenzione provocare flames varie .[]

    Interessante? Nel WW Cafè, dove ci si dovrebbe "rilassare", tu vai a postare un topic che riguarda fatti così tristi e luttuosi?

    E poi, come potevi veramente, in buona fede, sperare che non ci si accalorasse su un topic che riguarda crimini di guerra (e sulla opportunità* di postarlo in una stanza del tutto inadeguata)?

    O ci sei (nel senso che sei molto ingenuo) o ci fai.

    Visto il tuo riferimento, in stile mafioso (nel senso di omertoso) "mizzica, me lo disse u compare", ritengo che tu ti senti realizzato nell'imporre il tuo pdv politico in mezzo a discussioni di altri che non la pensano come te, sentendoti in preda a sacra indignazione se si trattano temi a te non congeniali (vedi le discussioni sulle Divisioni W-SS), e per di più se tali temi riscuotono approvazione e numerosi interventi.

    Puerile per esempio il tuo afflato sdegnoso:

    "uomini veri , duri , addestrati a combattere .
    sparare e lanciare bombe a mano in una chiesa non e' da tutti !
    bisogna essere dei criminali !"

    La seconda parte OK, anche se nulla aggiungeva alla discussione in termini storici, ma la prima parte era solo una provocazione veramente bassa, poichè nessuno in quella discussione ineggiava al reparto che ha commesso il crimine di Oraudur, ma piuttosto alle MIGLIAIA di altri combattenti della Divisione DR, i quali, pur combattendo per una causa sbagliata, hanno dato prova di grande coraggio e professionalità* militare in alcune delle più dure battaglie della 2gm.

  6. #36
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    8,022
    Dopo aver visitato il link postato da u03205 avevo ringraziato per la segnalazione e non ero più rientrato in questo Topic..
    Solo adesso mi sono accorto che invece si era alzata la temperatura.. [II]..
    L'argomento del Topic lo reputo MOLTO serio e delicato.. e preferisco esternare i miei pensieri a voce.. dico solo che l'argomento a prescindere dalla bandiera o dal colore della pelle e drammatico ed aberrante..

    PS.
    In merito invece a questo passaggio scritto da u03205 "..un membro del forum mi aveva avvisato " o sei con loro o sei fuori.."

    ti dico solo questo.. sono iscritto su questo Forum da pochi mesi e sono un neofita.. sin dall'inizio ho ricevuto un'ottima impressione poichè sono stato accolto benissimo (virtualmente a braccia aperte) da tantissimi iscritti.. voglio precisare che ad oggi non conosco personalmente neanche una persona di questo forum.. Non ho mai avuto l'impressione che vi siano Caste o Logge massoniche occulte [][] percui u03205 dovresti riferire alla tua "fonte" (sempre che esista) di evitare di fare simili affermazioni poichè come precedentemente detto sono "fuori luogo - gratuite - patetiche" e cerchiamo di vivere il Forum nella maniera più bella..
    Alziamo in alto un bel bicchiere di birra.. e beviamo alla salute poichè nella vita esistono problemi molto più grandi e seri ciao Viper 4
    Gigi "Viper 4"

    "...Non mi sento colpevole.. Ho fatto il mio lavoro senza fare del male a nessuno.. Non ho sparato un solo colpo durante tutta la guerra.. Non rimpiango niente.. Ho fatto il mio dovere di soldato come milioni di altri Tedeschi..." - Rochus Misch dal libro L'ultimo

  7. #37
    Collaboratore
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Cicagna-Genova
    Messaggi
    871
    non voglio essere d'accordo con l'uno o con l'altro, ma sono d'accordo che questo sia un forum dove si debba discutere di militaria e fortificazioni, la politica ce la sorbiamo anche troppo durante il giorno e su problemi reali , non su fatti accaduti decenni fa dove esistevano culture e contesti diversi da oggi e che noi il più delle volte non riusciamo a comprendere, visto il nostro stile di vita attuale.
    quindi riprendiamo a discutere di uscite sul campo e reportage che forse è più distensivo.
    ciao a tutti
    socio del Coordinamento Ligure Studi Militari ( C.L.S.M. )

    della folgore l'impeto !

    imparate a rispettare le donne Guerrieri, nelle mani di una donna nasciamo e nelle mani di una donna moriamo !!!!!

  8. #38
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    1,986
    mi sono riletto gli ultimi mp di uo3...e stringendo stringendo x me sono tutte stronzate .
    anche l'intervento riportato da naviditalia bisognerebbe sapere con che spirito lo ha inserito,se lo avesse fatto x incendiare il topic avrebbe certamente sbagliato mentre viceversa non mi pare ci sia nulla di cui scandalizzarsi, tutti sapiamo di che crimini si macchiarono però è anche da ammettere che erano combattenti formidabili e soprattutto votati alla morte anzi che arrendersi , insomma sapevano fare il proprio lavoro molto bene.
    mi rendo conto che continuandone a parlare si rischia di ricadere nelle solite vedute personali dell'argomento x cui è meglio [fuga][]
    affrontare l'impari lotta contro l'ocupante con tutte le conseguenze di sacrifici e di sangue che comportava, o rinunciare, per un lungo periodo di tempo, alla prospettiva di indipendenza nazionale e alla conquista di un regime democratico

  9. #39
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Bene,dato che più o meno tutti hanno detto la loro,in maniera più o meno pacata,penso che si potrebbe anche mettere la parola fine e non perseveare perchè,come avevo già* detto,questi topic non portano mai nulla di buono...quindi,voltiamo pagina e parliamo di militaria,dove ci sono molti,troppi topic anche interessanti che languano....dai[]

  10. #40
    Amministratore
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    2,540
    SI.

    Parliamo di Militaria.


    Topic chiuso.


    WW
    Amministratore

Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 234

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •