Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Faciloneria giornalistica o ignoranza crassa?

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,088

    Faciloneria giornalistica o ignoranza crassa?

    Un filmato sgranato in bianco e nero, di pochi secondi, ha creato grandissimo clamore in rete.

    La futura regina Elisabetta è ripresa insieme a sua madre e sua sorella Margaret nella tenuta di Balmoral nel 1933. Con loro lo zio Edoardo, quello che tre anni dopo salirà al trono per poi abdicare per sposare Wallis Simpson. E tra i giochi e le risate sul prato tutti cominciano ad alzare il braccio destro come nel saluto nazista. Come se Edoardo volesse insegnare come si fa.

    La clip viene pubblicata dal Sun sul suo sito e presentata come un’esclusiva mondiale, un filmato rimasto nascosto per 80 anni e riemerso oggi per la prima volta. Il giornale precisa che il filmato risale al 1933-34 quando Hitler ha da poco conquistato il potere e che i legami di Edoardo con Hitler e il fascismo sono ben documentati. Il quotidiano aggiunge che esperti hanno definito il nuovo filmato di grande interesse pubblico e che potrebbe gettare nuova luce sull’atteggiamento della famiglia reale nei confronti della Germania negli anni ’30.

    Karna Urbach, un’esperta del nazismo e membro del Istituto di ricerche storiche descrive il filmato come «notevole». «È abbastanza scioccante. La Regina ha avuto un tale orgoglioso comportamento durante la seconda guerra mondiale ed un senso del dovere verso il suo paese che a nessuno potrebbe venire in mente che guardasse con simpatia alla Germania nazista. Era una bambina quando il filmato fu girato, molto prima che le atrocità del nazismo diventassero note». «Ma Edoardo aveva già dato il benvenuto al regime come Principe di Galles nel 1933 - ricorda - e rimase filonazista anche dopo lo scoppio della guerra».

    Faciloneria giornalistica o ignoranza crassa?

    Il saluto romano, cui si ispirava il saluto hitleriano, venne usato in molti paesi in diversi contesti prima della guerra mondiale.

    Il saluto era in uso negli Stati Uniti d'America per il saluto alla bandiera, era stato creato da Francis Bellamy nel 1892 e adottato nelle scuole degli Stati Uniti fin verso gli anni trenta. A causa della somiglianza tra il saluto di Belalmy e il saluto romano, il Presidente degli Stati Uniti Franklin Delano Roosevelt istituì al suo posto il gesto della mano sul cuore come saluto alla bandiera durante l'esecuzione dell'Inno nazionale. Questo avvenne quando il Congresso americano adottò ufficialmente il Codice per la Bandiera il 22 giugno 1942.

    Lo stesso avvenne con molte altre forme del saluto romano usate nel resto del mondo: in Spagna il saluto fascista venne mantenuto fino al 1975, anno della morte del dittatore Francisco Franco; in Galizia rimase addirittura fino al 2005, durante la presidenza di Manuel Fraga Iribarne.

    E' interessante notare che il saluto romano era in uso ben prima degli anni trenta, gli scout del CNGEI, Corpo Nazionale Giovani Esploratori Italiani lo usavano come forma di italica distinzione, senza nulla avere a che fare con il fascismo, cartoline e quaderni risalenti alla prima guerra mondiale e in vendita nelle aste mostrano gli scout fare quel saluto senza possibili errori di interpretazione, braccio teso e dite della mano unite e protese in avanti.

    immagine dalla rete


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068
    Ammesso e non concesso: uno non puo' neanche scherzare?
    Come scritto sopra "...Il saluto era in uso negli Stati Uniti d'America per il saluto alla bandiera, era stato creato da Francis Bellamy nel 1892 e adottato nelle scuole degli Stati Uniti fin verso gli anni trenta. A causa della somiglianza tra il saluto di Belalmy e il saluto romano, il Presidente degli Stati Uniti Franklin Delano Roosevelt istituì al suo posto il gesto della mano sul cuore come saluto alla bandiera durante l'esecuzione dell'Inno nazionale. Questo avvenne quando il Congresso americano adottò ufficialmente il Codice per la Bandiera il 22 giugno 1942..."

    Quindi ignoranza becera giornalistica, dovuta proprio al non sapere piu' che cavolo scrivere. Questa è gente pericolosa... PaoloM


  3. #3
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,794
    Concordo con voi pienamente, tra l'altro ho letto da qualche parte che il filmato è stato prestato da Sua Maestá e si arrabbiata parecchio per tali insinuazioni, considerato che il Regno Unito ha combattuto con ogni mezzo il Nazismo e la stessa Regina madre, madre di Elisabetta II ha dato personalmente aiuto alla popolazione londinese sotto i bombardamenti, quindi ritengo sia solo una trovata giornalistica per denigrare i Windsor, che con il principe William e consorte han fatto guadagnare punti alla monarchia britannica.


    ChM
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,088
    Il Sun è il Sun, un giornale becero tra i beceri...
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •