Pagina 6 di 14 PrimaPrima ... 45678 ... UltimaUltima
Risultati da 51 a 60 di 133

Discussione: Fallschirmjaeger e SS

  1. #51
    Moderatore L'avatar di BIGGET
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    2,445
    Mi sembra un'ottima idea integrare questo Topic con il tuo materiale Paolo!!!![^][^][^]

    Vai, abbiamo già* l'acquolina in bocca!!![:P][:P][:P]

    Saluti BIGGET[ciao2]
    Perché negarlo...mi piaccion le Fibbie!!

  2. #52
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    16,077
    OK, inizio con qualche foto d'insieme. Successivamente potremo
    trattare dettagliatamente degli oggetti specifici ai Fallschirmjaeger
    (FJ).


    Immagine:

    64,83*KB
    Imbracatura a sgancio rapido del paracadute RZ20 entrato in servizio dopo l'esperienza negativa dello RZ1
    a Creta.La configurazione uniformologica e' degli anni, fine '41,'42 e'43.La tuta da lancio apribile e' una M.41.


    Immagine:

    71,47*KB
    Vista di lato.


    Immagine:

    70,61*KB
    Vista dorsale del paracadute RZ20. La configurazione superiore della
    fune di vincolo con moschettone indica che il paracadute e' predisposto
    per un lancio dallo Junkers Ju52.Se la fune di vincolo
    fosse stata sotto,il paracadute sarebbe stato predisposto per il
    lancio con l'Heinkel He 111, infatti sulla borsa del paracadute
    c'è scritto sopra Ju52 e sotto He111. Con questo paracadute ci si
    poteva lanciare fino a 90mt da terra.I Fj erano addestrati a lanciarsi
    anche con la carabina K98, ma in un lancio di guerra
    era oltremodo pericoloso perché in pochi secondi si atterrava ad una
    velocita'pazzesca e non essendo prevista alcuna capovolta, come lo
    era invece per i paracadutisti italiani col loro IF41SP anche
    portando il mitra che doveva essere sganciato a tempo per fare fulcro
    durante la capovolta,i tedeschi in genere lasciavano andare la
    carabina a terra prima di atterrare, sempre che ne avessero avuto il
    tempo e sempre che non vi fosse stato il vento.
    Il paracadutista tedesco con la carabina, veniva giu' come lo vedete
    nella foto:


    Immagine:

    13,88*KB



    Immagine:

    61,3*KB

    Configurazione da combattimento a terra.



    Immagine:

    63,87*KB

    ANCORA PARTICOLARI SUL PARACADUTE:

    Immagine:

    85,94*KB
    Particolari dei moschettoni laterali, destro e sinistro fissati
    all'imbracatura del paracadute RZ20.


    Immagine:

    69,21*KB
    Il moschettone della fune di vincolo, collegata all'aereo.



    Immagine:

    74,08*KB
    Il fascio funicolare dello RZ20: questa parte del paracadute era la piu' importante, perché il peso
    del paracadutista dipendeva da questo unico 'nodo' chiamiamolo cosi'.Esso era sulla schiena ed il
    paracadutista poteva muoversi unicamente dondolandosi o facendo movimenti con le braccia o con
    le gambe (se ne aveva tempo).



    Immagine:

    142,9*KB
    Una foto arcinota del mio archivio, pubblicata su riviste e libri francesi, inglesi e americane
    (Copyright E. Albertelli Ed.): la calotta mimetica dello RZ20 col suo splendido caleidoscopio di colori.
    Esistevano anche calotte bianche.



    Immagine:

    90*KB
    Hermann Goering e FJ.Configurazione uniformologica:Italia-1943/44





    Immagine:

    198,15*KB
    Contenitore da lancio per armi.Spesso venivano perduti durante il
    lancio, sicché i paracadutisti tedeschi si trovavano a combattere
    con la semplice pistola, qualche bomba a mano, il pugnale e la
    baionetta.



    Immagine:

    91,65*KB
    Particolare del libretto del paracadute RZ20 su cui erano riportati
    tutti i lanci e le riparazioni, nonché le ripiegature. Doveva sempre
    trovarsi in un'apposita borsetta all'interno della borsa del paracadute.



    Immagine:

    86,92*KB
    Configurazione uniformologica mediterranea. Lancio su Monterodondo (Rm)1943.
    Notare la borsa contenitore del paracadute e la copertura antipolvere per il meccanismo del K.98.



    Immagine:

    122,74*KB
    Configurazione uniformologica mediterranea.Lancio in Sicilia. 1943.
    In questo caso l'M.P40 era inserito tra le cinghie dell'imbracatura.
    Notare il salvagente, che veniva portato in tutte le azioni vicino
    al mare.

    segue...sono un po' stanco...[ciao2]PaoloM

  3. #53
    Utente registrato L'avatar di KampfgruppeHansen
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Grüne Linie
    Messaggi
    730
    che dire??[II]
    complimenti marpo!!
    ________________________
    Erano tempi fieri ed eroici, dove mettevamo piede li era la Germania,e il mio regno si estendeva fin dove arrivava il cannone del mio carro Armato

    Jochen Peiper
    SS Standartenführer , Kommandeur Panzer Regiment SS Leibstandarte

  4. #54
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053
    Bravo Marpo, ottimi pezzi e ottime foto, nella tua collezione hai anche il primo modello di Knochensack, quello color grigio topo???

    Saluti
    Die Nadel
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

  5. #55
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    16,077
    Dammi tempo, stasera sono cotto tra scansioni e commenti.Si comunque ce l'ho e ne
    riparleremo.[ciao2]PaoloM
    Un anticipo:
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  6. #56
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,659
    Sono estasiato.Le foto a colori sono sensazionali.
    La foto con il manichino configurato per il combattimento a terra è stupenda.
    Complimenti e grazie per l'ottimo servizio.

  7. #57
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    414
    Uno spettacolo!!!
    Complimenti...[ciao2]
    Pochi sguardi nobili vedran l'aurora.

    Saluti
    Simone

  8. #58
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    1,622
    marpo ti rinngrazio x le immagini e le preziose informazioni!grazie graziem grazie!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


    Walter Nowotny
    cerco e scambio materiale wehrmacht e afrikakorps!!!

  9. #59
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    come promesso posto le foto relative alla missione effettuata dal I/FJR 7 il cui comando era appena stato affidato al maggiore Mors..
    la missione era costituita da due linee di intervento, una dedicata alla liberazione del Duce direttamente sull'albergo, e l'altra rivolta al paesino sottostante previa occupazione.

    la foto del riquadro in rosso è una ricostruzione a fini propagandistici..a differenza di quella principale che è vera.

    Immagine:
    2007101105210_alianti.jpg
    120,33*KB
    (foto ECPA) dal Libro "diavoli Verdi " di J.Y. Nasse


    Immagine:

    38,53*KB
    (medesima fonte) (BA)

    foto di gruppo dopo la liberazione..possiamo vedere alla sinistra di Mussolini il maggiore Mors comandante il I/FJR 7 tra i due l'Oberleutnant Schultze comandante il III/FJR 7.


    Immagine:

    38,65*KB

    l'Oberleutnant Schultze comandante il III/FJR 7 a destra
    (aveva partecipato anche all'operazione sul canale di Corinto e Creta dove era stato ferito gravemente)
    (Foto collezione SCHULTZE)

    l'Oberleutnant von Berlepsch a sinistra al comando del I/FJR 7
    (FOTO ECPA)

    per quanto riguarda i collegamenti con il Skorzeny e il battaglione Friedenthal, questa Unità* Speciale costituita nel 1943, reclutò il proprio organico all'interno delle waffen SS..e prese il nome dalla base operativa..il Castello di Friedenthal a nord di Berlino.
    taluni personaggi di questa unità* come Paul Spitt, prima geniere della SS Viking, in seguito trasferito alla SS Jagdverbande Mitte,
    operarono nell'operazione del Gran Sasso, lui , specificatamente, venne impiegato attraverso un aliante.
    cercherò di postare la foto proprietà* della sua collezione!
    "le informazioni sono tratte dal libro "diavoli Verdi" di NASSE
    e sono a titolo di breve recensione!"

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

  10. #60
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090
    Ragazzi,che topic!!!Ma soprattutto!!!Ragazzi,che pezzi prestigiosi che ha Marpo!!![Panic2][Panic2][Panic2]
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

Pagina 6 di 14 PrimaPrima ... 45678 ... UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato