Pagina 8 di 14 PrimaPrima ... 678910 ... UltimaUltima
Risultati da 71 a 80 di 133

Discussione: Fallschirmjaeger e SS

  1. #71
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    19
    Citazione Originariamente Scritto da Die Nadel

    Allora, il battaglione 500/600 Fallschirmjager SS fù creato a metà* del 1943 circa, era prevalentemente formato da uomini provenienti dalle varie compagnie disciplinari delle SS, avevano un connubio uniformologico SS, FJ, generalmente conservavano la giacca SS dell'unità* di provenienza e la fibbia mentre il resto era tutto LW, molti cucivano l'aquila SS sul Knockensack a distinzione dai normali FJ, quest'unità* partecipò a diverse operazioni di commando, tra cui il già* citato tentativo di cattura e rapimento di tito, partecipò all'operazione sul gran sasso anche se furono principalmente i FJ della LW a dirigere le danze; quest'unità* fù creata e comandata sempre da Otto Skorzeny e sembra che non sia scampato nessuno, o quasi, alla guerra;
    la vicenda piu interessante e forse piu dibattuta su quest'unità* fù l'adozione del Knockensack in eichenlaub anzichè in splinter, esistono uno forse due esemplari di questo knock e sono conservati uno in Germania e uno credo in america.
    Questo filmato non mi sembra che tratti di Barbarossa, perchè si vedono Panther, sdkfz 251 ausf D, PAK 43 e Hetzer, quindi dovrebbe trattarsi di tardo 44 inizio/metà* 45, come ha fatto notare l'amico MP38, dovrebbe essere proprio Germania orientale, quindi inizo 45;
    se cerchi filmati della Deutscher Wochenschau prenditi la collezione "La guerra del Fuhrer", è la raccolta di tutti i filmati della DW dal 1936 ai primi di aprile del 1945, quando Goebbels bloccò la trasmissione dei cinegiornali, la trovi alla militalia, tutta la collezione, a 30 euri circa.

    Saluti
    Die Nadel

    PS ma dove si vedono i FJ SS scusa, non sono riuscito ad individuarli, potresti dirmi in quale momento si vedono, per favore???

  2. #72
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    16,096
    Sulla foto di Digjo quel lancio sara' stato sui 200-150 mt, quindi
    d'ordinaria amministrazione per i Fj, per lo meno per quelli che stanno
    scendendo.Il fatto e' che a Creta vi furono tre zone principali
    di lancio e circa sette o otto secondarie. Gli inglesi non avevano le
    batterie contraeree su tutta l'isola, ma in un paio di punti gli Junkers
    si trovarono sotto il tiro d'infilata da destra e da sinistra
    sicché alcuni furono colpiti e distrutti in volo con equipaggi e paracadutisti
    che non fecero in tempo a lanciarsi.Alcuni si lanciarono
    con gli Junkers che picchiavano per spegnere le fiamme. In questo caso
    i FJ ci provarono anche da 60 mt.Molti finirono in mare e molti non riuscirono
    ad aprire il paracadute.Quelli atterrati, si trovarono con
    gli inglesi che sparavano da tutte le parti, pressoché disarmati
    perché i contenitori con le armi erano andati perduti.Molti reparti
    si videro spacciati e l'invasione fu sul punto di essere sospesa
    perché cio' accadde proprio all'inizio.Hitler ovviamente la fece continuare
    e fu fortunato perché aveva degli ufficiali veramente
    qualificati, che riorganizzarono e strinsero i reparti.
    A complicare le cose ci fu anche la popolazione civile, che stremata
    dalla fame e dai bombardamenti incessanti comincio' a far fuori, se
    ci riusciva, i FJ isolati, probabilmente aiutata, per la cruenza
    praticata, da soldati Maori neo zelandesi, presenti sull'isola.
    Durante gli ultimi lanci vennero anche lanciate migliaia di volantini
    indirizzati alla popolazione civile affinché non insistesse
    in questa pratica, pena gravissime rappresaglie e distruzione di
    abitazioni vicine ai luoghi degli eccidi. Ho la fortuna di avere
    uno di questi volantini, che posto per intero.


    Immagine:

    110,69*KB
    [ciao2]PaoloM

  3. #73
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    Citazione Originariamente Scritto da marpo

    Sulla foto di Digjo quel lancio sara' stato sui 200-150 mt, quindi
    d'ordinaria amministrazione per i Fj, per lo meno per quelli che stanno scendendo.Il fatto e' che a Creta vi furono tre zone principali
    di lancio e circa sette o otto secondarie. Gli inglesi non avevano le
    batterie contraeree su tutta l'isola, ma in un paio di punti gli Junkers si trovarono sotto il tiro d'infilata da destra e da sinistra
    sicché alcuni furono colpiti e distrutti in volo con equipaggi e paracadutisti che non fecero in tempo a lanciarsi.Alcuni si lanciarono
    con gli Junkers che picchiavano per spegnere le fiamme. In questo caso
    i FJ ci provarono anche da 60 mt.Molti finirono in mare e molti non riuscirono ad aprire il paracadute.Quelli atterrati, si trovarono con
    gli inglesi che sparavano da tutte le parti, pressoché disarmati
    perché i contenitori con le armi erano andati perduti.Molti reparti
    si videro spacciati e l'invasione fu sul punto di essere sospesa
    perché cio' accadde proprio all'inizio.Hitler ovviamente la fece continuare e fu fortunato perché aveva degli ufficiali veramente
    qualificati, che riorganizzarono e strinsero i reparti.
    A complicare le cose ci fu anche la popolazione civile, che stremata
    dalla fame e dai bombardamenti incessanti comincio' a far fuori, se
    ci riusciva, i FJ isolati, probabilmente aiutata, per la cruenza
    praticata, da soldati Maori neo zelandesi, presenti sull'isola. Durante gli ultimi lanci vennero anche lanciate migliaia di volantini indirizzati alla popolazione civile affinché non insistesse
    in questa pratica, pena gravissime rappresaglie e distruzione di
    abitazioni vicine ai luoghi degli eccidi. Ho la fortuna di avere
    uno di questi volantini, che posto per intero.


    Immagine:

    110,69Â*KB
    [ciao2]PaoloM
    non sapevo dei volantini (interessantissimo)..mentre relativamente al massacro di soldati da parte della popolazione, si..riportato da vari testimoni..
    effettivamente non fu un'operazioncina "facile"..tutt'altro e solo grazie alla preparazione e alla testardaggine di questo corpo se ne riuscì a riportare in seguito una vittoria. Asprissimi i combattimenti a terra..molte le vittime Fj.
    ecco anche perkè Creta divenne una delle operazioni che impose i parà* tedeschi all'attenzione del mondo come corpo d'elite.
    penso ke Eben-Emael (non so se sia scritto giusto) sia stata una delle prime a metterli in evidenza!..la mia passione per loro mi pare sia tangibile..anche se i parà* "nostrani" ritengo ke non si siano fatti parlare dietro..(ho molta stima di entrambi..(forse perkè sono eroi sfortunati)..scusate l'OT.

    tu, marpo dici 150/200??..convieni che è un altezza un pò a rischio con presenza di vento per quegli "ombrelli"? sopratutto per il tiro al piccione tanto in voga a Creta?

    (per Marpo..fregatene se c'è qualcuno ke rompe!..a noi e non solo vai benissimo così!)

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

  4. #74
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    16,096
    150-200 mt è un lancio oserei dire di tutta tranquillita', ma non certo per un lancio di guerra.
    Evidentemente i piloti degli Junkers,(la foto probabilmente si riferisce alle ultime fasi delle
    operazioni, quando tutto o quasi era tranquillo in quella zona),ricevettero messaggi da terra che
    potevano allinearsi a quell'altezza e quindi, in assenza di vento forte, si poterono lanciare
    senza problemi. In genere il lancio di guerra era molto piu' basso, sia per evitare il cecchinaggio
    e sia per la sorpresa.Il fatto era pero' che gli Junkers erano molto vulnerabili perché lentissimi
    e una batteria multipla a tiro rapido, nonché dei semplici fucili mitragliatori potevano creare
    problemi serissimi, come puntualmente avvenne in alcune zone di Creta, nelle prime fasi dell'invasione.
    L'esperienza di Creta fu l'ultimissimo lancio di massa per i tedeschi (intendo un lancio di quelle dimensioni, con tutti quegli uomini).Di lanci ve ne furono successivamente molti altri (vedi Estonia,Lituania,Caucaso,Catania,Monte Rotondo,Elba,Cos,Egeo,Yugoslavia,Belgio),madivenne ro per lo piu' raids di sorpresa o mosse di trasferimento con molti meno uomini e con molte meno perdite.Creta aveva insegnato che non si potevano rischiare cosi' le migliori truppe addestrate
    che aveva il Reich. Ovviamente cosi' non la pensavano gli Alleati che fino alla fine puntarono sui
    lanci di massa.Credo sia stata una mossa giusta, ma anche molto fortunata.[ciao2]PaoloM

  5. #75
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    si ..giusto..
    ritengo anche io quella foto relativa a lanci su zona oramai consolidata..anche dalla "rilassatezza" dell'osservatore a terra..

    intendevo proprio questo..il lancio di guerra ricordo si facesse da altezze decisamente inferiori.

    concordo anche sul resto..lanci/quantità*..
    è anche vero come si vide col proseguire del conflitto..che soltanto ki fosse stato in grado di disporre di mezzi e truppe "a iosa" avrebbe potuto considerare manovre di una certa entità*.

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

  6. #76
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053
    All'inizio, c'è anche il commentatore che li cita, si vedono due uomini in buca, uno con l'mg e l'altro con l'arma leggera, si vedono i tipici elmi FJ.

    Saluti
    Die Nadel
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

  7. #77
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    16,096
    Seguitiamo con un po' di equipaggiamento specifico:


    Immagine:

    168,77*KB
    L'aquila da petto di una tuta da lancio color verde oliva. Notare la
    tipica trama.Esistevano anche altre trame ovviamente.



    Immagine:

    140,92*KB
    Un po' d'insieme di tipo continentale.Notare il pugnale a molla
    seconda versione.



    Immagine:

    51,05*KB
    Guanti da lancio 'corti' neri, prima versione, con un pugnale a
    molla, sempre prima versione.



    Immagine:

    75,95*KB

    Buffetteria mista continentale/tropicale



    Immagine:

    67,35*KB
    Una delle molte versioni degli stivaletti da lancio con allacciatura
    laterale.



    Immagine:

    94,32*KB
    Foto d'epoca (1944) con telini da elmetto realizzati con tela di
    risulta da zeltbahn.



    Immagine:

    91,01*KB
    Maschera antigas da FJ. Difficile trovare attualmente una custodia di
    tela originale. Le rifanno bene, ma nessun produttore attuale osserva
    le caratteristiche interne....



    Immagine:

    47,84*KB
    Tre tipi di ginocchiere da lancio da FJ. Le piu' rare sono quelle
    al centro, di tela blu.



    Immagine:

    55,38*KB
    Immagine:

    118,75*KB
    Quattro dei sei tipi di bandoliere da FJ per il K98.La piu' rara
    e' la blu, prima illustrata.


    Immagine:

    115,85*KB
    Il portacaricatori a sei scomparti specifico FJ per i caricatori
    dell'MP38u40.
    ..segue[ciao2]PaoloM

  8. #78
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    107
    Ciao a tutti Paraccadutisti ss cosa ne pensate di questa piastrina

    Immagine:

    86,83*KB

    Immagine:

    88,1*KB

  9. #79
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    1,622
    non si vede nullarova a ridurre la grandezza delle immagini
    cerco e scambio materiale wehrmacht e afrikakorps!!!

  10. #80
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    446
    Citazione Originariamente Scritto da walter nowotny

    il mio era un pensiero di condanna agli alleati che hanno bombardato i cittadini inermi come in giappone...ma lo stesso hanno fatto i tedeschi a londra cassino parigi e stalingrado...

    scusatemi

    Walter Nowotny
    Cassino e Parigi ?

    axel 1899

Pagina 8 di 14 PrimaPrima ... 678910 ... UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato