Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 35

Discussione: FB M41 Pareri

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    LISBONA-PORTOGALLO
    Messaggi
    452
    Ciao,

    A me mi sembra buona, sebene che l'aquila (originale) potrebbe essere stata rimontata...

    Luis[ciao2]

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    1,986
    quoto ciano, la prossima volta riaccorda di farti inviare pure le foto internamente sia delle mostrine che dell'acquila anche se oramai si sa che è difficoltoso trovare giacche integre.
    affrontare l'impari lotta contro l'ocupante con tutte le conseguenze di sacrifici e di sangue che comportava, o rinunciare, per un lungo periodo di tempo, alla prospettiva di indipendenza nazionale e alla conquista di un regime democratico

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    1,003
    Tutto sommato non mi dispice anzi(è la mia idea poi..) anche se puo essere non intera ma con qualche intervento bella!!

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Trieste
    Messaggi
    4,675
    A me mi sembra buona, sebene che l'aquila (originale) potrebbe essere stata rimontata...
    Io ho avuto il vantaggio di averla toccata con mano il giorno del suo ritrovamento e anche successivamente dopo che è stata portata in Italia. Ho constatato (in base alla mia esperienza),che l'aquila è cucita seguendo una delle svariate prassi previste per i capi di quell'epoca: cucita a mano capovolta partendo dal lato superiore quindi rovesciata e cucita a macchina nel rimanente contorno. Le cuciture potevano essere diritte o a zig-zag sulla parte superiore (se cucita a macchina) e normalmente a zig-zag per il rimanente contorno. Ritengo non sia modificata e neanche accorciata nonostante fosse una moda abbastanza diffusa tra i soldati. Penso piuttosto viste le condizioni, sia un fondo di magazzino.
    Infanterie Königin aller Waffen

  5. #15
    Banned
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    759
    Notare la coincidenza tra il colore del filo usato per cucire le stellette sul bavero e quello delle cuciture del colletto.
    L'aquila potrebbe essere stata aggiunta in un secondo momento.

  6. #16
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna
    Messaggi
    4,407
    Scusami Gianca ma è il mio monitor o il colore di base della giacca è grigio?
    sven hassel
    duri a morire

  7. #17
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    No,non è il tuo monitor,è proprio grigia.

  8. #18
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Toscana ( Gotenstellung ) Mugello
    Messaggi
    4,175
    E infatti è quello il suo giusto colore, anche se forse le foto lo cambiano un pò.
    [ciao2]

  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Grazie Green per la conferma![]

  10. #20
    Citazione Originariamente Scritto da herr x

    C'è un'evidente alterazione del colore dovuta alle fotografie sovraesposte. La giacca modello 40 veniva confezionata sovente
    con lo stesso panno usato per la modello 36, chiudeva con cinque
    bottoni ed il colletto non era più verde smeraldo scuro ma uniforme
    nel colore della stessa. Nei primissimi modelli si possono notare
    mostreggiature e spalline ancora del modello prebellico.
    <font color="red">La modello 41, identica nel taglio, cambiava nel colore più tendente
    al grigio (feldgrau), i bottoni diventavano sei e gli attributi del
    nuovo tipo a bassa visibilità*
    .[]</font id="red">
    In realtà*, nella prima variazione della cosidetta "M 36" (ossia la M 40), la soppressione del colletto blu-verdastro e l'adozione da te citata dei gradi a bassa visibilità* sono concomitanti, e non differite come da te indicato, e risalgono ambedue al 25 aprile 1940 (Allgemeine Heeresmitteilung Nr. 554, Dienstgradabzeichen für Unteroffiziere und Mannschafften). Solo in seguito è adottato il sesto bottone (maggio 1941).

    Notare che le varie denominazioni 36, 40, etc sono frutto dei collezionisti.[8D] Può essere utile distinguere con numeri, ma mi sembra che le giacche tra la 36 e la 42, a prescindere che esse siano a 5 o 6 bottoni, possono essere tranquillamente qualificate come modello 40 (senza creare una ulteriore categoria 41 per il bottone), essendoci, come regolamenti spiegano, solamente il bottone in più a differenziarle.

    Un pò la stessa cosa è successa con le Sonderbekleidung Panzer: da una semplice differenza tra "1o modello" e "2o modello", ossia con e senza profilatura al colletto, si è passati a tre modelli, ossia: con profilatura e colletto con baveri separati nettamente e senza bottoni superiori, con prof. e con baveri non separati nettamente e con bottoni superiori, senza profilatura. Magari tra un pò i modelli saliranno a quattro (!), ad includere le giacche Pz. iniziali, che non avevano ancora l'aquila da petto...[]

Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato