Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 35

Discussione: FB M41 Pareri

  1. #21
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Trieste
    Messaggi
    4,675
    Notare che le varie denominazioni 36, 40, etc sono frutto dei collezionisti. Può essere utile distinguere con numeri, ma mi sembra che le giacche tra la 36 e la 42, a prescindere che esse siano a 5 o 6 bottoni, possono essere tranquillamente qualificate come modello 40 (senza creare una ulteriore categoria 41 per il bottone), essendoci, come regolamenti spiegano, solamente il bottone in più a differenziarle.
    Non è solo una questione di bottoni ma anche e soprattutto di colore. Il cambio di tonalità* al feldgrau più scuro (mod.40/41) segna a mio avviso, una svolta determinante nell'aspetto della giacca da truppa e si distingue nettamente dalle produzioni precedenti.
    Se nella tua citazione la mod.42 è compresa, allora anche qui specifico che l'assenza del cannolo centrale dalle tasche ne modifica ulteriormente l'estetica differenziandola nettamente dalle altre.
    Poi che a noi collezionisti, piaccia classificarle per questioni di abbinamento ai vari accessori, questo è un altro discorso.[]
    Infanterie Königin aller Waffen

  2. #22
    Citazione Originariamente Scritto da naviditalia

    Messaggio inserito da herr x

    <font color="red">La modello 41, identica nel taglio, cambiava nel colore più tendente
    al grigio (feldgrau), i bottoni diventavano sei e gli attributi del
    nuovo tipo a bassa visibilità*
    .[]</font id="red">
    Più che altro indicavo il tuo errore di cui sopra, dove davi apparentemente per contemporanei l'adozione dei fregi a bassa visibilità* e il sesto bottone.

    Errore tuo evidente e incontrovertibile (potrei aggiungere anche qualcosa chessò, l'imputato, vostro onore...[8D]) visti i documenti tedeschi da me citati.

    Ribadisco che mi sembra superflua una ulteriore classificazione "41", anche perchè il tuo asserito "cambiamento di colore" nelle modello 40 (siano esse prodotte nel 1940 o nel 1941) pur vero in tantissimi casi, non lo è in quasi altrettanti. Il camobiamento di colore, vero o presunto, non può essere preso come un dato oggettivo per una classificazione, la quale, a mio parere può essere "istituzionalizzata" solo da documenti dell'epoca, o un insieme di contemporanei cambiamenti significativi, come nel caso delle 36 rispetto alle 40, o le 42 rispetto alle 40, etc.

    L'impiego massiccio di lana rigenerata o di pessima qualità*, grandi percentuali di rayon, panno catturato e chi più ne ha più ne metta è in buona parte posteriore al 1941, riguardando quindi più quindi, appunto, le modello 42.

  3. #23
    Citazione Originariamente Scritto da herr x

    Notare che le varie denominazioni 36, 40, etc sono frutto dei collezionisti. Può essere utile distinguere con numeri, ma mi sembra che le giacche tra la 36 e la 42, a prescindere che esse siano a 5 o 6 bottoni, possono essere tranquillamente qualificate come modello 40 (senza creare una ulteriore categoria 41 per il bottone), essendoci, come regolamenti spiegano, solamente il bottone in più a differenziarle.
    Non è solo una questione di bottoni ma anche e soprattutto di colore. Il cambio di tonalità* al feldgrau più scuro (mod.40/41) segna a mio avviso, una svolta determinante nell'aspetto della giacca da truppa e si distingue nettamente dalle produzioni precedenti.
    <font color="red">Se nella tua citazione la mod.42 è compresa, allora anche qui specifico che l'assenza del cannolo centrale dalle tasche ne modifica ulteriormente l'estetica differenziandola nettamente dalle altre.</font id="red">
    Poi che a noi collezionisti, piaccia classificarle per questioni di abbinamento ai vari accessori, questo è un altro discorso.[]
    Ho scritto tra la 36 e 42, non compresa la 42. Indicavo quindi le 40.

  4. #24
    Inoltre, ad aggiungere confusione, diversi collezionisti americani (e relativi libri), indicano la prima divisa dopo le 36 proprio... 41, saltando la 40...[II]

    Forse aveva ragione il mitico Davis, che parlava di 36... e poi di "variazioni belliche alla stessa" (quindi non classificando 40, 41 etc) e riprendendo la classificazione solo alla 43 (che in effetti, per taglio e qualità* di panno è proprio abissalmente diversa dalle precedenti) e 44.

    Mi sembra anche non suffragata da alcun documento dell'epoca la classificazione "giacca modello 45" (ossia le 44 semplificate).

  5. #25
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Trieste
    Messaggi
    4,675
    Più che altro indicavo il tuo errore di cui sopra, dove davi apparentemente per contemporanei l'adozione dei fregi a bassa visibilità* e il sesto bottone.
    Prendo atto dell'errore, da una mia recente ricerca l'adozione di tali fregi risulta per esempio al 9 maggio 1940 (HV40 B no 314), ma questo non cambia le cose, non c'è concomitanza.
    Per quanto riguarda la cosidetta mod.42, la mia è un'osservazione di natura estetica, in questo caso non di colore.[]
    Infanterie Königin aller Waffen

  6. #26
    Concordo, le 42 sono a mio parere il punto di svolta, assieme alla 44.

  7. #27
    Citazione Originariamente Scritto da herr x

    Più che altro indicavo il tuo errore di cui sopra, dove davi apparentemente per contemporanei l'adozione dei fregi a bassa visibilità* e il sesto bottone.
    Prendo atto dell'errore, da una mia recente ricerca l'adozione di tali fregi risulta per esempio al 9 maggio 1940 (HV40 B no 314), ma questo non cambia le cose, non c'è concomitanza.
    E' probabilmente lo stesso ordine: HM sta per Heeres-Mitteilung, cioè tradotto liberamente "comunicazioni della Heer" e gli HV Heeres-Verordnungsblatt "fogli d'ordine". Inizialmente le modifiche erano comunicate con gli HV poi anche con le HM, dopo la loro creazione (ecco le differenti date per lo stesso ordine).

    Se sono troppo palloso sparatemi![]

  8. #28
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Trieste
    Messaggi
    4,675
    Ma ci mancherebbe!! [:188]
    A parte gli scherzi, questi scambi di informazioni possono essere davvero utili e costruttivi se dialogati nella maniera giusta.
    E questo mi sembra il caso.
    Anzi per essere un po' palloso anch'io, aggiungo che per quel che riguarda le aquile da petto, c'è un ordine con data diversa rispetto alle litzen da collo e cioè: 4 giugno 1940 (HV40 B no 337).[:136]
    Con questo e soprattutto grazie alle tue precisazioni, credo sia stata fatta chiarezza sull'argomento.[ciao2]
    Infanterie Königin aller Waffen

  9. #29
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Ciao Andrea,hai voglia di prenderti la briga di farci un bel resoconto sulle varie tipologie di giacche?priamo un topic a tema e via....che ne dici?Lo so che è dura,ma provarci sarebbe una gran cosa....dai[]

  10. #30
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Trieste
    Messaggi
    4,675
    Se vogliamo ammettere che a noi collezionisti piace classificare le giacche dell'heer nella loro evoluzione estetica durante gli anni del conflitto, perchè no? Io ci sto!O perlomeno ci provo, ma con il vostro aiuto però!![:264]
    Infanterie Königin aller Waffen

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato