Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Feldbluse m. '36

  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Fano (Pesaro)
    Messaggi
    633

    Feldbluse m. '36

    Dopo la nascita del primo modello di Feldbluse avvenuta nel 1933 considerato poco più che un semplice prototipo, il modello definitivo viene presentato dopo tre anni di gestazione grazie all’introduzione di alcune modifiche atte a perfezionare lo spartano progetto iniziale. Il nuovo modello sarà più funzionale e pratico di tutti quelli precedenti e rimarrà immutato per tutto il periodo prebellico. Fregi, insegne e correzioni varie della nuova uniforme, si spiegheranno non come abbellimenti estetici fini a se stessi ma con un preciso concetto filosofico tipico dell’uniformologia tedesca.

    [center:mk2uufln][attachment=1:mk2uufln]Studop_Portraits04.jpg[/attachment:mk2uufln][/center:mk2uufln]
    [center:mk2uufln][attachment=0:mk2uufln]pk-63423.jpg[/attachment:mk2uufln][/center:mk2uufln]

    La Feldbluse andrà a manifestare le regole dettate dalla moda civile tedesca del tempo, imponendosi con un indosso attillato e corto. La taglia definitiva sarà scelta dal sott’ufficiale del magazzino vestiario al momento solenne della vestizione della recluta, quando verranno misurate le lunghezze relative ai cinque punti chiave. Esse sono:

    a) lunghezza posteriore dal colletto alla fine della schiena;
    b) circonferenza del colletto;
    c) circonferenza del torace;
    d) lunghezza totale dal colletto al bordo inferiore;
    e) lunghezza delle maniche.

    I cinque numeri rappresentanti le lunghezze sopracitate espresse in centimetri sono stampati generalmente nella parte destra della fodera interna in ordine preciso a forma di X:

    [center:mk2uufln]a-------b
    ----c----
    d-------e
    [/center:mk2uufln]

    Generalmente le Feldbluse lasciano l’opificio di confezionamento con puntato un tagliando di carta in cui vi sono apposte le cinque taglie oltre che la ragione sociale del produttore. Una volta raggiunte i depositi di abbigliamento di appartenenza (HBA – Heeres Bekleidungsamt) verranno marcate al loro interno con le relative taglie, l’iniziale della città che ospita il deposito stesso e l’anno di ricezione (Hannover 1939, foto sotto).

    [center:mk2uufln][attachment=15:mk2uufln]marchi.jpg[/attachment:mk2uufln][/center:mk2uufln]

    Durante tutto il periodo prebellico vengono distribuite un numero massimo di quattro Feldbluse per ogni soldato. All'interno di ognuna di esse è posto un numero che le identifica per un determinato uso. Vado a riassumerle anche se l'argomento lo avevo già trattato in un precedente thread:
    I - Giacca da campagna stoccata per la mobilitazione nei magazzini dell’unità (priva di mostrine e spalline).
    II - Giacca da parata e da libera uscita.
    III - Giacca di servizio destinata a circostanze solenni o quando ordinato.
    IV - Giacca di servizio destinata a servizi abituali.
    Come si evidenzia sulla fotografia, questa giacca appartiene al secondo grado.

    [center:mk2uufln][attachment=14:mk2uufln]7.jpg[/attachment:mk2uufln][/center:mk2uufln]


    Ora entriamo più a fondo cercando di descriverne i particolari.
    La cosa che maggiormente caratterizza la Feldbluse modello ’36 rispetto i modelli precedenti, lo si riscontra all’interno della giacca. La fodera minimale delle precedenti generazioni, lascia il posto ad un’altra più completa e funzionale, capace di contenere meglio l’usura interna del panno ed una conseguente maggior longevità della giacca. Corre il 16 Dicembre 1936 e questa decisiva modifica pubblicata nella “Circolare delle Istruzioni e Direttive dell’esercito” (Heeresverordnungs Blatt - HV), è l’ HV 36, N° 1238. Apro una parentesi. Il suddetto periodico, insieme ad un altro contenente gli “Ordini Generali dell’esercito” (Allgemeine Heeresmitteilungen - HM), altro non sono che due testi bimestrali integrativi e supplementari al volume edito nel 1934, “Regolamenti di servizio dell’esercito tedesco” (Heeresdienstvorschrift N° 122 - H.Dv.), in cui vengono descritte in dettaglio le componenti dell’uniforme e dell’equipaggiamento appuntandone norme, usi e modifiche.

    [center:mk2uufln][attachment=13:mk2uufln]11.jpg[/attachment:mk2uufln][/center:mk2uufln]

    Premesso questo, torniamo a bomba alla descrizione della Feldbluse. La nuova fodera continuerà ad ospitare il sistema di bretellaggio interno introdotte nel 1934 e descritto in modo dettagliato in altra sede (cfr. Feldbluse 1942), atto a sostenere il cinturone e tutto l’equipaggiamento ad esso agganciato. Nella fotografia viene mostrato il suo uso in forma regolamentare.

    [center:mk2uufln][attachment=12:mk2uufln]m36_int.jpg[/attachment:mk2uufln][/center:mk2uufln]

    Leggermente al di sotto ad ogni serie dei tre fori, si trova un piccolo gancio che ha il compito di trattenere la bretella in eccesso impedendogli di fare altri movimenti. (foto sotto)
    [center:mk2uufln][attachment=11:mk2uufln]8.jpg[/attachment:mk2uufln][/center:mk2uufln]

    [center:mk2uufln]Foto sotto: dettagli delle due cinghie con innestati i gancetti di alluminio di supporto (Seitenhaken)[/center:mk2uufln]

    [center:mk2uufln][attachment=10:mk2uufln]bret1.jpg[/attachment:mk2uufln][attachment=9:mk2uufln]bret2.jpg[/attachment:mk2uufln][/center:mk2uufln]

    Con lo scopo di preservare il colletto, inizierà l’utilizzo di un accessorio chiamato Kragenbinde, una cravatta realizzata in robusto cotone che ha la particolarità di essere amovibile poiché abbottonabile tramite cinque bottoni fissati sul colletto stesso. Viene utilizzato in luogo della Halsbinde, retaggio del periodo Reichswehr ormai divenuta obsoleta. Le modalità di indosso variano a secondo della condizione del colletto della giacca, quest’ultimo strettamente collegato alla situazione momentanea di utilizzo: nella maggior parte dei casi, la Feldbluse è portata con il colletto allacciato, quindi la Kragenbinde deve essere chiusa su se stessa abbracciando completamente il collo del soldato, mentre in condizioni di marcia o combattimento, viene permesso di lasciarla sbottonata col colletto aperto.

    [center:mk2uufln][attachment=8:mk2uufln]crav1.jpg[/attachment:mk2uufln][attachment=7:mk2uufln]crav2.jpg[/attachment:mk2uufln][/center:mk2uufln]
    [center:mk2uufln][attachment=3:mk2uufln]Studop_Portraits05.jpg[/attachment:mk2uufln][attachment=2:mk2uufln]40press219 copia.jpg[/attachment:mk2uufln][/center:mk2uufln]

    [center:mk2uufln]Foto sotto. Cravatta da collo usata per tutto il periodo Reichswehr. (Halsbinde)[/center:mk2uufln]
    [center:mk2uufln][attachment=6:mk2uufln]binde1.jpg[/attachment:mk2uufln][attachment=5:mk2uufln]binde2.jpg[/attachment:mk2uufln][/center:mk2uufln]

    Una modifica apparentemente di piccola entità, è relativa alla tasca interna porta pacchetto di medicazione (Verbandpäckentasche), fino ad ora privata del bottone di chiusura e causa di fuoriuscita accidentale del suo prezioso contenuto. L’ordine è l’ HV 37, N°1008 del 19 Agosto 1937, in cui viene inoltre descritto come posizionare i due tipi di pacchetti all'interno della tasca. Il più grande dovrà stare in fondo in posizione verticale ed il piccolo in alto in orizzontale.
    [center:mk2uufln][attachment=4:mk2uufln]9.jpg[/attachment:mk2uufln][/center:mk2uufln]

    Essendo questo un periodo di consensi e vacche grasse per la Germania nazista, la mistura che compone il panno risultante è ricca di lana vergine conferendo un colore Feldgrau carico, tipico del periodo prebellico. La percentuale diversificata per i vari capi di dotazione, viene fissata nell’ordine HV 36, N° 886 del 23 Settembre 1936, riassunto in questo schema:
    - Panno della Waffenrock: 20 % di fibra artificiale.
    - Panno della giacca: 10 % di fibra artificiale.
    - Panno dei pantaloni: 0 % di fibra artificiale, 100 % lana vergine.
    - Panno dei cappotti: 30 percento di cascami di lana.
    - Panno per copricapo: 30 % di fibra artificiale.
    - Tessuto verde bluastro: 10 % di fibra artificiale.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Fano (Pesaro)
    Messaggi
    633

    Re: Feldbluse m. '36

    Feldbluse m. '36

    [center:1drjunu6][attachment=5:1drjunu6]1.jpg[/attachment:1drjunu6]
    [attachment=1:1drjunu6]3.jpg[/attachment:1drjunu6][attachment=4:1drjunu6]2.jpg[/attachment:1drjunu6]
    [attachment=3:1drjunu6]4.jpg[/attachment:1drjunu6][/center:1drjunu6]


    Parlando di mostreggiatura,le spalline e gradi da manica in genere rimangono gli stessi del modello precedente cioè sovrappannati di panno distintivo verde scuro bluastro, mentre l’aquila da petto muterà del colore di fondo passando dal grigio al verde scuro bluastro mantenendo lo stesso colore del filo che la tesse. Le mostrine saranno le solite aventi il segmento colorato col Waffenfarbe sopra le doppie litzen.

    [center:1drjunu6][attachment=2:1drjunu6]5.jpg[/attachment:1drjunu6]
    [attachment=0:1drjunu6]13.jpg[/attachment:1drjunu6][/center:1drjunu6]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Franz56
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    Trieste ("Uciolandia")
    Messaggi
    2,976

    Re: Feldbluse m. '36


    Sono senza parole...
    Una trattazione dettagliata abbinata a foto di pezzi bellissimi...
    Che ti devo dire...
    Complimenti...!!!
    La vita è un temporale... prenderlo nel .... è un lampo...!!!
    El vento, el ... e i siori i gà sempre fato quel che i gà voludo lori...

    "Se un bischero dice 'azzate vorti'osamente può apri' un varco spazio temporale, in cui può incontrassi po'i se'ondi prima, generando 'osì un'infinita e crescente marea di 'azzate"... Margherita Hack

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di Klaudio
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Califfato di Bologna
    Messaggi
    567

    Re: Feldbluse m. '36

    Ottime spiegazioni e '36 da Urlo , tutto molto bello ed accurato ... e' un piacere leggere pezzi simili.

    Ciao.
    Dio usa le guerre per insegnare la geografia alla gente. - A. Bierce -

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Fano (Pesaro)
    Messaggi
    633

    Re: Feldbluse m. '36

    Grazie ragazzi per le gentili (e incoraggianti) parole

  6. #6
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,518

    Re: Feldbluse m. '36

    Stupendo esemplare di feldbluse M36. Ma dimmi, il numero sui bottoni delle spalline e' una caratteristica di questi modelli nel senso che il numero e' sempre presente o si possono trovare M36 senza numeri su questi bottoni? L'uso di questi bottoni nmerati scomparira' nei modelli successivi? L'uso della Kragenbinde perdurra' anche nei modelli successivi di feldbluse, anche in combattimento? Sarei interessato a vedere anche il punto di cucitura delle tasche pettorali nel lato vicino alla manica nonche' la cucitura che parte dal disotto delle maniche per arrivare sulla estremita' lateriali (patte) delle tasche inferiori. Ciao e complimenti, veramente bella e veramente articolata la tua descrizione.

  7. #7
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna
    Messaggi
    4,393

    Re: Feldbluse m. '36

    Mi associo ai complimenti per questo ottimo topic sulla giacca che tutti vorremmo avere in collezione, ma che a me ad esempio manca.
    Completo in ogni suo particolare e come sempre molto istruttivo,
    Molte grazie
    sven hassel
    duri a morire

  8. #8
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Fano (Pesaro)
    Messaggi
    633

    Re: Feldbluse m. '36

    @ Sven, grazie, sempre molto gentile.
    @ Gertro. Il numero sul bottone delle spalline stava ad indicare ila compagnia di appartenenza, andava da 1 a 16 nell'esercito ed era usato nel periodo prebellico nelle giacche da libera uscita. La kragenbinde, è stata usata su tutti i modelli di Feldbluse fino alla giacca m43. Successivamente con l'introduzione del giacchino m44, il colletto della camicia doveva sormontare il colletto della Feldbluse per preservarlo dall' usura; la cravatta a questo punto non era più necessaria. Per questo motivo vennero omessi anche i bottoni di sostegno lungo il colletto.
    Riguardo le fotografie da te richiestemi, aspetto di avere qualche minuto per scattarle e postarle.
    A presto,
    Alessandro

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato