Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 27

Discussione: Fibbia GNR

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    965
    Ciao,
    Io ho questa cosa dite è originale?[]
    nel bosco dove l'ho trovata non mi hanno dato la garanzia[ff]


    Immagine:

    142,61*KB

    Immagine:

    151,5*KB
    Sarò diventato paranoico ma sulla RSI mi fido solo delle cose che trovo io.
    Giovanni[]

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Azzz... se non sei sicuro riportala subito dove l'hai trovata!!!! poi però avvisami che passo io!!!
    Ahahahah!!!
    Mi sa che quel boschetto ti darà* altre soddisfazioni peccato non conservi troppo bene il materiale!!!! [ff][ff]
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    151
    OMMIODIO!! Non vi si puo' lasciare un attimo! Ho avuto un po' da fare ma rieccomi, per la fibbia posso dirvi che la fonte e' attendibile ma non risale all'epoca (la fonte) e neanche proviene da un reduce ergo tocca vedere i vari passaggi; mi fa piacere aver creato una cordiale discussione per trovare dei punti a favore o contro la fibbia da me postata, non potendo esprimere giudizi che chiaramente sarebbero partigiani mi faccio da parte e continuo a vedere i vostri pareri.[ciao2]
    Cerco materiale da Paracadutista Italiano

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Bene, a questo punto sono doverose delle precisazioni:
    Siamo di fronte a 4 esemplari postati:
    2 sicuramente originali,
    1 in fase di attribuzione
    1 sicuramente falso
    Approvato ciò facciamo delle cosiderazioni su quanto si è visto:
    L'esemplare codificato di B.collector presenta delle caratteristiche che non si riscontrano sull' altro esemplare postato da Gil, infatti pur in condizioni sofferte si può tranquillamente asserire che il ponticello è notevolmente diverso dall' esemplare chiamiamolo così "regolamentare" e anche gli ardiglioni sembrano essere più grossi.
    L'esemplare di Folgore è una realizzazione artigiale, ma da quanto vedo non è neppure lontanamente paragonabile all' esemplare falso pubblicato, per questi motivi:
    il falso presenta:
    A)una patica dovuta a corrosione artificiale,
    B)la superfice esterna dove c'è il fregio è piana e non convessa,
    C) il passante che tiene il supporto mobile dell' ardiglione è fatto da un semplice tondino di ferro con le teste ribattutte come si può vedere su tante fibbie false au.
    D) sono assenti le orecchie agli estremi del supporto dell' ardiglione (che in origine servivano sia per non danneggiare l'equipaggiamento che come protezione per il supporto stesso e per una migliore presa all' atto dell' allacciamento.
    Detto ciò si possono esaminare le differenze tra questo esemplare e quello di Folgore:
    1) le "M" pur simili non sono saldate sulla piastra con la stessa inclinazione del falso.
    2) Credo che anche le misure della stessa siano diverse (purtroppo ci mancano)
    3) la corrosione dell' esemplare di Folgore pare genuina e piuttosto profonda in certi punti, al retro lo è molto più visibile.
    4) il ponticello dell' esemplare di folgore è fissato mediante brasatura e in modo del tutto differente rispetto al falso che ritengo fissato mediante puntatura come sugli originali
    5) l'esemplare di Folgore presenta le lingue di protezione.
    6) il fissaggio del gancio mobile di Folgore presenta delle teste ribattute di notevole dimensione che magari non sono neppure bellissime a vedersi.

    A questo punto si può dire che l'esemplare falso è figlio della rapidità* costruttiva, infatti creare lo stampo per realizzare le lingue di protezione non è cosa facile, prima bisogna fustellarne le forma e poi piegare la fibbia su un adeguato stampo convesso a mo di cuscino per dargli la convessità* su tutti i 4 lati, non credo che per qualche decina di pezzi venduti ci si metta in testa di realizzare, al giorno d'oggi, tale apparato, infatti se questi falsi avessero avuto successo se ne dovrebbero vedere parecchi ma sono rari loro stessi per cui il tutto è detto, probabilmete per realizzare il falso si è ricorsi a qualche stampo in origine creato per realizzare qualche componente metallico, ma devo dire che il risultato non è dei più convincenti ne tantomeno dei più belli.
    Altra considerazione, se le "M" dell' esemplare di Folgore fossero state montate in tempi relativamente recenti (qualche anno) comunque si dovrebbero vedere i segni della puntatura e se rimossi mediante abrasione si dovrebbero vedere le parti lucide limate e/o scartavetrate, sull' esemplare di Folgore (che a mio parere è stato pulito un po troppo) si vedono dei piccoli segni di pulitura, ma osservando la superfice delle "M" si nota continuità* nelle corrosioni più profonde senza le interruzioni infatti, se l'ipotetico falsario avesse voluto realizzare le "M" da una lamiera corrosa quanto la placca in qualche modo avrebbe dovuto comunque saldarla, i segni si sarebbero visti e avrebbe dovuto rimuoverli creando delle discontinuità* nelle corrosioni, detto ciò a quel punto avrebbe dovuto riossidarla pesantemente per camuffare il tutto per poi alla fine ricavarne all' epoca poche decine di migliaia di Lire? Mi pare che il gioco non valga la candela!

    A mio parere è un esemplare artigianale creato all' epoca da qualche officina di reparto e da qualche produttore privato e secondo me questo ha fornito l'idea per creare i falsi pubblicati, credo ricopiando la forma delle "M" ma fissandole con un'inclinazione diversa su una piastra ben più piccola di quella dell' esemplare di Folgore.
    Detto ciò sono convito che pulendo l'esemplare falso senza grossi problemi si noterebbero tutte la fasi di lavorazione subite dalla placca in quanto con qualche mese di permanenza nel famoso secchiello con l'intruglio chimico, queste non sparirebbero.
    Speriamo di sentire a questo punto altre considerazioni.[ff][ff][ff]
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    151
    Io proporrei un encomio solenne a Lafitte!!![]
    Cerco materiale da Paracadutista Italiano

  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Si Folgore con tanto di epitaffio lapideo! [][][]
    Sarebbe interessante vedere altri esemplari artigianali per vedere delle similitudini o delle diversità* di costruzione, ciò aiuterebbe anche a iduviduare le caratteristiche peculiari che potrebbero far intercettare altri possibili futuri falsi.
    Restando sempre sul discorso degli esemplari artigianali questi rapresentano sempre un campo difficile in merito alle attribuzioni, e certamente la tematica RSI con le sue innumerevoli copie non aiuta il collezionista ad avvicinarsi ad esemplari di non strettissimo regolamento.
    Purtroppo ancheciò che ci propone l'editoria specializzata non è molto perchè indubbiamente i pochi pezzi superstiti sono sparpagliati su tutto il territorio nazionale (quando non mondiale nel caso dei prigionieri) e quindi di difficile visibilità*, ciò non aiuta affatto l'individuazione di varianti rare o atipiche, spesso poi magari tali varianti sono catalogate come oggetti di altri periodi storici.
    C'è da dire anche che effettivamente in pochi mesi dalla fine del conflitto è sparita la quasi totalità* delle testimonianze storiche di un 'esercito che comunque riusci a mettere in campo all' incirca 800000 tra soldati e reparti paramilitari, chissà* quante di quelle che oggi definiremo "chicche collezionistiche" sono sparite per sempre.
    Anche le sole fotografie sono di per se introvabili, purtroppo queste sono le uniche testimonianze che possono illustrarci l'uso di determinata fregistca o equipaggiamenti all' ora in dotazione. [][][]
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

  7. #17
    Moderatore
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    337
    ... Seguendo Folgore posto una ennesima fibbia artigianale GNR!
    E' un modello in ottone e la M saettante è saldata alla placca, la stessa era completamente argentata e fortunatamente una buona parte dell'argentatura è ancora presente.
    Non è della tipologia postata in precedenza ma è comunque un pezzo interessante!

    Bye
    Giò




  8. #18
    Utente registrato L'avatar di mauro
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    705
    La fibbia in ottone non è simile a quella del cinturone a placca francese mod.92? []

  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Si Giò direi di si , è un lavoro ben eseguito la "M" è molto carina, e giustamente come dici tu è un pezzo interessante realizzato in metallo nobile.
    Il largo passante farebbe pensare ad un cinturone ripegato e cucito con largo gancio per l'allacciatura, mi ricorda altre fibbie con lo stesso sistema di aggancio.
    Non avendone viste di simili non azzardo alcun che a parte dire che come fattura mi piace.
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

  10. #20
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Sbaglio o ricorda la fibbia spagnola?
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato